La nostra solidarietà concreta continua – Agosto 2022

 

S.O.S. Yugoslavia

 

http://www.civg.it/images/02016/34/14SOSYUStudKiM/14SOSYUStudKiM_image001.png

 

Nonostante tutte le difficoltà intorno a noi, continuiamo, seppur sempre più faticosamente  a mantenere l’impegno di solidarietà concreta con, in questo caso, i figli dei disoccupati e le famiglie più disagiate della ex Zastava di Kragujevac.

Grazie al lavoro in loco di Rajko e Rajka del Sindacato Samostalni e nostri referenti per il Progetto Zastava Kragujevac, che vive da 23 anni.

In questa prima spedizione sono state sostenute economicamente 28 famiglie.

Leggi tutto: La nostra solidarietà concreta continua – Agosto 2022

LIBIA. Il Regno Unito sapeva che i terroristi avrebbero approfittato del rovesciamento di Gheddafi

giugno 2022

 

La rivelazione solleva seri interrogativi sulla politica estera britannica e la domanda è se David Cameron abbia ingannato il Parlamento.

 

https://consortiumnews.com/wp-content/uploads/2022/06/5595809812_67e0cf7b45_o.jpg

RAF Tornado in preparazione per una sortita per aiutare a far rispettare la no-fly zone sulla Libia, 24 marzo 2011.(Neil Chapman, MOD)

 

L'esercito britannico sapeva che i combattenti di un'organizzazione terroristica collegata ad Al Qaeda stavano beneficiando del rovesciamento del colonnello Muammar Gheddafi nel 2011, ma ha continuato a sostenere gli attacchi aerei della NATO in Libia per altri due mesi.

La rivelazione solleva seri interrogativi sulla politica estera britannica e pone la domanda se l'allora primo ministro britannico David Cameron abbia ingannato il Parlamento.

Leggi tutto: LIBIA. Il Regno Unito sapeva che i terroristi avrebbero approfittato del rovesciamento di Gheddafi

Comunicato Stampa di Associazione Rurale Italiana

Nella mattinata del 22 luglio si è riunito il Tavolo di Partenariato nazionale sull’attuazione della Politica Agricola Comune (PAC) per il periodo 2023-2027. Alla presenza del ministro Patuanelli, il MIPAAF ha illustrato la strada che resta da percorrere per arrivare alla stesura delle risposte da fornire alla lunga lista di questioni sollevate dalla Commissione Europa sulla prima proposta di Piano Strategico Nazionale (PSN).

Siamo stati informati dell’accordo raggiunto con le Regioni e le Province autonome sul riparto delle risorse finanziarie per il secondo pilastro, grazie anche ad un’accresciuta partecipazione del cofinanziamento statale. La partecipazione è stata meno numerosa delle volte precedenti ma non sono mancati gli abituali interventi a difesa di questa o quella corporazione, tutti comunque tesi a rimettere in discussione quel poco – veramente poco – di innovazione sociale ed ecologica contenuto nella nuova PAC con la scusa della guerra in Ucraina. E’ emerso che il Ministero, secondo sue proprie logiche la cui natura non è mai stata pubblicamente chiarita, ha tenuto anche nel periodo intercorso dalla precedente riunione del Tavolo, riunioni bilaterali con alcune organizzazioni.

Leggi tutto: Comunicato Stampa di Associazione Rurale Italiana

La situazione in Libia, ennesimo tassello di destabilizzazione permanente delle forze unipolariste, legata alla crisi ucraina, ….e Saif al Islam Gheddafi

25 agosto 2022

 

Forse è ora che l'Europa e l’Italia in particolare, presti sensatamente attenzione alla situazione in Libia

 

Il governo di unità nazionale libico è arrivato a Tripoli - Internazionale Guerra in Libia: nel 2020 la Turchia è il vero ago della bilancia

 

Le continue e crescenti tensioni minacciano di rigettare il paese in una guerra civile dispiegata e avranno conseguenze per l'Europa, oltre alla comunità internazionale. Ma soprattutto per l’Italia, stante la posizione geografica e la storia che ci ha legato, una storia che rappresenta anche, per l’Italia, un debito storico, visti gli orrori, le atrocità e devastazioni compiute dal colonialismo prima e dal fascismo poi. I problemi della Libia non sono solo locali. L'Italia e l’Europa, con la Libia condividono il Mar Mediterraneo: Alessandro Magno, i Greci, i Romani e anche i Normanni hanno tutti scambiato beni, cultura e archetipi con la Libia. Ma questa prossimità ha anche significato che i problemi lì, si riversano quasi sempre sulle coste europee. 

