Le rivelazioni di Lara Logan: Ucraina e menzogne

 

https://www.renovatio21.com/wp-content/uploads/2022/04/lara-logana.jpg

 

Durante una trasmissione TV americana, l’inviata di guerra Lara Logan ha sganciato una serie di quelle che i conduttori e gli spettatori hanno chiamato «Truth bombs», «bombe di verità»  sull’Ucraina, la sua storia recente e passata, i neonazisti, la situazione militare sul campo e Vladimir Putin e le sue motivazioni.

 

Leggi tutto: Le rivelazioni di Lara Logan: Ucraina e menzogne

Crimini di guerra in Yemen: appello contro la richiesta di archiviazione delle indagini sull’export di armi

 

Crimini di guerra in Yemen: appello delle ONG contro la richiesta di archiviazione delle indagini sull’export di armi

 

Crimini di guerra in Yemen: le organizzazioni della società civile per i diritti umani contestano la decisione di archiviazione delle indagini penali sull’export di armi italiane

Tre organizzazioni per i diritti umani hanno impugnato la decisione della Procura di Roma di archiviazione delle indagini sulla responsabilità penale di alti funzionari dell’Autorità nazionale per l’esportazione di armamenti (UAMA) nonché dei dirigenti dell’azienda RWM Italia per le esportazioni di armi potenzialmente collegate a un attacco aereo mortale sul villaggio Deir Al-Ḩajārī in Yemen dell’8 ottobre 2016. La richiesta di indagine è stata inizialmente presentata nell’aprile 2018 da Mwatana for Human Rights (Yemen), dalla Rete Italiana Pace e Disarmo e dal Centro europeo per i diritti costituzionali e umani ECCHR (Berlino).

Leggi tutto: Crimini di guerra in Yemen: appello contro la richiesta di archiviazione delle indagini...

La Consultazione sull'Ucraina a Ramstein: dimostrazione di potere da parte di una potenza occupante?

 

Germania. Corte della Westfalia stabilisce la responsabilità del governo  per i droni usati nella base NATO di Ramstein - Kmetro0 - L'Europa a  distanza 0. Notizie di cronaca e molto altro Amt für Bundesbau: Modernisierung der Nordbahn


Su invito del Segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin, i rappresentanti di 40 paesi hanno discusso della guerra in Ucraina nella base dell'aeronautica statunitense di Ramstein/Renania-Palatinato martedì 26 aprile 2022, un giorno dopo la sua partenza da Kiev. Tra loro c'erano paesi che non sono membri della NATO. In fase di preparazione, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti aveva sottolineato che l'incontro non si sarebbe svolto sotto l'egida dell'alleanza.
Perché l'incontro non si è svolto a Washington o a Bruxelles, ma nella base statunitense di Ramstein? In un aeroporto militare della "United States Air Force", che si trova in territorio tedesco ma ha un'immunità simile a un'ambasciata ed è quindi esente dalla giurisdizione tedesca.(1)

Leggi tutto: La Consultazione sull'Ucraina a Ramstein: dimostrazione di potere da parte di una potenza occupante?

Blitz militare “immediato”, Sardegna circondata

13 maggio 2022


Con un’ordinanza dell’ultim’ora vietate 17 aree a mare, davanti alle spiagge più note dell’Isola. Si spara sino al 27 maggio


Il blitz è racchiuso in un’affermazione senza appello: «decorrenza immediata». Senza preavviso, come se la guerra fosse alle porte di casa, dentro le insenature già affollate da volenterosi del sole sardo, pronti a inaugurare senza perdere troppo tempo una stagione estiva ormai imminente. Si sa, siamo in Sardegna, nel cuore del Mediterraneo, Isola di turismo, soprattutto quello di mare. Eppure da qualche ora nelle coste di questa terra, finita per via delle capriole della geologia in mezzo all’antico Mare Nostrum, ci si prepara alla guerra, o meglio ai “giochi di guerra”, quelli più violenti e invasivi.

Leggi tutto: Blitz militare “immediato”, Sardegna circondata

Bissett: la "pace americana" e la NATO sono diventate pericolose per la pace mondiale

ambasciatore canadese in pensione

Sonnambulismo a Sarajevo nel 1914. Oggi 2022, in Ucraina

 

http://fakti.org/sites/default/files/w80mmnbkNj304F-990x556_0.jpg

* Il famoso ex ambasciatore americano a Mosca, George F. Kennan, avvertì nel 1987: "Se l'Unione Sovietica affondasse sotto l'oceano domani, il complesso industriale militare americano dovrebbe rimanere sostanzialmente invariato fino a quando non verrà inventato un altro avversario". Qualsiasi altra cosa sarebbe uno shock inaccettabile per l'economia statunitense". Come si è scoperto, gli americani non dovevano trovare un nuovo avversario, ma hanno continuato a fingere che la Russia fosse ancora la vecchia Unione Sovietica.

Leggi tutto: Bissett: la "pace americana" e la NATO sono diventate pericolose per la pace mondiale