Il piano di annessione di Israele è la riproposizione della Nakba

21/5/2020

 

L'immagine può contenere: 1 persona

Nella sua visione attuale Israele conosce un solo percorso: intensificare il suo dominio su un popolo a cui ha rubato e continua a rubare la terra.

Gli anniversari commemorano eventi passati. E sarebbe lecito pensare che un evento accaduto 72 anni fa faccia parte davvero nel passato. Questo è vero per la maggior parte degli anniversari, tranne che nel caso della Nakba, il “disastro, catastrofe o cataclisma” che segna la ripartizione del Protettorato della Palestina del 1948 e la creazione di Israele.

Leggi tutto: Il piano di annessione di Israele è la riproposizione della Nakba

"Il mio migliore amico e fratello": un profilo del prigioniero di Guantanamo Khalid Qasim

da Belgrado, Serbia

 

 

 

https://www.closeguantanamo.org/dyn/scld/3121.jpeg

Khalid Qasim, in un disegno commissionato dai suoi avvocati a Reprieve.

 

Siamo lieti di pubblicare un nuovo articolo dell'ex prigioniero di Guantanamo Mansoor Adayfi, sul suo amico Khalid Qasim, che è uno dei 40 uomini ancora detenuti nella prigione di Guantánamo Bay nella sua ultima iterazione sotto Donald Trump, un luogo senza speranza, crudelmente e inutilmente ancora esistente 18 anni dopo la sua apertura.

Leggi tutto: "Il mio migliore amico e fratello": un profilo del prigioniero di Guantanamo Khalid Qasim

Yemen, gli Houthi stanno per vincere la guerra?

 

 Yemen's Houthis claim to take positions in Saudi Arabia – Middle ...

 

Lo Yemen sta entrando nel sesto anno di guerra totale. Il bilancio è mostruoso per la popolazione civile (100 000 morti da marzo 2015, data in cui è intervenuta l’Arabia Saudita). Secondo l’organizzazione umanitaria Norwegian Refugee Council (NRC), su una popolazione di 28 milioni, 20 milioni hanno bisogno di aiuto umanitario, alimentare e medico e 6,7 milioni sono senza un tetto…

Leggi tutto: Yemen, gli Houthi stanno per vincere la guerra?

Yemen: dramma senza fine dai rilevanti risvolti

21 aprile 2020

 

Prima regola da seguire:

“Non infognarti nello Yemen,

Seconda regola da seguire:

Non infognarti nello Yemen”.

Anonimo “patriota” yemenita

 

Coronavirus Pandemic Forces a Cease-Fire in Yemen

 

Retroterra storico

 

a) Periodo monarchico

Il dramma dello Yemen continua ad essere assurdamente al di fuori delle attenzioni dei media internazionali, ora più che mai in presenza del disastrato quadro generale offerto dalla pandemia del COVID-19. A prima vista non si potrebbe giustificare un tale distacco alla luce di quella che è stata definita dalle Nazioni Unite “la più grande catastrofe umanitaria dalla fine del secondo conflitto mondiale”. A prima vista abbiamo detto, evitando di porre attenzione al particolare, che colpisce anche il più superficiale osservatore, che dietro questa immane tragedia si celano gravissime responsabilità occidentali che in verità continuano a manifestarsi in maniera non patente ma nondimeno impattante e devastante.

Leggi tutto: Yemen: dramma senza fine dai rilevanti risvolti

Palestina. Rapporto OCHA del periodo 17 – 30 marzo 2020

3 aprile 2020

Nuova immagine (14)

 

La notte del 22 marzo, le forze israeliane hanno sparato e ucciso un palestinese 32enne e ferito un suo parente; i due viaggiavano su una strada principale vicino al villaggio di Ni’lin (Ramallah).

Leggi tutto: Palestina. Rapporto OCHA del periodo 17 – 30 marzo 2020