"Ora attendiamo l'azione": nel sud della Tunisia, Kaïs Saïed suscita speranza e impazienza

https://1.bp.blogspot.com/-sVI7qseD2PM/YSzK4LorPNI/AAAAAAABE7g/C2toCpH1ubQ7lH63g13x5xDL2jlagqpFACLcBGAsYHQ/w640-h360/b.jpg

Quattro giovani che hanno partecipato al movimento Kamour posano davanti a una fabbrica di gesso vicino a Tataouine il 27 agosto 2021. Tutti disoccupati, si aspettano che il presidente Kaïs Saïed venga coinvolto in modo che i residenti locali diventino una priorità per i posti di lavoro nelle industrie della regione. © Mehdi Chebil

L'estensione dei poteri eccezionali del presidente tunisino Kaïs Saïed il 24 agosto è ampiamente sostenuta nel sud della Tunisia, da tempo roccaforte del partito islamo-conservatore Ennahda. Ma la popolarità del capo di stato non risolve tutte le preoccupazioni economiche. Continuano le partenze illegali verso l'Europa nella speranza di trovare una vita migliore.

Leggi tutto: "Ora attendiamo l'azione": nel sud della Tunisia, Kaïs Saïed suscita speranza e impazienza

Libia. In attesa delle elezioni previste per fine anno, i sostenitori della Jahmayria e di Muammar Gheddafi, auspicano che la direttiva sull'unità del paese ponga fine alla loro emarginazione e illegalità

luglio 2021

 

 

LIBIA, MANIFESTAZIONE A SOSTEGNO DI SAIF AL ISLAM GHEDDAFI A BANI WALID,  SIRTE E GHAT. LE ELEZIONI A MARZO CHI LE VINCERA'? — Agenparl

Ormai in molte città e regioni libiche i militanti gheddafiani manifestano apertamente la fedeltà e la nostalgia per la Jamahyria e per il Colonnello assassinato, schierandosi ora per il figlio Saif al Islam, suo successore, correndo molti rischi.

Leggi tutto: Libia. In attesa delle elezioni previste per fine anno, i sostenitori della Jahmayria e di...

Saharawi. Lo stato spagnolo di Aragona chiede la libertà dei prigionieri politici e delle dighe saharawi.

 

https://www.resumenlatinoamericano.org/wp-content/uploads/2021/04/sahara-aragon-e1618965506924.jpg

Nella giornata internazionale dei prigionieri politici, il coordinatore della piattaforma SAHARAGÓN ha voluto far conoscere il conflitto nel Sahara occidentale e la situazione delle rappresaglie saharawi.

Leggi tutto: Saharawi. Lo stato spagnolo di Aragona chiede la libertà dei prigionieri politici e delle dighe...

La Marina italiana è nel Golfo di Guinea in cooperazione con Eni e armatori

di Antonio Mazzeo   18 giugno 2021

 

https://www.agoravox.it/local/cache-vignettes/L620xH318/Marina-0e2f3.jpg

 

Unità navali ed elicotteri della Marina militare italiana a “difesa” dei pozzi petroliferi dell’ENI e dei mercantili delle grandi compagnie armatoriali. Dallo scorso anno il sistema Italia fa le cose in grande anche nel Golfo di Guinea, in Africa occidentale, nelle acque prospicienti la Costa d’Avorio, il Ghana, la Nigeria e l’Angola.

 

Leggi tutto: La Marina italiana è nel Golfo di Guinea in cooperazione con Eni e armatori

Libia: chi semina vento raccoglie la tempesta

 

https://www.afrique-asie.fr/wp-content/uploads/2021/03/15097349lpw-15097347-article-jpg_5278555-650x283.jpg

La Libia "liberata" dalla NATO ...

 A dieci anni dall'inizio della cosiddetta “Primavera araba”, che si è poi trasformata in “ inverni islamici”, la situazione nel Vicino e Medio Oriente è tutt'altro che soddisfacente.  Le speranze dei popoli interessati sono state ampiamente deluse 1. In Libia la situazione è ancora caotica mentre ci avviciniamo al decimo anniversario della morte per assassinio di Muammar Gheddafi.     Ricordiamo che l'eliminazione della "Guida alla rivoluzione" della Jiamahiria araba libica e leader della Libia dal 1969 al 2011, alla quale la Francia presieduta da Nicolas Sarkozy, non è estranea, è avvenuta a Sirte il 20 ottobre 2011, due mesi dopo l'acquisizione del potere da parte del Consiglio nazionale di transizione (CNT). Il minimo che possiamo dire è che l'Occidente ha trasformato il suo intervento, in una drammatica catastrofe. È chiaro che dopo aver vinto temporaneamente una battaglia, l'Occidente ha perso definitivamente la guerra in Libia.

Leggi tutto: Libia: chi semina vento raccoglie la tempesta