Articoli

Campagna 2013 per la fornitura di un corredo scolastico ai Figli dei rapiti e profughi del KOSOVO METOHIJA

CONTRIBUISCI ANCHE TU E SOSTIENICI IN QUESTO IMPEGNO DI SOLIDARIETA’

Anche quest’anno apriamo una campagna di raccolta fondi per fornire materiale scolastico ai figli dei rapiti e scomparsi del Kosovo, che fanno parte di “Srecna Porodica” (Per una Famiglia Felice), l’Associazione di donne profughe e vedove di guerra con cui collaboriamo da anni.

Aiutaci a contribuire all’acquisto di un corredo scolastico minimo per questi bambini, a cui la violenza criminale ha rapito e assassinato uno o entrambi i genitori, e che ora vivono come profughi a Nis, nel sud della Serbia o nelle enclavi, vittime dimenticate di un passato oscuro di cui nessuno vuole parlare.

 

Associazione “SOS Yugoslavia - SOS Kosovo Metohija”

Via Reggio 14  –  10100 Torino

339-5982381 - sosyugoslavia@libero.it

 

 

Torino, settembre 2013

Leggi tutto: Campagna 2013 per la fornitura di un corredo scolastico ai Figli dei rapiti e profughi del KOSOVO...

Campagna per la liberazione di Mordechai Vanunu

Il CIVG ritenendo completamente interno ai propri intenti e obiettivi fondanti, ha aderito e collaborerà alla campagna per la liberazione di Mordechai Vanunu, prigioniero politico e di coscienza di Israele, sostenendo le  iniziative di sensibilizzazione, solidarietà e denunce relative alla sua situazione.

 

Per il CIVG, responsabile e coordinatore di questo progetto sarà il Prof. Diego Siragusa

 


Link articoli:

Liberare Mordechai Vanunu

 

Adesione del CIVG alla campagna di Supporto e Solidarietà con Omar Saad

    CIVG   

CENTRO INIZIATIVE per la

VERITA’ e la GIUSTIZIA- Italia



Italy 5 December 2012-12-06

Dear Omar Saad, Hello

We write to you because you must know that you don’t are alone and our Centre in Italy send to you a strong message of solidarity for your courageous and honorable choice of peace against the war and of civil and human conscience.

We don’t can to make certainly many, but anything over the ideal solidarity with your choice of Resistance, we can make:

  • We join at campaign Support Omar

  • Our website shall be always open at your “voice”

  • We are at disposition for every necessity or request, if we will can, we will make an help you

For this we await from your family, friends and committee your letter, appeals, declarations or other helpful at your cause, for to make circulation in our country and to make know your struggle.

In solidarity, all the members of “ Initiative for Justice and Truth Centre”

Italy, December 2012 - www.civg.it - info@civg.it

 

Leggi tutto: Adesione del CIVG alla campagna di Supporto e Solidarietà con Omar Saad

SOS Donbass: la nostra solidarietà concreta continua - Maggio 2019

Qui il riscontro a tutti nostri sostenitori e amici che hanno contribuito a questo ennesimo atto di Solidarietà concreta indirizzato alla resistenza della popolazione del Donbass.

In questo caso abbiamo inviato all’interno del Progetto HURA con l’Organizzazione dei Veterani della Grande Guerra Patriottica, con cui siamo gemellati, un sostegno economico alle famiglie più in difficoltà di veterani e un contributo per il viaggio a Sebastopoli di una delegazione di Veterani per un incontro dei Veterani di tutta l’ex URSS, in occasione del 9 maggio Giornata della Vittoria sul nazifascismo.

Leggi tutto: SOS Donbass: la nostra solidarietà concreta continua - Maggio 2019

Campagna Scuola 2012

Campagna Scuola 2012

per i Figli dei Rapiti del Kosovo-Metohija

 

Anche quest’anno apriamo una campagna di raccolta fondi per fornire materiale scolastico ai figli dei rapiti e scomparsi del Kosovo, che fanno parte di “Srecna Porodica” (Per una Famiglia Felice), l’Associazione di donne profughe e vedove di guerra con cui collaboriamo da anni.

Aiutaci a contribuire all’acquisto di un corredo scolastico minimo per questi bambini, a cui la violenza criminale ha rapito e assassinato uno o entrambi i genitori, e che ora vivono come profughi a Nis, nel sud della Serbia, vittime dimenticate di un passato oscuro di cui nessuno vuole parlare.

Una situazione che riguarda circa 1.300 rapiti e scomparsi non albanesi dal giugno ‘99 in poi; la loro sorte rimane ignota per la burocrazia ma è evidente che il loro destino è stata la morte.

La maggior parte di essi erano civili, con la sola colpa di appartenere a comunità non albanesi della regione del Kosovo-Metohija.

Per questi bambini, mogli o nonni sopravvissuti, lontani dalle loro case e terre bruciate, distrutte oppure occupate, oltre ad una vita miserrima in campi profughi, senza lavoro, pesa l’assenza di speranza per il futuro.

Non hanno neanche una tomba né un luogo dove piangere i loro cari.

Questa è la situazione a otto anni dai bombardamenti della NATO sulla ex Jugoslavia; bambini o parenti che non hanno neanche una tomba nè un luogo dove piangere i propri cari.

Tutto questo nel silenzio e nell’omertà dei giornali e dei mass media occidentali. PERCHE’?

Ci auguriamo che sia per un senso di vergogna.

Noi non possiamo fare molto con le poche forze rimaste, se non sostenere queste famiglie, dove vi sono figli di scomparsi che vivono nei campi profughi di Nis (sud della Serbia); cerchiamo di garantire loro una minima dotazione scolastica (penne, quaderni, matite, albums, ecc.).

Le sottoscrizioni raccolte saranno ridistribuite a ciascun bambino non in denaro, ma direttamente in materiale scolastico uguale per tutti, comprato in loco.

L’elenco dei bambini, con la loro situazione e breve storia, è disponibile per chi intenda approfondire questa dolorosa realtà.

Vi chiediamo di contribuire economicamente a questo impegno, piccolo ma di grossa importanza per queste famiglie con redditi inesistenti o da sopravvivenza, e in un sistema scolastico “nuovo”, in cui l’acquisto dei testi è interamente a carico degli scolari. Il corredo che forniremo con il tuo aiuto, per questi bambini è una piccola garanzia per coltivare il diritto allo studio, altrimenti ormai alla mercè della legge del più forte e soprattutto di coltivare il diritto alla speranza in un altro futuro.

Confidando nella sensibilità che conosciamo, vi invitiamo a contribuire tramite versamento su:

 

Banca Intesa-San Paolo c/c 10/160153

IBAN: IT56K0306909217100000160153

 

Oppure      c/c postale n. 78730587

 

entrambi intestati a. S.O.S. Yugoslavia-Onlus - causale: “Campagna Scuola Kosovo”    

 

Oppure, contattaci per le modalità:   339/5982381 – sosyugoslavia@libero.it

 

Torino, Settembre 2012

 Il DIRETTIVO  di “SOS YUGOSLAVIA”