Kosovo: I serbi sono stati brutalmente privati ​​del loro diritto di voto

11.11.2019

 

Risultati immagini per Kosovo Metohija Immagine correlata

"Il diritto di voto dei serbi è già stato limitato in precedenza, ma oggi si è deciso che semplicemente che non esiste e quindi i serbi espulsi dl Kosovo Metohija sono stati spazzati via come esseri umani dalla realtà politica della loro terra", ha detto il direttore dell'Ufficio serbo  per il KiM, Marko Djuric.
Nella dichiarazione si afferma che non solo gli abitanti della provincia sono stati costretti a vivere lontano dai loro focolari secolari, ma ora gli è anche stato negato il diritto di esprimere la loro volontà politica.

Leggi tutto: Kosovo: I serbi sono stati brutalmente privati ​​del loro diritto di voto

L'ex ministro degli Esteri della Jugoslavia, Z. Jovanovic accusa gli Stati Uniti di cercare di distruggere l'ordine mondiale

9 novembre 2019


Risultati immagini per jovanovic Zivadine

Secondo Jovanovic, si tratta di un ordine mondiale stabilito dai risultati della seconda guerra mondiale e gli Stati Uniti cercano di distruggere questo assetto mondiale.

"In questi giorni, il rappresentante speciale del Dipartimento di Stato USA Thomas Zarzetski è a Belgrado per verificare e controllare se la Serbia rispetta o viola le leggi sulle sanzioni americane verso la Russia, acquistando armi russe. Cercando di presentare la missione di Zarzetskiy come qualcosa di normale all’opinione pubblica serba, i media gli ricordano che ha viaggiato in altri 60 paesi con lo stesso compito.

Leggi tutto: L'ex ministro degli Esteri della Jugoslavia, Z. Jovanovic accusa gli Stati Uniti di cercare di...

Ucraina, Polonia, e Romania aumentano il budget militare. Con chi hanno intenzione di fare la guerra?

 

Visualizza immagine di origine

 

In questo articolo si connotano moltochiaramentealcuni aspetti che potrebbero portare, ad una lettura che vada al di là delle situazioni di realtà contingenti, a intravedere futuri sviluppi, che non sono certo portatori di pace e comprensione tra i paesi, ma al contrario di possibili nuove conflittualità, anche militari; che per ora non sono evidenti anche se già presenti, pur se a    bassa intensità, nella realtà politica dell’est Europa. Il primo aspetto è la pressione al riarmo dei governi che sono sotto il controllo politico della NATO e degli USA, che incrementano politiche aggressive. Ciò avviene con un’aperta e  rischiosa strategia, fatta di ostilità politiche, culturali e storiche, che si configura come “russofobia”. Questo accade utilizzando spregiudicatamente le forze neonaziste e fasciste lì presenti.

Leggi tutto: Ucraina, Polonia, e Romania aumentano il budget militare. Con chi hanno intenzione di fare la...

La Corte Suprema condanna i prigionieri politici catalani a pene fino a 13 anni di carcere

14 Ottobre 2019

Le dure condanne arrivano nel bel mezzo della campagna di criminalizzazione da parte dei media spagnoli contro il movimento indipendentista catalano, e di un ampio dispiegamento di forze della Guardia Civil e della Polizia Nazionale in Catalogna

 

Risultati immagini per catalunya

Leggi tutto: La Corte Suprema condanna i prigionieri politici catalani a pene fino a 13 anni di carcere

La figlia ebrea tedesca di un sopravvissuto dell’Olocausto avvertita perché non sostenga il BDS

05/10/2019

https://www.invictapalestina.org/wp-content/uploads/2019/10/img_0774-1-e1570267896921.jpg

 

tutti respingiamo l’accusa ingannevole secondo cui il BDS in quanto tale è antisemita e sosteniamo che i boicottaggi sono uno strumento di resistenza legittimo e non violento”.

Gli sforzi delle autorità tedesche per reprimere la campagna di boicottaggio, disinvestimento e sanzioni (BDS) hanno recentemente preso una svolta sinistra dopo che una cantante ebrea-tedesca e figlia di un sopravvissuto all’Olocausto è stata avvertita che sarebbe stato annullato un suo prossimo concerto se avesse fatto commenti a sostegno del BDS.

Leggi tutto: La figlia ebrea tedesca di un sopravvissuto dell’Olocausto avvertita perché non sostenga il BDS