CIVG Informa n.204

27 Agosto 2022
Se volete contattarci per collaborare con questo progetto, per proporci materiali, per chiedere altre informazioni o per essere cancellati dalla newsletter, inviate una mail a info@civg.it. A seguire, gli ultimi articoli caricati sul sito.
Porto di Genova, l’allarme USB sulla sicurezza: rafforzare i poteri dell’Autorità portuale e istituire presidi fissi di primo soccorso
USB Porto di Genova

Genova, 18/08/2022

 

Un altro lavoratore è rimasto schiacciato-investito da un carrello nel porto di Genova. I lavoratori dei porti, come avevamo già denunciato, si infortunano per carenze su veicoli e attrezzature, per eccessivi carichi di lavoro, per l'anzianità sopra la media!

Leggi tutto
Il ritorno del sonnambulismo: Sarajevo 1914 - Ucraina 2022
James B. Bissett

 

LA PRIMA GUERRA MONDIALE timeline | Timetoast timelines Skytg24 :" Guerra in Ucraina ! Gli eventi della notte del 8 giugno 2022 " -  www.87tv.it

 

Una decina di anni fa, nel libro “The Sleepwalkers” (“I sonnambuli”), lo storico britannico Christopher Clark descriveva come la leadership delle potenze europee si fosse inconsapevolmente incamminata sulla strada della Prima Guerra Mondiale, così facendo causando la morte di più di 15 milioni di persone. Oggi assistiamo ad un altro tragico caso di “sonnambulismo”, mentre una guerra che sta causando morte e distruzione imperversa in Ucraina e si corre il rischio di una catastrofe nucleare.

Come nel caso di Sarajevo nel 1914, l’odierno conflitto in Ucraina non era inevitabile, ed è stato causato dall’inettitudine dalle potenze NATO guidate dagli Stati Uniti. Apparentemente, il problema sembrava facile da risolvere. Era incentrato sull’aspettativa che l’Ucraina diventasse un membro della NATO, un evento cui la Russia si opponeva da tempo. È impossibile credere che gli americani e gli altri leader NATO non avessero previsto che un’operazione del genere sarebbe stata interpretata dai russi come causa di una guerra.

Leggi tutto
Quando reclamare un diritto ancestrale diventa un reato
www.omct.org

 

Al popolo dell’Honduras

All’opinione pubblica internazionale

 

Il 9 agosto, giorno internazionale dei popoli indigeni, in delegazione numerosa di indigeni e garifuna, insieme ad attiviste ed attivisti sociali di altri movimenti e Paesi, abbiamo raggiunto Tegucigalpa, per alzare la nostra voce collettiva ed antica ed esigere giustizia.

Nel corso di un’iniziativa svoltasi presso il Ministero Pubblico abbiamo manifestato che siamo spazientiti e stufi di stare in attesa dello Stato, che anziché provvedere al benessere e sicurezza della propria popolazione come dovrebbe, si mostra indifferente e, in molti casi, diventa violatore dei nostri diritti fondamentali.

Leggi tutto
[Asst-Rhodense] Sanità, logistica , servizi
Delegate RSU S.I. Cobas e lavoratrici Asst-Rhodense, S.I. COBAS, SLAI COBAS

10 Agosto  2022

 

http://sicobas.org/wp-content/uploads/2022/03/la-salute-non-e-una-merce.jpg

 

 

La grave notizia accusatoria di “estorsione” rivolta a dirigenti sindacali dei sindacati di base S.I. Cobas e Usb dovrebbe farci riflettere tutti.
Le loro azioni di lotta rivendicano salari e orario di lavoro umani in settori quali la logistica dove i lavoratori sono schiavi e le aziende fanno profitti con guadagni spaventosi, ma non ancora soddisfatti dei guadagni da capogiro vogliono ancora di più: appaltano servizi alle cooperative,
quando va bene, i lavoratori sono pagati con salari da fame, quando va male, si defilano lasciando per strada i lavoratori; questa realtà è ben conosciuta dalla politica corresponsabile dei contratti truffa!

Leggi tutto
L'eliminazione del capo di Al-Qaeda e le sue implicazioni
Angelo Travaglini*

 24 agosto 2022

 

Ayman al-Zawahiri portrait.JPG

 

L’uccisione, avvenuta lo scorso 31 luglio in pieno centro della capitale afghana Kabul, del successore di Osama bin Laden, l’egiziano Ayman al-Zawahiri, di professione chirurgo, eliminato seguendo le consuete efferate modalità del modus operandi americano, riveste un significato soprattutto simbolico, dal quale tuttavia seguiti non secondari potrebbero derivare sia sul piano interno afghano sia sotto il profilo degli allineamenti diplomatici nella regione.

