Con profonda tristezza apprendiamo che il compagno Luigi Tranquillino di Milano ci ha lasciato, causa un improvviso infarto.

Luigi Tranquillino è stato per tutta la sua vita un coerente e integerrimo comunista e antimperialista.

In sé racchiudeva due doti basilari: era un quadro politico con un ampia preparazione teorica, ma nello stesso tempo era un infaticabile militante, con un carattere e personalità dure ma sempre diretto, onesto, propositivo.

Fondatore e promotore di innumerevoli ambiti di impegno e lavoro politico, dalla Casa Rossa di Milano, al Comitato contro la guerra, alla Brigata Immortale, per Assange, nell’ambito ideologico comunista, nelle lotte sociali, in particolare quelle legate alla difesa della Sanità pubblica, su cui aveva una preparazione e una esperienza quasi uniche nella realtà lombarda e non solo. Dalla difesa della Memoria storica e dei valori VERI dell’antifascismo, al sostegno delle lotte antimperialiste e lla lotta contro le guerre. E proprio in questi campi di impegno e lotta, che con Luigi e i compagni di Milano e del Comitato contro la guerra, in questi ultimi 10 anni abbiamo lavorato fianco a fianco come CIVG e le varie Associazioni di solidarietà con i popoli ad esso legate, stabilendo un forte e produttivogemellaggio di lavoro, con una collaborazione costante e fruttuosa, sia sul terreno della Informazione che quello della Solidarietà concreta, per i vari Progetti solidali.

Personalmente la scomparsa di Luigi Tranquillino, mi ha lasciato una profonda e sincera tristezza e un vuoto, un sentimento di affetto sincero, che lui mi aveva sempre dimostrato e che oggi posso ricambiare col cuore.

Mi mancheranno le nostre lunghe telefonate con scambi di opinioni e valutazioni, di progettualità, iniziative prossime, dove poi sempre, alla versione “rigida” del compagno Tranquillino, si passava a condividere una sua umanità vera e profonda, che era l’altro lato della sua persona.

Senza timore di cadute retoriche, la sua figura non ne ha bisogno, sono la sua vita e la sua coerenza che parlano per lui, ritengo che la sua perdita e la sua assenza sono  e saranno un duro colpo.

Ma penso anche che i suoi compagni di milano e chi lo ha affiancato e conosciuto, come noi del CIVG, cercheranno di continuare e andare avanti sul sentiero che ci ha unito e che abbiamo condiviso come scelta di vita.

A Nadia sua insostituibile e cara compagna, e ai compagni della Casa Rossa e Comitato contro la Guerra di Milano, va il nostro forte e caro abbraccio e la riconferma del nostro esserci, per continuare insieme l’impegno e le lotte finora condivise.

 

Enrico Vigna e TUTTO il CIVG.

 

21 luglio 2022

 

 

CIAO Luigi.

CIVG Informa n.203

17 Luglio 2022
Se volete contattarci per collaborare con questo progetto, per proporci materiali, per chiedere altre informazioni o per essere cancellati dalla newsletter, inviate una mail a info@civg.it. A seguire, gli ultimi articoli caricati sul sito.
Udienza processo penale Materit
AIEA-MD

09 giugno 2022

 

 L'Anac definisce scandalosa la mancata bonifica dell'Ex Materit in  Valbasento - Ufficio Stampa BasilicataMaterit, riparte la bonifica. Oggi un incontro al ministero

COMUNICATO STAMPA

Nel Tribunale di Matera, c’è stata una udienza riguardante la morte di tanti lavoratori che hanno svolto la loro attività lavorativa presso l’azienda ETERNIT sita nella Val Basento a Ferrandina Scalo.

