La corsa all’Artide

GEOPOLITICA / NUOVI CONFLITTI ALL’ORIZZONTE?

 

 

 

Gli Stati Uniti hanno annunciato unilateralmente l'ampliamento delle loro rivendicazioni di sovranità territoriale su una parte importante della piattaforma continentale nell’Artide e nel Mare di Bering. Bloomberg ha informato che anche Russia e Canada reclamano parte del territorio di tale zona. 

L'amministrazione del presidente Joe Biden ha aumentato in modo significativo le rivendicazioni statunitensi di sovranità sul fondale oceanico: si tratta di un'area due volte più grande della California. Una dichiarazione del Dipartimento di Stato, resa pubblica in precedenza, contiene una nuova mappa della piattaforma continentale estesa, indicante i limiti esterni dell'area su cui gli Stati Uniti pretendono sovranità.

Leggi tutto: La corsa all’Artide

Il significato teorico dell'"Imperialismo" di Lenin

 

El imperialismo norteamericano a principios del siglo XX - YouTube

 

L'importanza dell'Imperialismo di Lenin risiede nel fatto che rivoluziona totalmente la percezione della rivoluzione. Marx ed Engels avevano già immaginato la possibilità che i Paesi coloniali e dipendenti potessero avere rivoluzioni proprie anche prima della rivoluzione proletaria nella metropoli, ma queste due serie di rivoluzioni erano viste come disgiunte; e sia la traiettoria della rivoluzione nella periferia sia la sua relazione con la rivoluzione socialista nella metropoli rimanevano poco chiare. L'Imperialismo di Lenin non solo collegava le due serie di rivoluzioni, ma faceva anche della rivoluzione nei Paesi periferici una parte del processo di avvicinamento dell'umanità al socialismo.

Leggi tutto: Il significato teorico dell'"Imperialismo" di Lenin

Gli Stati Uniti sono il più grande violatore dei diritti umani.

Non potrei mai più alzare la voce contro la violenza degli oppressi, senza prima aver parlato chiaramente del più grande produttore di violenza nel mondo oggi: il mio stesso governo”.
Martin Luther King

 

 

Pace è una parola dell' uomo bianco – Liberazione è la nostra

 

Queste parole risuonano in tutto il mondo mentre assistiamo alle atrocità commesse da Israele nella sua campagna genocida contro Gaza e il popolo palestinese. Più di 20.000 persone, quasi la metà dei quali bambini, giacciono morti tra le macerie delle loro case e dei loro rifugi. Altri milioni sono sfollati, feriti e muoiono di fame. L’unico modo in cui lo stato fascista e di apartheid di Israele può farla franca con crimini di guerra così atroci, nonostante la forte opposizione e la condanna di altre nazioni e popoli, è grazie al pieno sostegno materiale e politico degli Stati Uniti a Israele e alle sue azioni. Mentre gli Stati Uniti inviano miliardi a Israele per acquistare armi, continuano anche a impedire, da soli, che le risoluzioni sul cessate il fuoco vengano approvate dalle Nazioni Unite. Gli Stati Uniti non vogliono la pace. Né all'estero né in patria.

Leggi tutto: Gli Stati Uniti sono il più grande violatore dei diritti umani.

I ricchi sempre più vergognosamente ricchi e i poveri sempre più drammaticamente poveri

12-01-2024

Bloomberg ci informa che le 500 persone più ricche al mondo, nel 2023 hanno aumentato il loro patrimonio di 1.500 miliardi di dollari. Eccolo il mondo per cui tanti si ammazzano o perché si fanno la guerra o perché si ammazzano di lavoro. Altro che democrazia, uguaglianza, giustizia e parole vuote, che non contano più nulla.

 

I ricchi sempre più vergognosamente ricchi e i poveri sempre più drammaticamente poveri

Leggi tutto: I ricchi sempre più vergognosamente ricchi e i poveri sempre più drammaticamente poveri

Così la tecnologia aiuta a reclutare agenti. La lezione di Gorelick (ex capo CIA in Italia)

26/12/2023

 

Così la tecnologia aiuta a reclutare agenti. La lezione di Gorelick (ex Cia)

 

Robert Gorelick, capo centro della   in Italia dal 2003 al 2008, ha tenuto una lezione al master in Intelligence dell’Università della Calabria. Ecco cos’ha detto

L’intelligence nel mondo: uno sguardo americano” è il tema della lezione tenuta da Robert Gorelick, capo centro della Central Intelligence Agency in Italia dal 2003 al 2008, al master in Intelligence dell’Università della Calabria, diretto da Mario Caligiuri. L’ex funzionario ha messo in luce un significativo cambiamento avvenuto nell’intelligence negli ultimi anni, con particolare enfasi sul ruolo pionieristico degli italiani nel riconoscere queste trasformazioni.

Leggi tutto: Così la tecnologia aiuta a reclutare agenti. La lezione di Gorelick (ex capo CIA in Italia)