Di ciò parleremo più avanti. Per converso quel che ci preme ora porre in rilievo è che la scomparsa di al-Zawahiri non comporterà conseguenze positive sotto il profilo della sicurezza e della stabilità della turbolenta area dove l’assassinio del leader jihadista ha avuto luogo.

Leggi tutto
Cina Notizia - Agosto 2022
CIVG

 

 

Leggi tutto
Notiziario Patria Grande - Luglio 2022
PatriaGrande/CIVG

NOTIZIARIO

LUGLIO 2022

 

 

 

 

Atilio A. Boron / COMMEMORAZIONE

Evita: un lascito imprescindibile

 

Geraldina Colotti / ANNIVERSARIO RIVOLUZIONE SANDINISTA

Ancora al vento le bandiere del sandinismo

 

RESUMEN LATINOAMERICANO (CUBA) / ANALISI / BIGFARMA E SANITA’

Peter C. Gøtzsche: "L'industria farmaceutica è molto ricca e ha corrotto i sistemi sanitari"

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / AMERICA LATINA E CORSA AGLI ARMAMENTI

America Latina e Caraibi ratificano il Trattato di Proibizione dei Test Nucleari

 

GRANMA (CUBA) / ECONOMIA / COLLABORAZIONE CUBA-MESSICO

Messico e Cuba lavorano per creare condizioni d’impresa di successo

 

GRANMA (CUBA) / ANALISI / STATI UNITI E PULSIONI SOCIALI

Gli Stati Uniti bramano i dinosauri

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / DIRITTI UMANI

ONU approva risoluzione di Cuba su Diritti Umani e solidarietà internazionale

 

Leggi tutto
Bollettino TRIMESTRALE dell'Associazione Italia Nicaragua - 07/09 2022
ItaliaNicaragua Torino/CIVG

 

NICARAHUAC - Bollettino TRIMESTRALE dell'Associazione Italia Nicaragua

161 - luglio settembre 2022

 

Leggi tutto
Nessuno ha ucciso Lollo.
Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

 

 

Lorenzo Zaratta – detto Lollo - aveva solo 5 anni quando, il 30 luglio del 2014, è morto per un tumore cerebrale, un astrocitoma. Nel suo tessuto cerebrale erano stati trovati ferro, acciaio, zinco, silicio e alluminio. Lorenzo Zaratta viveva a Taranto, quartiere Tamburi, ed era divenuto il simbolo della lotta all’inquinamento.

Per la sua morte sono stati processati 9 dirigenti di quella fabbrica di morte che è l’ILVA: processati sì, ma assolti a vario titolo, come sempre succede in questi casi.

Leggi tutto
La società Svedese e la NATO
Enrico Vigna

Agosto 2022

 

Alcune centinaia di manifestanti si radunano durante una manifestazione contro l'adesione alla NATO fuori dall'ufficio del partito socialdemocratico al potere a Stoccolma, Svezia,

 

Mentre una grossa parte degli svedesi è favorevole all'adesione alla NATO, ci sono altri settori sociali e politici che sono scesi in piazza per protestare e opporsi. Denunciano che la decisione è affrettata e che la Svezia dovrebbe attenersi più sensatamente alla sua tradizione di neutralità. Prospettano che perdere la neutralità militare non contribuirà alla pace mondiale, ma favorirà ulteriori scenari di guerre.

Leggi tutto
ONU: la Russia denuncia i crimini dell'Ucraina
rt.newsONU

24 agosto 2022

 

Embaixador russo diz que guerra foi iniciada pela Ucrânia

 

Zelensky si eclissa e abbandona l'incontro delle Nazioni Unite mentre la Russia denuncia i crimini dell'Ucraina. Il presidente dell'Ucraina si è rivolto al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite tramite un video-link debordante, in violazione del protocollo ONU

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha consentito al presidente ucraino Vladimir Zelensky di parlarne in collegamento video mercoledì,24 agosto 22, dopo che è stata fatta un'eccezione alle regole che si deve partecipare solo di persona che l'inviato di Mosca ha cercato di sostenere. Dopo aver denunciato la Russia, Zelensky ha deciso di andarsene prima che l'ambasciatore russo Vassily Nebenzia nel suo discorso indicasse il suo governo e i suoi sostenitori occidentali come la principale minaccia all'indipendenza dell'Ucraina.

Leggi tutto
Pechino. Conferenza stampa del Ministero degli Esteri
Maria Morigi

5 agosto 2022

 

CGTN fined £225,000 for Broadcasting Code breach Foreign Ministry Spokesperson Hua Chunying's Regular Press Conference on  February 17, 2015

Contenuti:

Relazioni  con Stati esteri, questioni internazionali  e visita di Nancy Pelosi a Taiwan.

