Articoli

Il figlio di Assad: in Siria non c’è “guerra civile” e io non lascerò il mio paese

18 luglio 2017

 

 

Hafez, il figlio maggiore del presidente siriano Bashar al-Assad, partecipando alle 58° Olimpiadi internazionali della matematica a Rio, il 17 luglio 2017 ha dichiarato che non lascerà mai il suo paese, dove dice, i conflitti non si possono definire come una 'guerra civile'.

Leggi tutto: Il figlio di Assad: in Siria non c’è “guerra civile” e io non lascerò il mio paese

Hezbollah infliggerà perdite senza precedenti a Israele in qualunque ipotesi di aggressione futura

4 luglio 2017

 


 
La retorica bellicosa sionista contro il Libano e Hezbollah ha cominciato a diminuire, come i funzionari israeliani hanno sottolineato, non sono soddisfatti  del confronto militare e che il clima politico l'atmosfera non implica la possibilità di guerra, secondo il giornale israeliano Haaretz.

Leggi tutto: Hezbollah infliggerà perdite senza precedenti a Israele in qualunque ipotesi di aggressione futura

Medio Oriente: Israele crea delle 'città simulate Libanesi' per combattere gli Hezbollah

Sayyed Nasralà: "Siamo molto più forti.  Il vertice di Riad non avrà alcun effetto".

In foto: Einay Shaley, direttore della divisione delle forze di terra di Israele, mostra i piani per la costruzione di un nuovo centro di addestramento di guerra. 29 Maggio 2017.

 

30 Maggio 2017

Leggi tutto: Medio Oriente: Israele crea delle 'città simulate Libanesi' per combattere gli Hezbollah

La questione curda

6 luglio 2017

 

Il ruolo della attuale dirigenza curda di fronte a un’occasione storica

Ho troppo rispetto per il popolo curdo, per la questione curda, per esprimere giudizi in quella che sarà una pura e semplice valutazione dell’attuale corso del maggior movimento curdo oggi – temporaneamente – alla guida di un territorio da essi denominato Rojava (letteralmente “Ovest”, in riferimento con ogni evidenza a un “Est” iracheno), un’area attualmente di oltre 42mila km quadrati a nord della Siria, superiore per estensione alla superficie di due Regioni come la Lombardia e il Veneto, distribuita in maniera discontinua a occidente (Afrin) e a oriente (il restante territorio) del cuneo occupato dai Turchi proprio per impedirne il ricongiungimento, unico successo ottenuto dall’operazione Scudo dell’Eufrate (Fırat Kalkanı); un’area che nel giro di tre anni è andata ben oltre i tradizionali confini dei villaggi curdi, giungendo a occupare:

Leggi tutto: La questione curda

Carceri segrete e torture negli Emirati e in Yemen: il ruolo degli Usa

26 giugno 2017

 

 

I militari statunitensi si sono resi complici di torture, abusi e violenze contro sospetti terroristi, compiute dalle forze armate degli Emirati Arabi Uniti e dello Yemen sul loro territorio. È quanto emerge da un lungo reportage pubblicato dalla Associated Press (Ap), che sostiene il coinvolgimento di soldati americani negli interrogatori compiuti nelle prigioni segrete del Paese arabo, teatro da oltre due anni di una sanguinosa guerra civile.

Leggi tutto: Carceri segrete e torture negli Emirati e in Yemen: il ruolo degli Usa