I medici che non si vaccinano non possono lavorare. Facciamo lo stesso con i ginecologi obiettori.

6 aprile 2021

I medici che non si vaccinano non possono lavorare. Facciamo lo stesso con  i ginecologi obiettori. - THE VISION

Con un decreto che entrerà in vigore il 7 aprile, il consiglio dei ministri ha imposto l’obbligo vaccinale per il personale sanitario. La mancata vaccinazione contro il Covid-19 “determina la sospensione dal diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali”, che si concretizza nel trasferimento in un nuovo reparto o, se non fosse possibile, nella sospensione temporanea dello stipendio fino al termine della campagna vaccinale.

Leggi tutto: I medici che non si vaccinano non possono lavorare. Facciamo lo stesso con i ginecologi obiettori.

Appello per l’assemblea nazionale dei porti USB

17/4/2021

 

 

 

L'importanza della continuità dell'attività portuale durante tutta la pandemia, ha reso evidente quanto i lavoratori portuali di tutta Italia si sono caricati letteralmente sulle spalle la salvaguardia nazionale evidenziando come oggi sia necessario difendere i Porti Italiani.

Leggi tutto: Appello per l’assemblea nazionale dei porti USB

Appello dei legali del Movimento NOTAV sui fatti di San Didero, Val Susa.

 

Manifestazione No Tav l'8 dicembre prossimo contro la grande opera

 

Spett. Redazione, 

 

Invio l’appello che segue firmato da avvocati che seguono il Movimento No TAV per Vostra conoscenza e pubblicazione.

 

Cordialità e ringraziamenti.

 

Enzo Pellegrin

Leggi tutto: Appello dei legali del Movimento NOTAV sui fatti di San Didero, Val Susa.

Dalla Sardegna, un appello per la vita e l’ambiente, contro la guerra (e le relative produzioni)

Al Presidente del Consiglio dei Ministri

Al Presidente della Repubblica e p.c.

Ai Sindaci dei Comuni del Territorio

Alle Organizzazioni Sindacali

Alla stampa

 

 

Leggi tutto: Dalla Sardegna, un appello per la vita e l’ambiente, contro la guerra (e le relative produzioni)

Solidarietà per i lavoratori di Genova che hanno boicottato il commercio di armi

24 marzo 2021


Guerra nello Yemen

 

Sono sottoposti a indagini giudiziarie per attentato alla sicurezza pubblica dei trasporti

La loro "colpa" è in realtà quella di aver organizzato manifestazioni e presidi contro le navi che trasportavano armi per rifornire l’Arabia Saudita nella guerra in Yemen, traffico fra l'altro recentemente bandito dall’Italia con lo stop alla vendita di bombe.

Leggi tutto: Solidarietà per i lavoratori di Genova che hanno boicottato il commercio di armi