La causa di Berta: Organizzazioni internazionali esigono cattura degli “autori intellettuali”

                

Otre 1000 firme per chiedere giustizia 

Questo 3 febbraio, a meno di un mese dal quarto anniversario del vile assassinio della leader indigena Berta Cáceres, organizzazioni nazionali ed internazionali, accompagnate dal Consiglio Civico di Organizzazioni Popolari ed Indigene dell’Honduras (Copinh), hanno consegnato al Pubblico Ministero un documento nel quale si richiede allo Stato dell’Honduras "di procedere nell'investigazione, sentenza e punizione degli autori intellettuali" del crimine, iniziando dall'ex direttore dell'impresa Sviluppi Energetica SA (DESA), ed ex membro dell'apparato d’intelligence delle Forze Armate, David Castillo.

Leggi tutto: La causa di Berta: Organizzazioni internazionali esigono cattura degli “autori intellettuali”

Cuba Notizie - Dicembre 2019

 

CUBA SU CUBA

Dicembre 2019

 

 

Cuba aggiorna le leggi sulla violenza contro le donne e i  bambini

"Una commissione per ognuna delle 50 leggi già esistenti per decidere se creare un unico nuovo corpo legislativo per l’attenzione alla violenza contro la donna o riorganizzare l'impalcatura attuale". E' ciò che ha spiegato in un’intervista al portale Cubasí la dottoressa Mariela Castro Espín, Presidente del Centro Nazionale d’Educazione Sessuale (Cenesex).

Il Cenesex si è unito a diverse istituzioni e organizzazioni della società civile e dello Stato per attuare interventi concreti mirati a una miglior politica di protezione della donna e dell'infanzia.

Leggi tutto: Cuba Notizie - Dicembre 2019

All'interno del complotto per assassinare Berta Cáceres

 

 

Sono già trascorsi più di tre anni da quando Berta Cáceres fu assassinata nella sua casa in Honduras. Caceres era un'attivista di 44 anni, madre e celebrità mondiale. Nel 2015 aveva ricevuto il Premio Ambientale Goldman per aver condotto una campagna di base per evitare che un'impresa privata di energia, chiamata Sviluppi Energetici Società Anonima, costruisse una diga idroelettrica in territorio indigeno. Intorno alla mezzanotte del 2 marzo 2016, dei sicari entrarono in casa sua, le spararono e fuggirono. Lei morì dopo alcuni minuti tra le braccia di un amico.

Leggi tutto: All'interno del complotto per assassinare Berta Cáceres

Le Chiese Evangeliche in America Latina

13 dicembre 2019

 

Immagine correlata

 

Si assiste perplessi alle vicende latinoamericane contemporanee, addolorati per i colpi assestati sui traguardi raggiunti e le prospettive tracciate nell’esperienza socialista dell’Alleanza Bolivariana per le Americhe (ALBA), un progetto geopolitico di solidarietà e collaborazione fra Paesi sudamericani impegnati nel migliorare le condizioni di vita delle masse facendo leva sulle risorse economiche e l’indipendenza dall’egemonia nordamericana. Una offensiva reazionaria minaccia quanto ne rimane e mentre un golpe si è appena divorato l’efficiente ed originale esperienza boliviana, l’onda reazionaria percorre società che si erano avvicinate alle politiche dei paesi aderenti all’ALBA (Cuba, Venezuela, Nicaragua, Bolivia, Ecuador) esprimendo governi progressisti di varie sfumature.

Leggi tutto: Le Chiese Evangeliche in America Latina

Cuba su latinoamerica e mondo - Novembre 2019

La destra non desiste dal colpo di Stato in Bolivia

La convocazione  del presidente della Bolivia, Evo Morales  a riprendere il dialogo per promuovere la pace nel suo paese, alla formula nell’unità delle

forze per affrontare il colpo di Stato promosso dagli Stati Uniti, è stata la premessa del discorso che ha pronunciato  parlando alla folla concentrata nella  Plaza Mayor di San Francisco, a La Paz.

«Vogliono portare ingiustizia e violenza e per questo io domando unità:

l’unità sarà sempre la sconfitta dei vendipatria, con l’unità ci saranno sempre più progetti e sviluppo dei boliviani», ha precisato il mandatario ed ha ricordato che quando la destra non ha potuto vincere le elezioni, ha inventato la frode.

Leggi tutto: Cuba su latinoamerica e mondo - Novembre 2019