Siria, Hassakè: “Un grido di aiuto, in soccorso dei cristiani, ma anche dei curdi in generale”

 

Una richiesta di aiuto è stata lanciata da monsignor Jacques Behnan Hindo, arcivescovo di Hassaké-Nisibi dei Siri. “Dopo l’annuncio della tregua tra esercito arabo-siriano e forze curde, che prevede la smilitarizzazione, fra l’altro, del quartiere cristiano di Hassaké, le barricate non sono state rimosse, anzi sono aumentate, così come è aumentato il numero delle strade chiuse. La circolazione è diventata molto difficile, se non addirittura impossibile”.

Leggi tutto: Siria, Hassakè: “Un grido di aiuto, in soccorso dei cristiani, ma anche dei curdi in generale”

Indignati per tutto quello che stiamo subendo, che vediamo, sentiamo: noi, di Aleppo!

20 settembre 2016

 

 

Lettera da Aleppo del 17 settembre 2016

 

Rivolta e Compassione

La tregua negoziata tra i russi e gli americani è entrata in vigore 5 giorni fa. Finora, è abbastanza rispettata. Gli Aleppini di confessione musulmana hanno potuto celebrare l'Eid al Adha (Festa del Sacrificio), nelle strade e nei giardini pubblici, senza il timore dei mortai e delle bombole di gas piene di chiodi e di esplosivi che i ribelli lanciavano su Aleppo da 4 anni e 2 mesi facendo ogni giorno numerose vittime. Finora, non vi è stata nessuna strage, come accadde 70 giorni fa durante la festa del Fitr, quando colpi di mortaio lanciati sui quartieri civili, su strade piene di famiglie in festa hanno fatto decine di morti, soprattutto bambini. Ma gli Aleppini stanno in guardia, essi sono scettici circa il rispetto prolungato della tregua, dal momento che quest'ultima non riguarda i due gruppi riconosciuti come terroristi dalla comunità internazionale, Daech e al-Nusra.

Leggi tutto: Indignati per tutto quello che stiamo subendo, che vediamo, sentiamo: noi, di Aleppo!

Di video indignati, bombe su Aleppo e dolore dei bambini

18 agosto 2016

 


Viviamo tempi difficili e sappiamo che in guerra la prima cosa a morire è sempre la verità.  Quando non è palese disinformazione si tratta di servizi o articoli orientati a carpire la benevolenza o l'orrore di chi ascolta, vede, legge.

Leggi tutto: Di video indignati, bombe su Aleppo e dolore dei bambini

In Siria contro Iran e Russia

10 agosto 2016

e………Siria:

 

La Cbs ha messo in onda un filmato da 53 secondi che spiega alla perfezione ciò che sta accadendo in Siria da cinque anni a questa parte. Una vendetta da parte degli Usa per ciò che gli iraniani – e, di conseguenza anche i loro alleati – hanno fatto in Iraq.

In un’intervista all’emittente americana, l’ex vice-capo della Cia Michael Morell ha dichiarato: “Quand’eravamo in Iraq, gli iraniani fornivano armi alle milizie sciite per colpire i soldati americani. L’Iran deve pagare il conto in Siria. E pure i russi”.

Leggi tutto: In Siria contro Iran e Russia

Sui social il dubbio: il fotografo di Omran è amico dei decapitatori di Al Nusra?

20 agosto 2016

Siria, nella guerra delle narrazioni contrapposte, escono fuori foto che mostrano Mahmoud Raslan che si fa un selfie con i decapitatori di un dodicenne palestinese.           

Foto di Mahmoud Raslan

Il fotografo che ha ritratto il bambino di Aleppo appena estratto si chiama Mahmoud Raslan, si tratta di un media-attivista che vive e lavora ad Aleppo con Aleppo Media Center che ha anche filmato il drammatico salvataggio di Omran, il povero bambino coperto di polvere e sangue che ha sconvolto il mondo.

 

Leggi tutto: Sui social il dubbio: il fotografo di Omran è amico dei decapitatori di Al Nusra?