Un tributo a RAMSEY CLARK: un grande americano, un nobile uomo, un grande combattente per la pace, la giustizia e l’amicizia trai popoli ci ha lasciato

12 aprile 2021

 

https://i2.wp.com/iacenter.org/wp-content/uploads/ramsey041021.jpg?resize=514%2C514Ramsey Clark dies: an Attorney General who turned against imperialism –  Liberation News

 

https://milosevic.co/wp-content/uploads/ramsey-clark-01-800x400.jpg

 

Ramsey Clark

 

“ La misura della vostra qualità come persone pubbliche, come cittadini, sta nella differenza tra ciò che fate e ciò che dite”.  Ramsey Clark

Il 9 aprile 202, un indomabile e incorruttibile combattente per la pace, la verità, la giustizia e l’amicizia tra i popoli se ne è andato, lasciando un vuoto che non sarà facile colmare per le battaglie dei popoli oppressi, degli umili e degli ultimi nel mondo e negli Stati Uniti.

Ho avuto l’onore di conoscere e collaborare con questo grande uomo dal 1999, come portavoce per il nord Italia del Tribunale Internazionale Indipendente per i crimini della NATO contro la Jugoslavia, promosso e presieduto da Ramsey Clark, la cui sezione italiana fu promossa e sostenuta  da un un enorme lavoro della Fondazione Internazionale Nino Pasti per la Pace e l’Indipendenza dei Popoli, insieme ad altre realtà e attivisti per la pace italiani.

Leggi tutto: Un tributo a RAMSEY CLARK: un grande americano, un nobile uomo, un grande combattente per la...

Gli Stati Uniti e la Corte Penale Internazionale (CPI)

Gli USA rifiutano di sottostare alla Corte Penale Internazionale (CPI)

 

CPI

Gli USA si riservano di impiegare qualsiasi mezzo, anche militare, per liberare i soldati statunitensi che venissero tratti in arresto dalla CPI, che ha aperto un’inchiesta sui possibili crimini di guerra e crimini contro l’umanità commessi dagli Stati Uniti nella guerra in Afghanistan.

Leggi tutto: Gli Stati Uniti e la Corte Penale Internazionale (CPI)

USA. Un messaggio di Mumia Abu-Jamal

 

https://i0.wp.com/iacenter.org/wp-content/uploads/mumia031921-1.jpeg?resize=500%2C500

 

 

Alla fine di febbraio, il prigioniero politico statunitense Mumia Abu-Jamal è risultato positivo al COVID-19 ed è stato curato per una cardiopatia congestizia. In precedenza gli era stata diagnosticata una cirrosi epatica da epatite C non trattata e  soffre di una grave dermatite. I suoi sostenitori da tutto il mondo hanno inondato le linee telefoniche e le e-mail del governatore della Pennsylvania Tom  Wolf, dei funzionari della prigione e del procuratore distrettuale di Filadelfia Larry Krasner chiedendo che fosse rilasciato. Quello che segue è un messaggio del 19 marzo leggermente modificato da Mumia ai suoi sostenitori.

Leggi tutto: USA. Un messaggio di Mumia Abu-Jamal

Il sindacato nell'era digitale

A margine della mobilitazione di Amazon in Alabama abbiamo intervistato Christy Hoffman (segretaria generale di Uni Global Union) per capire le sfide attuali che toccano in movimento sindacale.

 

 

 

Leggi tutto: Il sindacato nell'era digitale

L'Ambasciata Usa fa gli auguri all'opposizione bielorussa. La geniale risposta di Minsk.

30 Marzo 2021

 

 Stati uniti vs regno del bhutan bandiera nazionale dal tessile. rapporto  tra due paesi americani e asiatici. | Foto Premium

 

L'Ambasciata americana a Minsk ha fatto gli auguri all'opposizione bielorussa per il giorno della Libertà, una festa non ufficiale che viene celebrata il 25 marzo.

       Commento del servizio stampa del Ministero degli Esteri in relazione alla dichiarazione dell'Ambasciata degli Stati Uniti del 25 marzo 2021.

Leggi tutto: L'Ambasciata Usa fa gli auguri all'opposizione bielorussa. La geniale risposta di Minsk.