La Cina ricostruirà la Siria – USA, UE e Israele esclusi

 

La Nuova Via della Seta passa per la Siria: il ruolo della Cina nella ricostruzione post-bellica

Dal punto di vista militare, la Cina è sinora intervenuta solo marginalmente nel conflitto in Siria, dispiegando alcune unità speciali finalizzate a neutralizzare cellule terroristiche uigure (si vedano i riferimenti in fondo). Sarà invece massiccio il contributo economico della Cina e della Belt and Road Initiative nel processo di ricostruzione delle infrastrutture e delle città siriane nei prossimi anni…

Osservatorio Italiano Silk Road/CIVG

Leggi tutto: La Cina ricostruirà la Siria – USA, UE e Israele esclusi

Nuovo governo greco: cosa cambia nelle relazioni con la Cina?

In Grecia si gioca una partita importante per il futuro della Belt and Road Initiative. Il governo guidato da Syriza aderì formalmente al progetto nel 2018. Il porto del Pireo, gestito dalla compagnia cinese COSCO, è un hub strategico del Mediterraneo, che unisce il percorso marittimo alla tratta terrestre della Nuova Via della Seta. La recente vittoria elettorale di Nuova Democrazia, che coincide con un rinnovamento degli organi dirigenti dell’UE (con l’elezione di Ursula von der Leyen a presidente della Commissione Europea) potrebbe cambiare le carte in tavola? Se lo è chiesto Stuart Lu, in un articolo recentemente comparso sul South China Morning Post.

A cura dell’ Osservatorio Italiano Silk Road/CIVG

                   

Kyriakos Mitsotakis (Nuova Democrazia), recente vincitore delle elezioni politiche greche

 

Leggi tutto: Nuovo governo greco: cosa cambia nelle relazioni con la Cina?

L'imponente progetto delle nuove Vie della Seta: l'Algeria sigla un memorandum d'intesa con la Cina

9 giugno 2019

 

https://img.over-blog-kiwi.com/0/93/22/50/20190612/ob_19f101_chine.jpg

L'Algeria ha appena firmato un memorandum d'intesa di cooperazione con la Repubblica popolare cinese nel quadro dell'iniziativa "La cintura economica della via della seta e la via della seta del XXI secolo".

Si tratta di un'iniziativa cinese che aggiorna, con ambizioni più ampie, le antiche strade della Via della Seta. Con la sua adesione a questo progetto, l'Algeria apre nuove prospettive per il suo commercio e potrà ambire a una sua espansione in nuovi mercati.

Leggi tutto: L'imponente progetto delle nuove Vie della Seta: l'Algeria sigla un memorandum d'intesa con la Cina

Tempi che cambiano: la Cina al vertice della FAO

24 giugno 2019

 

Riportiamo il breve articolo, pubblicato poche ore fa da Xinhua.net, dedicato all’elezione di Qu Dongyu al vertice dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (Food and Agriculture Organization – FAO). Un evento che non esitiamo a definire storico e che si inserisce nel quadro di un profondo mutamento dei rapporti geopolitici mondiali, in cui la Cina incarna un ruolo di prim’ordine come potenza affidabile e responsabile, fautrice di un approccio inclusivo di tipo win-win alle relazioni internazionali, in grado di contribuire al significativo miglioramento delle condizioni di vita di larghe fasce della popolazione all’interno e all’esterno dei propri confini.

 

Leggi tutto: Tempi che cambiano: la Cina al vertice della FAO

Il Vietnam guarda al verdetto della corte statunitense e chiede un risarcimento contro l'Agent Orange della Monsanto

Un cliente controlla una confezione del diserbante Roundup della Monsanto, negli Stati Uniti. Foto di AFP.

 

Il Ministro degli Esteri del Vietnam ha attirato l'attenzione sul legame tra la recente vicenda giudiziaria statunitense che coinvolge la Monsanto e le vittime della diossina nel Vietnam.

La portavoce del ministro, Le Thi Thu Hang, ha sottolineato in una dichiarazione giovedì che il verdetto del 19 marzo da parte della giuria di San Francisco è un'ulteriore prova del fatto che gli erbicidi potrebbero causare danni diretti al corpo umano.

Leggi tutto: Il Vietnam guarda al verdetto della corte statunitense e chiede un risarcimento contro l'Agent...