Articoli

Campagna 2013 per la fornitura di un corredo scolastico ai Figli dei rapiti e profughi del KOSOVO METOHIJA

CONTRIBUISCI ANCHE TU E SOSTIENICI IN QUESTO IMPEGNO DI SOLIDARIETA’

Anche quest’anno apriamo una campagna di raccolta fondi per fornire materiale scolastico ai figli dei rapiti e scomparsi del Kosovo, che fanno parte di “Srecna Porodica” (Per una Famiglia Felice), l’Associazione di donne profughe e vedove di guerra con cui collaboriamo da anni.

Aiutaci a contribuire all’acquisto di un corredo scolastico minimo per questi bambini, a cui la violenza criminale ha rapito e assassinato uno o entrambi i genitori, e che ora vivono come profughi a Nis, nel sud della Serbia o nelle enclavi, vittime dimenticate di un passato oscuro di cui nessuno vuole parlare.

 

Associazione “SOS Yugoslavia - SOS Kosovo Metohija”

Via Reggio 14  –  10100 Torino

339-5982381 - sosyugoslavia@libero.it

 

 

Torino, settembre 2013

Leggi tutto: Campagna 2013 per la fornitura di un corredo scolastico ai Figli dei rapiti e profughi del KOSOVO...

Patrioti serbi contro l'aggressione alla Siria

ex ambasciatore, presidente del Movimento per la Serbia

              

Noi rappresentiamo una parte delle forze patriottiche in Serbia che aspirano a creare un fronte patriottico perché c'è bisogno di un fronte di liberazione che riunirà tutti coloro che non hanno paura di esprimere il loro punto di vista, e cioè che la Serbia ha bisogno di perseguire una politica indipendente nel proprio interesse, e di liberarsi della letale influenza straniera. Perché tutto il male che ci è successo in questi ultimi decenni deriva da loro.

Il momento è molto difficile, molto drammatico, molto temibile e pericoloso per tutto il mondo. Il loro obiettivo è un paese amico, ma anche se fosse un qualsiasi paese sotto una tale minaccia, varrebbe la pena di esprimere solidarietà e condannare la minaccia. La Siria e il popolo siriano sono sotto questa minaccia da circa due anni e mezzo. Per loro è stato applicato lo stesso scenario: uno scenario che gli artefici occidentali ammettono apertamente: quello che è stato usato nel caso del Kosovo, il tentativo di martoriare il paese e il suo popolo Quando non sono riusciti a realizzarlo mandandoci mercenari, gangster e i cosiddetti ribelli, quando non sono riusciti a destabilizzare il paese, allora sono passati alle minacce di un'aggressione militare.

Leggi tutto: Patrioti serbi contro l'aggressione alla Siria

Dichiarazione Di Costituzione Dell’ Assemblea Provvisoria Della Provincia Del Kosovo Metohija

Zvecan, Kosmet , 04 Luglio 2013

 

Noi, cittadini liberi e responsabili della Repubblica di Serbia,

Rappresentanti liberamente e legittimamente eletti dalla popolazione del Kosovo e Metohija, nell rispetto della Costituzione e delle leggi della Repubblica di Serbia – in qualità di membri delle assemblee municipali nella provincia autonoma del Kosovo e Metohija, che è parte della Repubblica unica e indivisibile di Serbia,

Riconoscendo il bisogno urgente e necessario, in maniera organizzata, di proteggere le nostre vite e famiglie, le nostre case e proprietà, gli altri diritti umani e le libertà fondamentali, la dignità di cittadini, l'identità e l'integrità, la cultura e la religione, il patrimonio culturale e storico, ecc ,

Rispettando la Costituzione e le leggi della Repubblica di Serbia e respingendo tutti gli atti illegali secessionisti,

Facendo riferimento alla Carta delle Nazioni Unite, dell'Atto finale di Helsinki e alla risoluzione ONU 1244 (1999),

Rifiutando la separazione proclamata dal movimento secessionista albanese, della Provincia Autonoma del Kosovo e Metohija dalla nostra Repubblica di Serbia, contro la nostra volontà democraticamente espressa, così come contro la Costituzione, in modo illegale e priva di significato,

Seguendo la volontà inequivocabile della popolazione dei comuni Kosovska Mitrovica, Zvecan, Zubin Potok e Leposavic, liberamente espresso con il referendum che si è tenuto il 15 febbraio 2012, di non-accettazione delle istituzioni della cosiddetta Repubblica del Kosovo,

Leggi tutto: Dichiarazione Di Costituzione Dell’ Assemblea Provvisoria Della Provincia Del Kosovo Metohija

Il caso Ronchellli

 

Questi gli estratti della traduzione di un articolo della stampa ucraina,di quei media, finanziati, sostenuti e indicati come la rappresentazione della “nuova” Ucraina, a sua volta tenuta in piedi e armata dalla NATO e dall’UE.

Leggi tutto: Il caso Ronchellli

Situazione generale in Serbia e a Kragujevac

Il tenore di vita dei cittadini in Europa calcolato in base al consumo annuo di una famiglia media è peggiorato in 15 su 27 paesi membri dell'DE. Il più peggiorato è in Grecia (per 12,3%), poi in Bulgaria (6,6%). Eppure, nonostante il peggioramento così drastico una famiglia media greca ha speso quasi 11.000 euro mentre i primi sono francesi, tedeschi e belgi con circa 20.000 euro di consumo di una famiglia media! Serbi sono gli ultimi con soli 4.719 euro spesi nell' intero anno 2012.

Dopo soli 6 mesi dall'approvazione del budget dal governo serbo bisogna equilibrare il budget! Già ora si sa che nel budget proiettato di 7,5 miliardi a causa della situazione economica entro fine anno mancherà l miliardo! Il governo ha offerto un piano per risparmiare in fretta 36 miliardi di dinari (circa 320 milioni di euro).

Leggi tutto: Situazione generale in Serbia e a Kragujevac