Intervista di Enrico Vigna a ZIVADIN JOVANOVIC. A vent’anni dai bombardamenti della Repubblica Federale Jugoslava

Zivadin Jovanovic, laureato in giurisprudenza a Belgrado. E’ stato ambasciatore e diplomatico dal 1964 in vari paesi. Membro del Parlamento della Serbia, vice presidente del Partito Socialista Serbo dal 1996 al 2002. Dal 1998 al 2000 è stato Ministro degli Affari esteri della RFJ.

Dopo il colpo di stato del 5 ottobre 2000 ha lasciato la sua posizione e ha fondato il Forum di Belgrado per un Mondo di Eguali, di cui è tuttora Presidente.

E’ anche membro del WPC ( Consiglio Mondiale della Pace).

 

EV:  Venti anni dopo l'aggressione della NATO del 1999 sulla RFY, si sono rivelate le vere ragioni geopolitiche e geostrategiche dell'aggressione (militare, politica, economica). Qual è la sua opinione?
ZJ: . Ora, a 20 anni dal cosiddetto "intervento umanitario" o "Angelo misericordioso" (ndt:  nome dato dalla Nato all'operazione militare contro la RFJ) è chiaro che si trattava di un'aggressione palesemente illegale con obiettivi geopolitici. In primo luogo, avere avere una giustificazione per lo spiegamento di truppe USA più vicine ai confini russi. Gli aerei del Kosovo divennero sul terreno portatori di truppe americane. Dopo " Camp Bondsteel" in Kosovo ( ndt: la più grande base USA dal dopoguerra), gli Stati Uniti stabilirono una catena di basi in Bulgaria (4), in Romania (4) e così via fino al Mar Baltico. Secondo, l'obiettivo era creare un precedente per i futuri interventi illegali in tutto il mondo: Afghanistan 2001, Iraq 2003, Libia, "primavere arabe", Ucraina, Siria e così via. Usando lo stesso modello, ora stanno apertamente minacciando il Venezuela, il Nicaragua, Cuba, l'Iran ... Quindi, possiamo dire che le bombe e i missili lanciati nel 1999 in Jugoslavia hanno fatto a pezzi gli accordi di Potsdam, Teheran, Yalta, la Carta delle Nazioni Unite, e il documento finale di Helsinki. In generale, il loro obiettivo è stato attaccare l’ordine mondiale globale fondato sull'esito della seconda guerra mondiale. È stata una cosa sensata?

Leggi tutto: Intervista di Enrico Vigna a ZIVADIN JOVANOVIC. A vent’anni dai bombardamenti della Repubblica...

CIVG Informa n.141

Se volete contattarci per collaborare con questo progetto, per proporci materiali, per chiedere altre informazioni o per essere cancellati dalla newsletter, inviate una mail a info@civg.it. A seguire, gli ultimi articoli caricati sul sito.
Mal di lavoro: salute, sfruttamento e diritti dei lavoratori. Intervista all’ Avvocato Sergio Bonetto
Andrea Bulgarelli e Alessandro Monchietto

Questa intervista fa parte di un ciclo dedicato alle tematiche lavorative. Il gruppo di approfondimento del CIVG intervisterà studiosi e lavoratori per tracciare un quadro dei mondi del lavoro.

 

 

 

In altra sede hai spiegato che il capitalismo produce non solo una grande massa di merci, ma anche di patologie. Oggi la scienza ci permette di sapere esattamente quali condizioni lavorative possono provocare malattie professionali, ma nonostante ciò le malattie professionali continuano ad essere trattate come un problema statistico e non criminale, come se il progresso economico portasse inevitabilmente con sé qualche morto. Per anni tu sei stato promotore di iniziative per criminalizzare questi fenomeni. Quale è lo stato dell’arte di questo dibattito a livello internazionale?

 

Direi che se oggi, si può riscontrare una tendenza, sia a livello nazionale che internazionale, è quella di una crescita della distanza tra conoscenze scientifiche disponibili e prassi delle imprese capitalistiche.

Leggi tutto
Il presidente del Messico, Lopez Obrador, respinge il colpo di stato del Venezuela e diventa un baluardo contro l'imperialismo statunitense rivendicando la sua sovranità nazionale
José Luis Granados Ceja

Il presidente del Messico, Andres Manuel Lopez Obrador

 

«AMLO sta cercando di ritagliarsi uno spazio autonomo per la politica estera che segnali agli Stati Uniti l'intenzione del Messico di non seguire assiduamente Washington, ma che cercherà di avanzare affermazioni su quale sia la legittimità democratica in America Latina».

ChristyThornton, Johns Hopkins University

31 gennaio 2019

La notte prima che il leader dell'opposizione venezuelana Juan Guaidó si dichiarasse presidente ad interim, il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, lo ha chiamato personalmente e ha promesso il pieno sostegno del governo degli Stati Uniti nel suo tentativo di prendere il potere.

