La più nota attivista ucraina per i diritti umani e sociali, Elena Berezhnaya, è stata sequestrata a Kiev ed è scomparsa

28 maggio 2022

La nota attivista ucraina per i diritti umani Elena Berezhnaya è stata arrestata a Kiev https://i2.wp.com/antifashist.com/images/062018/bundestag-action-02.jpg

Elena Berezhnaya, fondatrice e direttrice dell'Istituto di politica giuridica e protezione sociale ucraino, la più  nota attivista ucraina per i diritti umani, dal 16 marzo è stata sequestrata, dopo essere stata arrestata dalla polizia nel suo appartamento e portata al dipartimento di polizia del distretto di Goloseevsky, dopo un giorno l'hanno poi portata alla SBU, i Servizi di Sicurezza ucraini, e da allora nessuno sa più niente di lei.

Elena Berezhnaya è una forte e coraggiosa donna che in tutti questi anni è stata una spina nel fianco della giunta golpista, nonostante innumerevoli tentativi di assassinarla, minacce continue di morte da parte dei neonazisti e più volte picchiata e maltrattata, non ha mai smesso di battersi per la verità, per la giustizia, contro la guerra nel Donbass e per la pace. E nonostante il clima terroristico, non ha mai lasciato l’Ucraina. Ora sta pagando la sua coerenza ed il suo coraggio, insieme a decine di migliaia di attivisti, antifascisti,  semplici cittadini pacifisti, la sua lotta senza compromessi per i diritti umani, sociali e civili del popolo ucraino, vessato in questi otto anni di aggressione golpista.

Leggi tutto: La più nota attivista ucraina per i diritti umani e sociali, Elena Berezhnaya, è stata...

CIVG Informa n.205

29 Settembre 2022
Se volete contattarci per collaborare con questo progetto, per proporci materiali, per chiedere altre informazioni o per essere cancellati dalla newsletter, inviate una mail a info@civg.it. A seguire, gli ultimi articoli caricati sul sito.
La Regione italiana cambiata (per sempre) dal Petrolio
CIVG

Su segnalazione degli amici dell’Osservatorio Popolare per la Val D’Agri segnaliamo questo documentario, tra i pochi ad affrontare la questione dello sfruttamento petrolifero in Basilicata:

Leggi tutto
Cadere dal peskov
Piotr

8 settembre  2022

 

Peskov: "Non escluso" un incontro Putin-Zelensky, ma "solo per firmare un  certo documento"

Cecilia, durante la mia assenza dovrai studiarti l'Economia Politica; puoi però saltare il capitolo sulla Caduta della Rupia. E' una cosa un po' troppo eccitante per una fanciulla.  (Oscar Wilde, “L'importanza di chiamarsi Ernesto”)

 

Il limerik confeziona risate anatomiche

in uno spazio che è abbastanza economico     (Anonimo)

 

1. I nostri media e i nostri politici sono scandalizzati perché il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, ha dichiarato che sta iniziando una «grande tempesta globale, ma la Russia è in grado di preservare la macro-stabilità».

Leggi tutto
Notiziario Patria Grande - Agosto 2022
PatriaGrande/CIVG

NOTIZIARIO

 AGOSTO 2022

 

 

 

TELESUR / OPINIONI / NICARAGUA

La Chiesa cattolica e il Nicaragua 

 

VISION SANDINISTA (NICARAGUA / INTERNI / RUOLO DELLA CHIESA

Nicaragua, il golpismo sotto l’abito talare

 

RESUMEN LATINOAMERICANO / ESTERI / COLOMBIA

Colombia, una nuova opportunità

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / EUROPA E AMERICA LATINA

La «riconquista» dell’America Latina da parte dell’Europa?

 

GRANMA (CUBA) / POLITICA / UNITA’ DELLA SINISTRA

Díaz-Canel: necessaria l’unità dei partiti marxisti

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / CINA E TAIWAN

Cuba riafferma il principio di «una sola Cina»

 

GRANMA / ESTERI / ARGENTINA

Diaz-Canel solidale contro le accuse mediatiche alla vicepresidente argentina

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / AIUTI EUROPEI PER L’INCENDIO DI MATANZAS

Eurodeputati chiedono aiuti per Cuba dopo il recente incendio

 

GRANMA (CUBA) / INTERNI / INCENDIO DI MATANZAS

Per sempre con noi, nel cuore del nostro Paese

 

Leggi tutto
Wartsila, a Trieste esplode la rabbia operaia: nazionalizzare tutto e subito
USB Federazione di Trieste

Trieste, 14/09/2022

 

https://www.usb.it/fileadmin/_processed_/f/0/csm_324A9AF1-A191-41CC-99FF-21D5D33ACD66_0b094d7307.jpeg

 

Cortei interni nello stabilimento Wartsila di Trieste per tutta la mattina, tra volantinaggi e tanta rabbia. I lavoratori e le lavoratrici della Wartsila Italia spa, hanno deciso di organizzare la protesta contro il "piano di mitigazione" presentato dall'azienda.

