“L’Occidente ha una scarsissima produzione sul ruolo dell’URSS nella vittoria contro il nazismo”

                                      Su Russia Today propaganda russa, offensiva anti-Renzi       

 

 

© Sputnik . Timothy Miller

 

INTERVISTA  Enrico  Vigna   28.04.2020  Di Niva Mirakyan

 

Άνεμος Ελευθερίας: 100 χρόνια από την ίδρυση του «Κόκκινου Στρατού ...

 

Il  9 maggio ricorre il 75° anniversario della fine della Grande Guerra Patriottica (la Seconda Guerra Mondiale) che costò la vita a 26,6 milioni di sovietici, morti nella difesa del Paese dall'invasione dei nazifascisti.

Leggi tutto: “L’Occidente ha una scarsissima produzione sul ruolo dell’URSS nella vittoria contro il nazismo”

Il silenzio degli “atlantisti” e degli “europeisti” copre la nostalgia del fascismo e le più sfacciate violazioni dei diritti umani nelle repubbliche baltiche

05 Maggio 2020

 

 

lettonia nazisti 

Mentre (giustamente) gran parte dell’apparato mediatico e politico italiano esprime la sua indignazione per le misure di stampo autoritario e liberticida varate dal governo ungherese di Orban, il silenzio più assordante continua a circondare quanto sta avvenendo nelle repubbliche baltiche (Lituania, Lettonia ed Estonia), in ragione della loro assoluta fedeltà alle direttive di carattere economico e sociale imposte dall’Unione Europea e dello zelo che manifestano nel rispettare le imposizioni degli USA e della NATO, nella loro azione di progressivo accerchiamento della Russia: ospitando basi militari straniere; aumentando le spese per la difesa e obbedendo rigorosamente alle richieste statunitensi di incremento dei contributi all’Alleanza Atlantica a detrimento delle condizioni di vita dei loro popoli; e ospitando imponenti e provocatorie esercitazioni militari, a cui partecipano anche le forze armate del nostro paese.

Leggi tutto: Il silenzio degli “atlantisti” e degli “europeisti” copre la nostalgia del fascismo e le più...

Zjuganov: la nostra vittoria ha salvato il mondo dalla peste bruna

12 maggio 2020

 

 

Il capo del Partito Comunista della Federazione Russa Gennady Zyuganov si è congratulato con i russi nel Giorno della Vittoria, la più grande festa della nostra terra, ha detto il leader comunista.

"Se non fosse per la nostra Vittoria, a quanto pare, tanti inizierebbero il nuovo anno festeggiando la nascita del Fuhrer. E’ stata la nostra Vittoria ha salvare il mondo dalla peste bruna, a salvare il pianeta dall'invasione di questa orda e ha fatto di tutto per far vivere un grande potere e dare un esempio per tutta l'umanità. I  piani Barbarossa e Ost intendevano preparare un processo per l'eliminazione della grande storia millenaria del popolo russo e di tutti i popoli che avevamo raccolto sotto i nostri stendardi dell’URSS. Ci avrebbero distrutti. Ma li abbiamo sconfitti.

Leggi tutto: Zjuganov: la nostra vittoria ha salvato il mondo dalla peste bruna

Il Servizio di Sicurezza MGB della RPD a Donetsk, ha eliminato una cellula della rete di intelligence ucraina della SBU

28/04/2020

 

Il DPR MGB ha eliminato la rete di intelligence funzionante nella SBU          Security Service of Ukraine - Wikipedia

 

Il Servizio di Sicurezza della Repubblica popolare di Donetsk, ha arrestato Dorozhkin Alexandrovich, nato nel 1985 e Shabutsky Vladimir Mikhailovich, nato nel 1990, accusati di spionaggio a favore dei servizi speciali ucraini.

Durante le investigazioni è stato appurato e documentato, che da maggio a giugno 2014, A. Dorozhkin aveva prestato servizio nella milizia della RPD, dopo di che è tornato nel territorio controllato dall'Ucraina, dove nel settembre 2014 fu arrestato dalla polizia ucraina con l'accusa di aver commesso un reato, ai sensi dell’ Art. 260 del codice penale ucraino (creazione di gruppi armati illegali o partecipazione alle loro attività).

Leggi tutto: Il Servizio di Sicurezza MGB della RPD a Donetsk, ha eliminato una cellula della rete di...

L'Assemblea chiede che il governo catalano autorizzi il rilascio dei prigionieri politici durante l'emergenza sanitaria, come affermato dal relatore per il Consiglio d'Europa

Aprile

 

L'Assemblea Nazionale Catalana si rammarica della decisione presa dalla Generalitat della Catalogna, di tenere i prigionieri politici in carcere e di non consentire loro di essere posti in casa, come raccomandato dalle autorità europee e internazionali. L'ANC ritiene che la decisione sia stata presa sotto la coercizione e la minaccia della Corte Suprema e ritiene questo fatto intollerabile e debba essere denunciato. Oltre ad essere una discriminazione contro i prigionieri politici.

Leggi tutto: L'Assemblea chiede che il governo catalano autorizzi il rilascio dei prigionieri politici durante...