Leggi tutto
Afferrare saldamente le opportunità presentate dallo sviluppo della Cina
Miguel Angel Ramirez Ramos

23 gennaio 2019

 

 

Il rapporto di Cuba con la Cina è stato al centro del mio lavoro quando ho lavorato per molti anni presso il Ministero degli Affari Esteri di Cuba.

Quando sono venuto in Cina per la prima volta nel 1999, l'Oriental Pearl TV Tower di Shanghai era uno dei pochi grattacieli del paese. Quando invece ho rivisitavo Shanghai nel 2017, ho visto una città prospera, soprattutto grazie ai grattacieli nella Pudong New Area. Ammiro molto gli incessanti sforzi dei cinesi per costruire una società più prospera e bella.

Leggi tutto
Libia: i residenti di Tawergha, nel nord ovest, non possono tornare a casa
Enrico Vigna

 

Sette anni dopo essere fuggiti da Tawergha, la città dei neri libici, causa le violenze e persecuzioni delle forze terroriste islamiste, gli abitanti di questa città sono oggi ancora privati della possibilità di ritornare, a causa della massiccia distruzione della città e dell'insicurezza.

Leggi tutto
Revisionismo in stile americano
Christopher Black

22/12/2018

 

 

Le richieste del Comitato di Difesa Nazionale del Canada di accrescere le sanzioni economiche contro la Russia, nella guerra economica contro la Russia e per un incremento della presenza NATO nel Mar Nero, allo scopo di minacciare il confine sud e il suo territorio di Crimea, usano il termine "potere revisionista" per descrivere la Russia. Questo termine è stato utilizzato dai generali e diplomatici USA e della NATO anche a proposito della Cina.

Leggi tutto
Cuba Notizie Latino America e Mondo (gennaio 2019)
Gioia Minuti (Granma Italiano) e Luigi Mezzacappa (CIVG)

Il Cancelliere cubano invoca la liberazione di Lula

Il Ministro delle Relazioni Estere cubano Bruno Rodríguez ha invocato, giovedì 3 gennaio, la lotta per la liberazione dell’ex presidente brasiliano, Luiz Inácio Lula da Silva.

In un messaggio dal suo account Twitter Rodríguez ha rivendicato la fine della persecuzione giudiziaria contro l'ex presidente argentina Cristina Fernández e quella brasiliana Dilma Rousseff: «Uniamo tutte le forze politiche oneste di Nuestra America e del pianeta nel rivendicare la liberazione di Lula e la fine della persecuzione giudiziaria politica contro le ex presidenti Cristina Fernández e Dilma Rousseff e altri leaders della sinistra».

Leggi tutto
La lotta contro il carbone di Vado Ligure non è finita
Antonio Tricarico

31/01/2019

Impianto di Vado Ligure. 31 gennaio 2019. Foto Carlo Dojmi di Delupis/

Re:Common oggi è a Savona per assistere all’inizio del processo per disastro ambientale e sanitario contro i manager della Tirreno Power – controllata della multinazionale francese Engie e dall’italiana Sorgenia – che gestivano i gruppi a carbone della centrale di Vado Ligure. L’impianto fu sequestrato l’11 marzo 2014 con una coraggiosa ordinanza del Tribunale di Savona perché la centrale rappresentava una minaccia immanente per la salute della popolazione locale ed era gestita violando la legge.

Leggi tutto
Militari ucraini ubriachi, vicino al fronte dei combattimenti picchiano pensionato perché comunista
luginfocom

31 gennaio 2019

 

 

Militari ucraini ubriachi dopo un irruzione nella casa di un anziano nel villaggio di Stanitsa Luganskaya, molto vicino al fronte, lo hanno derubato e poi picchiato crudelmente, definendolo un "occupante rosso", dopo avergli trovato una vecchia tessera del Partito Comunista. Lo ha denunciato in un briefing al Lugansk Information Center il rappresentante ufficiale della Milizia Popolare, il tenente colonnello della RPL Andrey Marochko.

Leggi tutto
Il presidente keniano approva la ferrovia di Nairobi-Mombasa
People's Daily Online

(Foto tramite account Twitter del presidente keniota Uhuru Kenyatta)

 

Il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta, ha espresso il suo apprezzamento per la ferrovia Nairobi-Mombasa, affermando che ha contribuito a migliorare i viaggi tra le due città del Kenya.

Leggi tutto
Cuba Notizie Cuba (gennaio 2019)
Gioia Minuti (Granma Italiano) e Luigi Mezzacappa (CIVG)

 

Un paese libero, indipendente e padrone del suo destino

Discorso pronunciato dal Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, a  Santiago di Cuba, il 1º gennaio 2019,  «Anno 61º della Rivoluzione».