Wartsila Italia oltre i licenziamenti vorrebbe poter decidere lei sul processo di reindustrializzazione. Uno smacco nei confronti del territorio e per i lavoratori che invece chiedono un piano con l'intervento dello Stato, la nazionalizzazione dello stabilimento a garanzia dei posti di lavoro e della continuità produttiva.

Leggi tutto
Armenia e Azerbaigian: le ragioni di un conflitto senza fine
Redazione RussiaNews

15 settembre 2022

 

http://press.russianews.it/press/wp-content/uploads/2022/09/Nagorno-Karabakh-nuova-escalation.jpg http://press.russianews.it/press/wp-content/uploads/2022/09/Vladimir-Putin-Ilham-Aliyev-e-Nikol-Pashinyan-620x350.jpg

 

Si riaccende il conflitto del Nagorno Karabakh, tra Armenia e Azerbaigian, cioè la guerra che da quasi trent’anni insanguina quest’area di confine nella regione del Caucaso, un tempo parte dell’Unione Sovietica. Erano state le agenzie di stampa russe, pochi giorni fa, le prime a informare il resto del mondo della ripresa delle ostilità. Le stesse agenzie avevano riferito che Baku registrava perdite tra le sue forze nei combattimenti scoppiati nella notte. 

Leggi tutto
Nicanotes: il blog sul Nicaragua
PatriaGrande/CIVG

https://default.salsalabs.org/d870d2c4-bd06-449e-a623-23e7ea3b47de/d450f674-edab-4b99-a33f-f5b5580a0324.png    

Settembre 2022

NicaNotes  è un blog per gli attivisti del Nicaragua e per coloro che sono interessati al Nicaragua, pubblicato dal  Nicaragua Network, un progetto dell'Alleanza per la Giustizia Globale. Fornisce notizie e analisi nel contesto della lunga storia di lotta di Nicaragua Network in solidarietà con la rivoluzione sandinista.

Con questo primo lavoro di traduzione, inizia la collaborazione concreta di ItaliaNicaragua Torino/ PatriaGrande CIVG, con l’Associazione nazionale ItaliaNicaragua, con l’impegno di sostenerne e supportarne le varie attività e le proposte.

Leggi tutto
Zero morti: i sindacati europei fissano la scadenza per porre fine alle uccisioni sul lavoro
Franco Cilenti

Nota sulla Campagna “Zero morti” dei sindacati europei. In questo stato di cose presenti tutte a sfavore dei lavoratori, manca del tutto la cultura propria di un sindacato – in particolare se riguarda la salute e la vita dei lavoratori – quella del conflitto, che consente una autonoma visione dalle imprese delle condizioni del lavoro, base per la vigilanza sull’organizzazione del lavoro

 

 

Leggi tutto
Il vertice della SCO a Samarcanda tra intese, divergenze e riflessi sull’Europa
Gianandrea Gaiani

settembre 2022

 

 

911688 

 

Chiudendo il summit a Samarcanda della Shangai Cooperation Organiization (SCO), il presidente dell’Uzbekistan, Shavkat Mirziyoyev ha sottolineato che dall’evoluzione dell’organizzazione dipende anche la garanzia della sicurezza regionale e mondiale.

Affermazione significativa se si considera che agli 8 stati membri (Russia, Cina, India, Pakistan, Uzbekistan, Tagikistan, Kazakhistan e Kirghizistan) che rappresentano oltre metà della popolazione e un terzo della ricchezza del mondo si è aggiunto l’Iran e presto si aggiungeranno Turchia e Bielorussia mentre tra partecipanti e osservatori si contano anche diversi stati del Medio Oriente.

