Il sacerdote siriano Zahlaoui a Macron: Se vi indigna il terrorismo perché il suo paese ha inviato migliaia di terroristi in Siria?

 

Il sacerdote siriano Zahlaoui a Macron: Se vi indigna il terrorismo perché il suo paese ha inviato migliaia di terroristi in Siria?

 

 

Il sacerdote siriano Padre Elias Zahlaoui, della Chiesa Nostra Signora di Damasco con la sua lettera definita da lui stesso “politicamente scorretta” denuncia l’ipocrisia del Presidente francese Macron dopo gli ultimi attentati terroristici di matrice islamica chiedendogli se la vita umana è così preziosa ai vostri occhi francesi, perché, VOI in Francia, vi siete arrogati il DIRITTO e il DOVERE di portare centinaia di migliaia di assassini, tra cui almeno diecimila francesi, in Siria per dieci lunghi anni, per distruggere, da cima a fondo, un intero paese, la mia patria, la Siria.”

Leggi tutto: Il sacerdote siriano Zahlaoui a Macron: Se vi indigna il terrorismo perché il suo paese ha...

Una coppia di ebrei lascia Israele per dare un futuro di dignità ai suoi figli

 

 

Davvero mi sono sentita, come ebrea, spossessata, violentata della mia storia per opprimere un altro popolo, e questo non posso più accettarlo. Ho una particolare responsabilità di usare la mia voce. Non perché sono ebrea, ma perché Israele pretende di parlare in mio nome.

 

Leggi tutto: Una coppia di ebrei lascia Israele per dare un futuro di dignità ai suoi figli

Nuove pericolore tensioni in Iraq

19 ottobre 2020

 

Iraq, coalizione a guida Usa ridimensionerà azioni anti-Isis - Il Sole 24  ORE

      Contesto turbato

 La situazione sembra di nuovo peggiorare in Iraq in larga misura come conseguenza dell’assassinio del capo della Forza Quds iraniana Qassem Soleimani e del capo delle milizie sciite irachene Abu Mahdi al-Muhandis avvenuto lo scorso 3 gennaio all’aeroporto internazionale di Baghdad ad opera di un drone statunitense.

Leggi tutto: Nuove pericolore tensioni in Iraq

I leader del Sud del mondo chiedono alle Nazioni Unite di indagare sull'apartheid israeliano.

30 settembre 2020

 

I leader del Sud del mondo Jessie Duarte (Sud Africa), Claudia Mix (Cile), Elamaram Kareem (India) e Nora Cortiñas (Argentina) chiedono che # UNGA75 indaghi sull'apartheid israeliano e imponga sanzioni.

 

https://bdsmovement.net/sites/default/files/Global%20South%20video%20ENG%20THUMBNAIL%20IMAGE%209.30.2020.png

Leggi tutto: I leader del Sud del mondo chiedono alle Nazioni Unite di indagare sull'apartheid israeliano.

Un cittadino siriano fa appello al mondo: «Non lasciate morire la culla della civiltà. La Siria sta diventando terra bruciata»

11 ottobre 2020

 

https://1.bp.blogspot.com/-aRW-dZUykmQ/X4Lv4h4vRxI/AAAAAAAAGKA/-mugkk6FgZ0WcXPyMxo2vJf9ueJnTytzACLcBGAsYHQ/s320/in%2Bfumo.jpg

 

“ Il buio non è mai stato così fitto. Incendi che è impossibile spegnere divorano in questi giorni uliveti e agrumeti, come mesi fa i campi di grano. La guerra quasi decennale contro gruppi terroristi fomentati da potenze straniere ha gettato il Paese in una crisi economica mortale. Proseguono l’occupazione turca e statunitense di territori ricchi di risorse: rubato l'olio dai pozzi petroliferi siriani mediante quotidiani convogli statunitensi che lo trasportano verso l'Iraq mentre in Siria ogni automobilista fa code di chilometri per rifornirsi di 30 litri di benzina;  bruciati i campi di grano siriani al nord;  le fabbriche siriane smontate e rubate dalla Turchia, la povera gente che non aveva un posto dove emigrare è diventata sempre più povera... E intanto continuano le sanzioni internazionali...

Leggi tutto: Un cittadino siriano fa appello al mondo: «Non lasciate morire la culla della civiltà. La Siria...