Santiaghere e santiagheri;

Compatrioti di tutta  Cuba:

Oggi ci riuniamo per celebrare il 60º anniversario del trionfo rivoluzionario, e lo facciamo nuovamente a Santiago di Cuba, culla della Rivoluzione, nel cimitero di Santa Ifigenia, dove si onorano i resti immortali di molti dei migliori figli della nazione, vicino alle tombe dell’Eroe Nazionale, del Padre e della Madre della Patria e del Comandante in Capo della Rivoluzione Cubana.

Leggi tutto
Malati al lavoro, lavoro malato
Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Intervento del Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio sul tema: MALATI AL LAVORO, LAVORO MALATO, svoltosi domenica 3 febbraio 2019 al cinema Vekkio, a Corneliano d'Alba.

Leggi tutto
La vita sacra di Sonia Savioli (ed. La Città del Sole)
Luigi Cecchetti

 

Nel 2013, Sonia Savioli, scrisse SLOW LIFE, un libro ironico  e  di gradevole lettura, che  indicava una strada per ricordare le radici dell’uomo, le gioie ed i tesori della vita, con l’invito a resistere, anche individualmente, alle sirene del consumismo e della competizione e guadagnare così un altro “tempo”,  un tempo in cui vivere una vita più umana e attenta alla natura; dava poi, in questo suo libro, anche simpatici  e pratici suggerimenti per aiutarci ad essere più umani e più solidali.

Leggi tutto
Il batterio espiatorio
Sonia Savioli

06-02-2019

Discariche di rifiuti tossici, falde inquinate, fanghi di depurazione, terre e prodotti agricoli avvelenati, epidemie di polmonite e non solo; terre intrise di pesticidi, natura tutta messa a dura prova dai cambiamenti climatici, olivi disseccati. Ma la colpa di chi è? Dei batteri, di chi se no?

 

Leggi tutto

Il presidente del Messico, Lopez Obrador, respinge il colpo di stato del Venezuela e diventa un baluardo contro l'imperialismo statunitense rivendicando la sua sovranità nazionale

Il presidente del Messico, Andres Manuel Lopez Obrador

 

«AMLO sta cercando di ritagliarsi uno spazio autonomo per la politica estera che segnali agli Stati Uniti l'intenzione del Messico di non seguire assiduamente Washington, ma che cercherà di avanzare affermazioni su quale sia la legittimità democratica in America Latina».

ChristyThornton, Johns Hopkins University

31 gennaio 2019

La notte prima che il leader dell'opposizione venezuelana Juan Guaidó si dichiarasse presidente ad interim, il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, lo ha chiamato personalmente e ha promesso il pieno sostegno del governo degli Stati Uniti nel suo tentativo di prendere il potere.

Leggi tutto: Il presidente del Messico, Lopez Obrador, respinge il colpo di stato del Venezuela e diventa un...

Mal di lavoro: salute, sfruttamento e diritti dei lavoratori. Intervista all’ Avvocato Sergio Bonetto

Questa intervista fa parte di un ciclo dedicato alle tematiche lavorative. Il gruppo di approfondimento del CIVG intervisterà studiosi e lavoratori per tracciare un quadro dei mondi del lavoro.

 

 

 

In altra sede hai spiegato che il capitalismo produce non solo una grande massa di merci, ma anche di patologie. Oggi la scienza ci permette di sapere esattamente quali condizioni lavorative possono provocare malattie professionali, ma nonostante ciò le malattie professionali continuano ad essere trattate come un problema statistico e non criminale, come se il progresso economico portasse inevitabilmente con sé qualche morto. Per anni tu sei stato promotore di iniziative per criminalizzare questi fenomeni. Quale è lo stato dell’arte di questo dibattito a livello internazionale?

 

Direi che se oggi, si può riscontrare una tendenza, sia a livello nazionale che internazionale, è quella di una crescita della distanza tra conoscenze scientifiche disponibili e prassi delle imprese capitalistiche.

Leggi tutto: Mal di lavoro: salute, sfruttamento e diritti dei lavoratori. Intervista all’ Avvocato Sergio...

Afferrare saldamente le opportunità presentate dallo sviluppo della Cina

23 gennaio 2019

 

 

Il rapporto di Cuba con la Cina è stato al centro del mio lavoro quando ho lavorato per molti anni presso il Ministero degli Affari Esteri di Cuba.

Quando sono venuto in Cina per la prima volta nel 1999, l'Oriental Pearl TV Tower di Shanghai era uno dei pochi grattacieli del paese. Quando invece ho rivisitavo Shanghai nel 2017, ho visto una città prospera, soprattutto grazie ai grattacieli nella Pudong New Area. Ammiro molto gli incessanti sforzi dei cinesi per costruire una società più prospera e bella.

Leggi tutto: Afferrare saldamente le opportunità presentate dallo sviluppo della Cina