Sicilia in guerra

Che 'bello': in Sicilia 16 basi Nato pronte ad essere colpite in caso di  guerra in Siria… - MeridioNews

 

La Sicilia è parte integrante dello scontro militare in atto tra Russia e USA/NATO; il suo coinvolgimento è diretto, quotidiano, preciso per il ruolo che stanno svolgendo la base militare di Sigonella e il MUOS di Niscemi, impegnati nel decollo e nel controllo dei droni-spia che sorvolano i cieli di Ucraina e Mar Nero da settimane. Ma la presenza di giacimenti di gas inesplorati o parzialmente attivati nel Mediterraneo orientale, o la necessità di controllare i giacimenti di greggio e le raffinerie libiche, ne accrescono il ruolo strategico vista la funzione trainante che ha la questione energetica nel conflitto in atto.

Leggi tutto: Sicilia in guerra

Riproponiamo uno scritto del 2014 ispirato dalle informazioni tratte dal mensile “La Contraddizione”

Ottobre 2014

La Rivoluzione arancione

 

La penetrazione USA in Ucraina è un obiettivo strategico di lungo periodo per indebolire la Russia e data dal crollo dell’Unione Sovietica.

Il precedente tentativo di controllo statunitense del paese risale al 2003,”la sedicente rivoluzione arancione”.

Questo nuovo colpo di stato dell’inizio 2014, ha origine dall’urgenza di Washington di contrastare la crescente influenza russa nel Mediterraneo e in Europa.

Diviene così vitale, per gli USA, strappare all’influenza russa l’Ucraina.

Leggi tutto: Riproponiamo uno scritto del 2014 ispirato dalle informazioni tratte dal mensile “La...

2022: AIUTATECI A CONTINUARE LA SOLIDARIETA’ CONCRETA

 

http://www.civg.it/images/SosYugoslavia/SosYugoslavia002.png

S.O.S. Yugoslavia - ODV

Associazione di Volontariato

C/c n. 115513 Intesa Sanpaolo

IBAN    IT30M0306909606100000115513

C/c postale n. 78730587

IBAN      IT66ZO760101000000078730587

 

CONTRIBUISCI GRATUITAMENTE AL SOSTEGNO ECONOMICO DI SOS YUGOSLAVIA – ONLUS

 

In occasione della prossima dichiarazione dei redditi delle persone fisiche è possibile destinare una quota del reddito a finalità sociali.

Destina il 5%o a: SOS YUGOSLAVIA

Codice Fiscale  97587940012

Leggi tutto: 2022: AIUTATECI A CONTINUARE LA SOLIDARIETA’ CONCRETA

Le rivelazioni di Lara Logan: Ucraina e menzogne

 

https://www.renovatio21.com/wp-content/uploads/2022/04/lara-logana.jpg

 

Durante una trasmissione TV americana, l’inviata di guerra Lara Logan ha sganciato una serie di quelle che i conduttori e gli spettatori hanno chiamato «Truth bombs», «bombe di verità»  sull’Ucraina, la sua storia recente e passata, i neonazisti, la situazione militare sul campo e Vladimir Putin e le sue motivazioni.

 

Leggi tutto: Le rivelazioni di Lara Logan: Ucraina e menzogne

Armi italiane: nel 2021 record storico di esportazioni effettive per un controvalore di quasi 4,8 miliardi

27 maggio 2022

 

Armi italiane: nel 2021 record storico di esportazioni effettive per un controvalore di quasi 4,8 miliardi

 

A seguito delle segnalazioni pubbliche degli analisti della Rete Italiana Pace e Disarmo è stata pubblicata nei giorni scorsi – senza grande evidenza – una nuova e corretta versione della Relazione annuale al Parlamento sull’export di armamenti. 

Solo grazie al documento aggiornato è possibile sapere come nel 2021 ci sia stato il record storico di esportazioni effettive e definitive di materiali militari (oltre 4,7 miliardi di euro) mentre rimangono alte le nuove autorizzazioni (per 4,6 miliardi di euro complessivi).

Leggi tutto: Armi italiane: nel 2021 record storico di esportazioni effettive per un controvalore di quasi 4,8...

Crimini di guerra in Yemen: appello contro la richiesta di archiviazione delle indagini sull’export di armi

 

Crimini di guerra in Yemen: appello delle ONG contro la richiesta di archiviazione delle indagini sull’export di armi

 

Crimini di guerra in Yemen: le organizzazioni della società civile per i diritti umani contestano la decisione di archiviazione delle indagini penali sull’export di armi italiane

Tre organizzazioni per i diritti umani hanno impugnato la decisione della Procura di Roma di archiviazione delle indagini sulla responsabilità penale di alti funzionari dell’Autorità nazionale per l’esportazione di armamenti (UAMA) nonché dei dirigenti dell’azienda RWM Italia per le esportazioni di armi potenzialmente collegate a un attacco aereo mortale sul villaggio Deir Al-Ḩajārī in Yemen dell’8 ottobre 2016. La richiesta di indagine è stata inizialmente presentata nell’aprile 2018 da Mwatana for Human Rights (Yemen), dalla Rete Italiana Pace e Disarmo e dal Centro europeo per i diritti costituzionali e umani ECCHR (Berlino).

Leggi tutto: Crimini di guerra in Yemen: appello contro la richiesta di archiviazione delle indagini...

La Consultazione sull'Ucraina a Ramstein: dimostrazione di potere da parte di una potenza occupante?

 

Germania. Corte della Westfalia stabilisce la responsabilità del governo  per i droni usati nella base NATO di Ramstein - Kmetro0 - L'Europa a  distanza 0. Notizie di cronaca e molto altro Amt für Bundesbau: Modernisierung der Nordbahn


Su invito del Segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin, i rappresentanti di 40 paesi hanno discusso della guerra in Ucraina nella base dell'aeronautica statunitense di Ramstein/Renania-Palatinato martedì 26 aprile 2022, un giorno dopo la sua partenza da Kiev. Tra loro c'erano paesi che non sono membri della NATO. In fase di preparazione, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti aveva sottolineato che l'incontro non si sarebbe svolto sotto l'egida dell'alleanza.
Perché l'incontro non si è svolto a Washington o a Bruxelles, ma nella base statunitense di Ramstein? In un aeroporto militare della "United States Air Force", che si trova in territorio tedesco ma ha un'immunità simile a un'ambasciata ed è quindi esente dalla giurisdizione tedesca.(1)

Leggi tutto: La Consultazione sull'Ucraina a Ramstein: dimostrazione di potere da parte di una potenza occupante?