Nel silenzio del mondo occidentale lo Yemen è in un inferno quotidiano

                    

La situazione in Yemen è al collasso totale, la sua gente è costretta a fronteggiare la guerra, la fame e un'epidemia di colera mortale e il mondo osserva distrattamente, come ha denunciato a giugno il coordinatore degli aiuti umanitari delle Nazioni Unite .
In una dichiarazione al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, Stephen O'Brien ha detto che se si continua a ritardare nel porlo come emergenza assoluta, in quella regione si delinea la maggior emergenza alimentare nel mondo e solo un intervento internazionale umanitario potrà rimettere lo Yemen sulla via della sopravvivenza, altrimenti sarà una ecatombe di morti.

Leggi tutto: Nel silenzio del mondo occidentale lo Yemen è in un inferno quotidiano

Sardegna: questione scorie nucleari

E' già da qualche giorno che la questione delle scorie nucleari sta tornando alla ribalta.
C'è da scegliere il posto dove metterle. E, naturalmente, la Sardegna è in prima linea perché non è zona sismica.

Ogni tanto mi chiedo se si tratti di uno scherzo di cattivo gusto, di una pesante incompetenza delle istituzioni o di una deliberata volontà di mantenere la Sardegna in condizioni mediocri dal punto di vista territoriale, economico e sociale, in modo da renderla più appetibile per determinate cose. Tipo le scorie nucleari, per l'appunto.
Della serie che in Sardegna c'è meno da perdere. Siamo pochi, poveri, inquinati e disuniti. Gli spagnoli aggiungevano che siamo pazzi. E avevano ragione.

Leggi tutto: Sardegna: questione scorie nucleari

Big pharma e la fondazione Gates: “cavie per le industrie farmaceutiche”

Nonostante che i profitti annuali si aggirino intorno ai mille miliardi di dollari, l’industria farmaceutica mondiale ultimamente ha avuto un declino critico della quantità dei profitti, e di questo declino ritiene colpevoli le leggi che regolano le sue attività. Un gruppo di esperti USA ha calcolato che il costo di realizzazione di una nuova medicina si aggira sui 5.8 miliardi di dollari, il 90 per cento dei quali sono utilizzati per la Fase III della sperimentazione clinica richiesta dalla US Food and Drug Administration e dalle corrispondenti agenzie europee (si tratta di test condotti su ampi gruppi di soggetti umani al fine di confermare i risultati e gli effetti collaterali di nuovi vaccini e altre medicine). La multinazionale di consulenza di affari  Mc Kinsey & Company ha definito la situazione “drammatica” e ha chiesto con forza ai dirigenti di Big Pharma di prendere in considerazione soluzioni che vadano oltre il semplice rimaneggiare i costi  di base.

Leggi tutto: Big pharma e la fondazione Gates: “cavie per le industrie farmaceutiche”

Amianto al Comune di Milano: per l’ennesima volta il Tribunale di Milano ARCHIVIA un altro caso di omicidio sul lavoro per amianto

 

Ieri, 17 luglio 2017, il Giudice per le Indagini Preliminari dott. Gennaro Mastrangelo ha disposto l’archiviazione della “denuncia contro ignoti” (in realtà alcuni ex sindaci di Milano e l’attuale Sindaco Sala come passato General Manager dell’amministrazione) per la morte per mesotelioma polmonare di Daniela Cavallotti, che aveva lavorato per 25 anni per il Comune di Milano nell’edificio di via Pirelli 39, chiuso per la presenta accertata di amianto, proprio sulla base di denunce fatte da  Daniela quale rappresentante sindacale.

Leggi tutto: Amianto al Comune di Milano: per l’ennesima volta il Tribunale di Milano ARCHIVIA un altro caso...

«Salviamo i fiumi»: in Toscana scontro tra cittadini e istituzioni


Movimenti e cittadini si mobilitano con un esposto contro il Consorzio di Bonifica Toscana Sud. È in questa zona che si ha, oggi, uno dei maggiori scontri tra cittadini e istituzioni che hanno ormai perso la fiducia di quei cittadini. In ballo la salvezza dei fiumi.

 

Leggi tutto: «Salviamo i fiumi»: in Toscana scontro tra cittadini e istituzioni