Leggi tutto
Zelensky e i suoi tutori occidentali hanno paura di un tribunale sui neonazisti
Andrey Mikhalkov

1/09//2022

u

0Zelensky e i suoi curatori occidentali hanno paura di un tribunale sui neonazistiReggimento Azov - Wikiwand

 

La Corte Suprema della Federazione Russa ha riconosciuto la banda nazista "Azov" come un'organizzazione terroristica. Prove dei crimini di questi criminali: migliaia di volumi di casi penali documentati. I neonazisti non sono solo "prigionieri" con tutti i diritti di scambio dovuti a questo status. Sono criminali di guerra. Uguali ai loro ispiratori ideologici del "Terzo Reich" sconfitti dall'Armata Rossa. Il capovolgimento occidentale della realtà, in cui i gruppi neonazisti ucraini responsabili di crimini documentati nel Donbass sono “nazisti buoni”, crollerà inevitabilmente dopo il Tribunale di Mariupol.

Leggi tutto
Relatore speciale Onu: “Con Pfas, a Spinetta Marengo si rischia disastro come in Veneto”
Lorenzo Misuraca

Pesticidi, Pfas, il caso Solvay a Livorno, e non solo. Il 20 settembre a Ginevra, Marcos Orellana, relatore speciale Onu su diritti umani e sostanze e rifiuti tossici, presenterà la relazione finale sul viaggio ispettivo svolto in Italia nel dicembre 2021. Tante le accuse al nostro paese sulle mancanze nella gestione e nella prevenzione dei disastri ambientali

 

I Pfas in Veneto e in Piemonte

Tra i punti più critici citati da Orellana, la contaminazione da Pfas in Veneto, già esposta nel primo rapporto a caldo pubblicato a dicembre. Ma non è stata l’unica area interessata dal problema che il relatore speciale ha visitato. Tra le altre aree, la contaminazione da sostanze perfluoroalchiliche e polifluoroalchiliche è fonte di preoccupazione lungo il principale bacino del Paese, la Pianura Padana. Il relatore speciale è “particolarmente preoccupato” per la produzione in corso di sostanze perfluoroalchiliche e polifluoroalchiliche da parte della società Solvay, a Spinetta Marengo (Alessandria) in Piemonte. “Questa operazione – scrive nella relazione – potrebbe creare un disastro ambientale simile a quello subito dalle comunità colpite in Veneto in caso di incidenti o rilasci di sostanze perfluoroalchiliche e polifluoroalchiliche nelle acque locali. Oltre a questi contaminanti, desta particolare preoccupazione la storica contaminazione e presenza di cromo esavalente, un metallo pesante notoriamente cancerogeno, nello stabilimento Solvay di Spinetta Marengo”.

Leggi tutto
Quali programmi elettorali si impegnano a far rispettare dalla Solvay la Costituzione?
Lino Balza

 

I PFAS influenzano le donne, la gravidanza e lo sviluppo umano: chiediamo  alla Politica azioni urgenti per limitarne l'utilizzo - ISDE Italia | ISDE  Italia 

 

1)       Senza il Disegno di legge Crucioli, la strategia della Solvay è vincente.

La più grossa delle “bufale Pfas” propinate a giornali e istituzioni  dalla multinazionale Solvay è sempre stata l’inverosimile innocuità sanitaria di PFOA e poi di C6O4 e ADV ovunque prodotti.

Leggi tutto
Lo scandalo Solvay e le contaminazioni da Pfas
Franco Cilenti

Un film, realizzato in sei mesi con un’accurata tecnica investigativa da Emmanuel Morimont, Santos Hevia e Valérie Dupont, dimostra inequivocabilmente la condotta dolosa di Solvay senza soluzione di continuità nei decenni.

 

 

Chi passasse per Rosignano Marittimo, nel livornese, avrà modo di apprezzare la purezza delle spiagge, il bianco caraibico sprigionato da quelle spiagge. Ma non si tratta purtroppo di un fenomeno naturale, bensì degli effetti degli scarichi scaturiti dalla fabbrica di bicarbonato della multinazionale belga Solvay.

Leggi tutto
Sulla posizione dell’UNICEF in merito alle violazioni dei diritti dei bambini del Donbass nello spazio Internet
mid.ru

15 settembre 2022


 

 

 

Da molti anni ormai, le attività illegali del sito web ucraino Mirotvorec sono aggravate dal fatto che il suo cosiddetto "database" include dati personali su bambini del Donbass il cui numero cresce praticamente ogni giorno. I bambini sono presi di mira da Mirotvorec , un sito sponsorizzato ideologicamente in Occidente perché ospitata da server occidentali per molti anni. Non vittime casuali, ma bambini deliberatamente scelti e presi di mira. Se succede qualcosa a loro, come ad altre persone inserite in questo sito, saranno anche loro "cancellati" o spuntati come "liquidati"?