Leggi tutto: La situazione in Libia, ennesimo tassello di destabilizzazione permanente delle forze...

CDC USA ammette di aver fornito informazioni false sul vaccino COVID-19

19 agosto 2022

 

 

Il quartiere generale di CDCad Atlanta

 

CDC confessa di aver mentito sui pericoli dei vaccini covid per proteggere Big Pharma


Una richiesta del Freedom of Information Act (FOIA) ha rivelato che i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) sono stati meno che onesti - per non dire altro - sui "vaccini" del coronavirus (Covid-19) di Wuhan.

Il CDC ha mentito quando ha affermato che stava monitorando attivamente la sicurezza dei vaccini per l'influenza Fauci, definendolo "gli sforzi di monitoraggio della sicurezza più intensi nella storia degli Stati Uniti". Si scopre che il CDC non ha nemmeno iniziato a esaminare le iniezioni fino a più di un anno dopo aver inizialmente affermato che la sorveglianza era iniziata.

Leggi tutto: CDC USA ammette di aver fornito informazioni false sul vaccino COVID-19

In Kosovo sono rientrate le proteste, per ora, ma il nodo della provocazione alla Serbia, di NATO e occidente resta

Forum Belgrado Italia, 4 agosto 2022

 

COSA STA SUCCEDENDO IN KOSOVO METOHIJA


3 1sajt


Le autorità dell'autoproclamato Kosovo, avevano comunicato che dal 1 agosto i documenti serbi cessavano di essere validi nel territorio sotto il suo controllo, in sostituzione dei quali verrebbe rilasciato un certificato provvisorio per l'ingresso nella regione, contestualmente, inizierà la re immatricolazione obbligatoria delle targhe auto con lettere serbe, sostituite con la sigla RKS "Repubblica del Kosovo".
Quando la notizia è divenuta ufficiale, nella stessa serata, nelle aree settentrionali del Kosovo abitate dai serbi, sono suonate le sirene d'allarme e le campane delle Chiese ortodosse, che dopo poche ore sono poi state zittite, nel contempo le forze speciali albanesi kosovare, sono state dispiegate vicino alla base della polizia di frontiera dell'autoproclamato Kosovo, al checkpoint di Jarinie, in giubbotto antiproiettile e con le mitragliatrici, hanno poi chiuso i checkpoint di Jarinie e Brnjak, ai confini amministrativi della Serbia.Un serbo è rimasto ferito ai barricamenti di Jarinie.

Leggi tutto: In Kosovo sono rientrate le proteste, per ora, ma il nodo della provocazione alla Serbia, di NATO...

Stamattina, 17 agosto 2022 dopo un lungo periodo travagliato di sofferenze e difficoltà di salute, è mancato Cesare Allara

Se ne è andato un caro compagno e un amico, con una militanza durata una vita, da sindacalista della FIOM a quella in DP e poi in RC da cui uscì, senza mai perdere la voglia del confronto, della discussione e anche delle critiche pungenti ma sempre motivate aperte. 

Fu tra i promotori del Centro Culturale Italo Arabo e la sua profonda conoscenza dell’Iraq sia politica che storica che culturale, lo portò a scrivere il libro “Accadde in Iraq”, un testo che raccoglie una ricca, e importante ancora oggi documentazione sulla storia di quel paese. 

Cesare è sempre stato vicino a Cuba, alle vicende dell’aggressione alla Jugoslavia e della Palestina martoriata. Oggi eravamo impegnati a fianco del Donbass e della Siria, sempre su posizioni lucidamente e fermamente antimperialiste.

Un altro importante testo di riflessione profonda legato alle vicende internazionali, scritto da Cesare è stato “Chi vincerà la quarta guerra mondiale”. 

Nove anni fa per mantenere un impegno concreto  di informazione e solidarietà concreta con i popoli aggrediti e con i diritti e le lotte dei lavoratori dal basso, con Cesare tra i fondatori, abbiamo costruito il Centro Iniziative per la Verità e la Giustizia, di cui è sempre stato parte del Direttivo.

In questi ultimi anni ha contribuito all’aspetto informativo con contributi alla riflessione aperta e non ristretta da camice ideologiche, con pezzi e articoli in particolare sulla politica italiana, con analisi anche criticabili, ma sempre profonde, documentate e scorrevoli, che era una dote di Cesare.

A Enrica sua compagna di vita e nostra cara e preziosa compagna, ci stringiamo con un grande e forte abbraccio.

IL CIVG e tutte le associazioni in esso contenute

 

Cesare ci ha lasciati, ma resterà per sempre nei nostri ricordi, 

ciao fai buon viaggio.

Enrica