Leggi tutto
Notiziario Patria Grande - Giugno 2022
CIVG

NOTIZIARIO

 

GIUGNO 2022

 

 

 

 

TELESUR / COLOMBIA / ELEZIONE DI PETRO

Colombia tra la gioia della vittoria e l'enorme sfida di un futuro difficile ma non impossibile

 

REBELION (CUBA) / ESTERI / CONFLITTO IN UCRAINA

Pulizia etnica nelle biblioteche Ucraine

 

REBELION /  ANALISI / VERTICE DELLE AMERICHE E DELLA NATO

Due summit e una stessa tradizione imperiale

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / VERTICE DELLE AMERICHE E RIUNIONE DELLA CELAC

Riunione della Celac parallela al Vertice delle Americhe

 

GRANMA (CUBA) / ANALISI / PRESERVAZIONE DELL’AMBIENTE

Il prezzo  della morte

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / VIOLENZA NELLE STRADE USA

Negli Stati Uniti duecentrotrenta sparatorie dal 1° gennaio 2022

 

GRANMA (CUBA) / INTERNI / PROVVEDIMENTI PER L’ECONOMIA

L’industria cubana presenta nuove opportunità per l’investimento straniero

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / IL BLOCCO AL IX VERTICE DELLE AMERICHE

La condanna del blocco è rimbombata anche a Los Angeles

Leggi tutto
Cina Notizia - Luglio 2022
CIVG


Leggi tutto

La guerra in deroga verso il caos sistemico
Piotr

 Giugno 2022

 

Ucraina: Usa e alleati lavorano a sanzioni contro la Russia - Pars Today

 

 

Nel febbraio del 2013 pubblicai online (tramite il sito “Megachip”) due volumi intitolati “Al cuore della Terra e ritorno”.
Il secondo volume era intitolato “La crisi che verrà. Definanziarizzazione e deglobalizzazione”.

Leggi tutto
Come ci hanno mentito sulla minaccia russa negli ultimi 30 anni
Jan Oberg*

nuk

Un'autorità indiscutibile sugli affari interni della NATO rivela la verità, senza sapere che lo fa, e senza che i media comprendano le sue affermazioni scioccanti.

La verità verrà fuori, come si suol dire, e, a volte in modi strani. Il 9 marzo 2022, l'ex primo ministro danese ed ex segretario generale della NATO, Anders Fogh Rasmussen, ha rilasciato un'intervista alla televisione danese 2. Sotto un estratto di 30 secondi.

A mio avviso, è stato profondamente scioccante per tre ragioni.

Leggi tutto
L’amianto continua ad uccidere il Val Basento.
reteambientalista

12 giugno 2022

 

https://www.rete-ambientalista.it/wp-content/uploads/2022/06/FCC966C7143B452E97376800BE86968F.jpg

 

Proseguono le udienze (la prossima per il 25 ottobre 2022) davanti al tribunale di Matera del processo contro "MATERIT” nel quale sono imputati cinque ex dirigenti dell’omonimo stabilimento di Ferrandina Scalo , accusati di aver cagionato malattie professionali  e decessi causati dall’esposizione all’amianto. Il processo ha avuto inizio grazie all’incessante e complesso lavoro di indagine della Procura della Repubblica di Matera da parte del sostituto procuratore della Repubblica Rosanna Defraia. Il 24 febbraio 2020 si è tenuta la prima udienza istruttoria con l’audizione dei primi testimoni, tutti ex operai della fabbrica affetti da malattie professionali.

Leggi tutto
Solo 4 dei 55 leader africani partecipano alla chiamata di Zelensky, dimostrando neutralità su Ucraina e Russia
Benjamin Norton, Multipolar

20 giugno 2022

 

Zelensky Ucraina Bando dell'Unione Africana Russia's Wagner Play Undermines the Transition in Mali – Africa Center for  Strategic Studies

 

Francia e Germania hanno fatto pressioni per mesi sui leader dell'Unione africana affinché si unissero a una breve chiamata Zoom con l'ucraino Volodymyr Zelensky. 51 dei 55 capi di stato africani (93%) hanno boicottato l'incontro, mostrando una chiara neutralità sulla guerra per procura occidentale con la Russia.
 

I governi occidentali hanno cercato di radunare le nazioni africane affinché si unissero alla guerra contro la Russia. Ma la stragrande maggioranza del continente ha ignorato la loro campagna di pressione.