Leggi tutto
Il marchettone di Stato: i soldi per i lavoratori INL non ci sono ma per i boiardi della PA sì
USB Pubblico Impiego

14/09/2022

 

 

https://www.usb.it/fileadmin/_processed_/d/0/csm_5C83ECF7-2B13-4BAC-BBBE-64F66423F8B9_724e2b1c31.jpg

 

Altro che affari correnti, il marchettone di Stato è servito! In piena crisi economica e nel bel mezzo di una campagna elettorale durante la quale politici di ogni parte prospettano ricette per la difesa dei diritti dei lavoratori e per la lotta al lavoro povero e precario, in Parlamento si approva un emendamento che consente lo sforamento del tetto di € 240.000 annui per gli stipendi dei vertici delle forze di polizia, delle forze armate e della pubblica amministrazione (capi dipartimento e segretari generali dei ministeri e della Presidenza del Consiglio). La copertura è assicurata mediante stanziamento sul fondo per le esigenze indifferibili del MEF, con dotazione annua pari a € 25 milioni.

Leggi tutto
Appello fronte democratico nazionale antimperialista Corea del Sud, al popolo sudcoreano
Enrico Vigna

15 settembre 2022

 chonji.gif  Fronte Democratico Nazionale Anti-imperialista - Wikipedia

AINDF-SK

Il 3 settembre il Fronte Democratico Nazionale Antimperialista della Corea del sud,  ha lanciato un appello al popolo sudcoreano intitolato "Costruiamo una resistenza nazionale per gettare in mare il capo della banda antipopolare di Yongsan".

Leggi tutto

Cadere dal peskov

8 settembre  2022

 

Peskov: "Non escluso" un incontro Putin-Zelensky, ma "solo per firmare un  certo documento"

Cecilia, durante la mia assenza dovrai studiarti l'Economia Politica; puoi però saltare il capitolo sulla Caduta della Rupia. E' una cosa un po' troppo eccitante per una fanciulla.  (Oscar Wilde, “L'importanza di chiamarsi Ernesto”)

 

Il limerik confeziona risate anatomiche

in uno spazio che è abbastanza economico     (Anonimo)

 

1. I nostri media e i nostri politici sono scandalizzati perché il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, ha dichiarato che sta iniziando una «grande tempesta globale, ma la Russia è in grado di preservare la macro-stabilità».

Leggi tutto: Cadere dal peskov

La Regione italiana cambiata (per sempre) dal Petrolio

Su segnalazione degli amici dell’Osservatorio Popolare per la Val D’Agri segnaliamo questo documentario, tra i pochi ad affrontare la questione dello sfruttamento petrolifero in Basilicata:

Leggi tutto: La Regione italiana cambiata (per sempre) dal Petrolio

Notiziario Patria Grande - Agosto 2022

NOTIZIARIO

 AGOSTO 2022

 

 

 

TELESUR / OPINIONI / NICARAGUA

La Chiesa cattolica e il Nicaragua 

 

VISION SANDINISTA (NICARAGUA / INTERNI / RUOLO DELLA CHIESA

Nicaragua, il golpismo sotto l’abito talare

 

RESUMEN LATINOAMERICANO / ESTERI / COLOMBIA

Colombia, una nuova opportunità

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / EUROPA E AMERICA LATINA

La «riconquista» dell’America Latina da parte dell’Europa?

 

GRANMA (CUBA) / POLITICA / UNITA’ DELLA SINISTRA

Díaz-Canel: necessaria l’unità dei partiti marxisti

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / CINA E TAIWAN

Cuba riafferma il principio di «una sola Cina»

 

GRANMA / ESTERI / ARGENTINA

Diaz-Canel solidale contro le accuse mediatiche alla vicepresidente argentina

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / AIUTI EUROPEI PER L’INCENDIO DI MATANZAS

Eurodeputati chiedono aiuti per Cuba dopo il recente incendio

 

GRANMA (CUBA) / INTERNI / INCENDIO DI MATANZAS

Per sempre con noi, nel cuore del nostro Paese

 

Leggi tutto: Notiziario Patria Grande - Agosto 2022