Per mesi, l'Ucraina ha tentato di organizzare una videoconferenza tra l'Unione Africana e il leader sostenuto dall'Occidente Volodymyr Zelensky. Anche Francia e Germania hanno esercitato forti pressioni sui governi africani affinché partecipassero alla chiamata Zoom, che si è tenuta il 20 giugno.

Leggi tutto
Slavoj Zizek e l’Ucraina
Tiziano Tussi

26 giugno 2022

 

Crisi della Crimea e guerra in Donbass, quando era l'Ucraina a uccidere la  popolazione civile

 

Sul quotidiano La Stampa di giovedì 23 giugno un intervento di Slavoj Žižek ci fa capire di non capire niente. Destra, sinistra, tutti in errore sulla questione Ucraina. La sua analisi si inerpica per un sentiero tortuoso e distopico. In soldoni: ogni vero patriota deve sbavare per l’Ucraina “il cuore di ogni vero patriota russo – e per estensione perciò ogni cuore di ogni vero patriota n.d.r.- batte per l’Ucraina.”


Leggi tutto

Dalla Donetsk resistente, fraterni saluti dai Veterani Antifascisti
Nikolai Stefan

Giugno 2022

 

 

 

Cari amici, vi giungano queste righe di informazione sulle nostre attività di solidarietà, nonostante siamo costantemente sotto i bombardamenti da oltre tre mesi.

Siamo in continuo movimento e facciamo molti spostamenti, seppure è tutto molto pericoloso e a rischio.

Leggi tutto
Bielorussia. Qualcuno si ricorda ancora dell’oppositore Roman Protasevic? Secondo i media occidentali rapito, torturato, segregato dal “regime” di Lukashenko.
Enrico Vigna

1 luglio 2022

 

Belarus: Colleague of detained journalist Roman Protasevich receives death  threats by text | World News | Sky NewsRoman Protasevich: el periodista que se convirtió en diana de Lukashenko |  Internacional | EL PAÍS

 La vicenda riguardante il blogger oppositore del governo bielorusso era stato uno degli argomenti più trattati al momento del suo arresto, insieme alla sua fidanzata di allora Sofia Sapieha, conseguente alla vicenda dell’aereo RyanAir fatto atterrare a Minsk  il 23 maggio 2021. Su tutti i media occidentali si scatenò una campagna internazionale per la sua liberazione dove si scriveva che era a rischio della stessa vita. Vediamo un anno dopo qual è la situazione.

Leggi tutto
Disastro ambientale della Italcementi in Sardegna.
reteambientalista

15 giugno 2022

 

https://www.rete-ambientalista.it/wp-content/uploads/2022/06/unnamed-38.jpg

 

Il prossimo 8 luglio al tribunale di Cagliari dovrebbe esserci finalmente (in tempo per evitare la prescrizione) l’udienza decisiva per valutare la richiesta del pm Giangiacomo Pilia di rinvio a giudizio a carico di cinque imputati (uno dei quali ha subìto anche un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari) di disastro ambientale provocato dallo stabilimento Italcementi, in località Nuraxi, comune di Samatzai. Su 220 mq di terreno e in prossimità sono state sottoposte a sequestro dieci aree abusive  con nascosti 196 mila metri cubi di materiali pericolosi che hanno compromesso le matrici ambientali suolo e falda per la riscontrata presenza fuori limite dei parametri arsenico, cromo esavalente, ferro, manganese nonché fluoruri e solfati, esponendo a pericolo la salute della locale popolazione.

Leggi tutto
La chiesa presbiteriana statunitense dichiara Israele ‘Stato di apartheid’ e crea il giorno del ricordo della Nakba.
Zeitun

 

http://zeitun.info/wp-content/uploads/2022/07/pcusa.png

 

Durante la 225-esima assemblea generale la chiesa presbiteriana statunitense ha dichiarato Israele ‘Stato di apartheid’ e ha votato per inserire nel proprio calendario il giorno del ricordo della Nakba.

 

Martedì 28 giugno durante la 225-esima assemblea generale la chiesa presbiteriana statunitense ha votato per dichiarare Israele ‘Stato di apartheid’ e per inserire nel proprio calendario il giorno del ricordo della Nakba.

La chiesa dichiara di avere oltre 1,7 milioni di membri.

Leggi tutto
Retate e rappresaglie in Ucraina. Una macchina di terrore di stato contro qualsiasi dissenso o di sostegno a soluzioni di pace.
Enrico Vigna

luglio 2022

 

I Parte: Gli assassinati, gli scomparsi, i torturati.

Pubblicista e blogger di Kiev, autore del libro bandito in Ucraina “Le pedine nel gioco di qualcun altro.  Segreto... Una macchina del terrore è stata lanciata in Ucraina, come hanno fatto Poroshenko ei suoi scagnozzi per intimidire la gente

Leggi tutto

Udienza processo penale Materit

09 giugno 2022

 

 L'Anac definisce scandalosa la mancata bonifica dell'Ex Materit in  Valbasento - Ufficio Stampa Basilicata Materit, riparte la bonifica. Oggi un incontro al ministero

COMUNICATO STAMPA

Nel Tribunale di Matera, c’è stata una udienza riguardante la morte di tanti lavoratori che hanno svolto la loro attività lavorativa presso l’azienda ETERNIT sita nella Val Basento a Ferrandina Scalo.

Leggi tutto: Udienza processo penale Materit

Notiziario Patria Grande - Giugno 2022

NOTIZIARIO

 

GIUGNO 2022

 

 

 

 

TELESUR / COLOMBIA / ELEZIONE DI PETRO

Colombia tra la gioia della vittoria e l'enorme sfida di un futuro difficile ma non impossibile

 

REBELION (CUBA) / ESTERI / CONFLITTO IN UCRAINA

Pulizia etnica nelle biblioteche Ucraine

 

REBELION /  ANALISI / VERTICE DELLE AMERICHE E DELLA NATO

Due summit e una stessa tradizione imperiale

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / VERTICE DELLE AMERICHE E RIUNIONE DELLA CELAC

Riunione della Celac parallela al Vertice delle Americhe

 

GRANMA (CUBA) / ANALISI / PRESERVAZIONE DELL’AMBIENTE

Il prezzo  della morte

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / VIOLENZA NELLE STRADE USA

Negli Stati Uniti duecentrotrenta sparatorie dal 1° gennaio 2022

 

GRANMA (CUBA) / INTERNI / PROVVEDIMENTI PER L’ECONOMIA

L’industria cubana presenta nuove opportunità per l’investimento straniero

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / IL BLOCCO AL IX VERTICE DELLE AMERICHE

La condanna del blocco è rimbombata anche a Los Angeles

Leggi tutto: Notiziario Patria Grande - Giugno 2022

La guerra in deroga verso il caos sistemico

 Giugno 2022

 

Ucraina: Usa e alleati lavorano a sanzioni contro la Russia - Pars Today

 

 

Nel febbraio del 2013 pubblicai online (tramite il sito “Megachip”) due volumi intitolati “Al cuore della Terra e ritorno”.
Il secondo volume era intitolato “La crisi che verrà. Definanziarizzazione e deglobalizzazione”.

Leggi tutto: La guerra in deroga verso il caos sistemico

Come ci hanno mentito sulla minaccia russa negli ultimi 30 anni

nuk

Un'autorità indiscutibile sugli affari interni della NATO rivela la verità, senza sapere che lo fa, e senza che i media comprendano le sue affermazioni scioccanti.

La verità verrà fuori, come si suol dire, e, a volte in modi strani. Il 9 marzo 2022, l'ex primo ministro danese ed ex segretario generale della NATO, Anders Fogh Rasmussen, ha rilasciato un'intervista alla televisione danese 2. Sotto un estratto di 30 secondi.

A mio avviso, è stato profondamente scioccante per tre ragioni.

Leggi tutto: Come ci hanno mentito sulla minaccia russa negli ultimi 30 anni