Domande di CGTN (China Global Television Network), CCTV (China Central Television), Shenzhen TV, Phoenix TV, Reuters, Associated Press of Pakistan, Hubei Media Group, CNR (China National Radio)

Leggi tutto
Docente esperto, l’ultima pirotecnica baggianata del governo Draghi
sisa

Sciopero e richiesta di Stati Generali della scuola per tornare a porre la scuola, l’università e i saperi al centro della società

 

https://image.jimcdn.com/app/cms/image/transf/dimension=460x1024:format=jpg/path/sd79fce0408536fb2/image/ie3f27dd9e8ea436b/version/1661273200/image.jpg

 

Tre percorsi formativi di tre anni per un totale di nove anni al termine dei quali il 99% del corpo docenti italiano verrà giudicato “inesperto” e quindi punibile con la conferma degli stipendi meno significativi di tutta l’Unione Europea. Francamente neppure Berlinguer nel 2000 si era inventato tanto, il suo concorsone definiva un numero inferiore di “cretini”, solo i quattro quinti, tra l’altro proprio quel concorso lo ha mandato a casa, dopo un sciopero indetto dal sindacalismo di base a metà febbraio di quell’anno e sul cui carro vincente son saltati tutti, ricordiamo a un mese di distanza sindacalisti confederali che si attribuivano il merito dell’azione di lotta, che invece avevano osteggiato, essendo pronti alla firma anche di quella stupidaggine.

Leggi tutto
La nostra solidarietà concreta continua – Agosto 2022
SOS Yugoslavia

 

S.O.S. Yugoslavia

 

http://www.civg.it/images/02016/34/14SOSYUStudKiM/14SOSYUStudKiM_image001.png

 

Nonostante tutte le difficoltà intorno a noi, continuiamo, seppur sempre più faticosamente  a mantenere l’impegno di solidarietà concreta con, in questo caso, i figli dei disoccupati e le famiglie più disagiate della ex Zastava di Kragujevac.

Grazie al lavoro in loco di Rajko e Rajka del Sindacato Samostalni e nostri referenti per il Progetto Zastava Kragujevac, che vive da 23 anni.

In questa prima spedizione sono state sostenute economicamente 28 famiglie.

Leggi tutto
LIBIA. Il Regno Unito sapeva che i terroristi avrebbero approfittato del rovesciamento di Gheddafi
Phil Miller e Mark Curtis

giugno 2022

 

La rivelazione solleva seri interrogativi sulla politica estera britannica e la domanda è se David Cameron abbia ingannato il Parlamento.

 

https://consortiumnews.com/wp-content/uploads/2022/06/5595809812_67e0cf7b45_o.jpg

RAF Tornado in preparazione per una sortita per aiutare a far rispettare la no-fly zone sulla Libia, 24 marzo 2011.(Neil Chapman, MOD)

 

L'esercito britannico sapeva che i combattenti di un'organizzazione terroristica collegata ad Al Qaeda stavano beneficiando del rovesciamento del colonnello Muammar Gheddafi nel 2011, ma ha continuato a sostenere gli attacchi aerei della NATO in Libia per altri due mesi.

La rivelazione solleva seri interrogativi sulla politica estera britannica e pone la domanda se l'allora primo ministro britannico David Cameron abbia ingannato il Parlamento.

Leggi tutto
Comunicato Stampa di Associazione Rurale Italiana
www.assorurale.it

Nella mattinata del 22 luglio si è riunito il Tavolo di Partenariato nazionale sull’attuazione della Politica Agricola Comune (PAC) per il periodo 2023-2027. Alla presenza del ministro Patuanelli, il MIPAAF ha illustrato la strada che resta da percorrere per arrivare alla stesura delle risposte da fornire alla lunga lista di questioni sollevate dalla Commissione Europa sulla prima proposta di Piano Strategico Nazionale (PSN).

Siamo stati informati dell’accordo raggiunto con le Regioni e le Province autonome sul riparto delle risorse finanziarie per il secondo pilastro, grazie anche ad un’accresciuta partecipazione del cofinanziamento statale. La partecipazione è stata meno numerosa delle volte precedenti ma non sono mancati gli abituali interventi a difesa di questa o quella corporazione, tutti comunque tesi a rimettere in discussione quel poco – veramente poco – di innovazione sociale ed ecologica contenuto nella nuova PAC con la scusa della guerra in Ucraina. E’ emerso che il Ministero, secondo sue proprie logiche la cui natura non è mai stata pubblicamente chiarita, ha tenuto anche nel periodo intercorso dalla precedente riunione del Tavolo, riunioni bilaterali con alcune organizzazioni.

Leggi tutto
La situazione in Libia, ennesimo tassello di destabilizzazione permanente delle forze unipolariste, legata alla crisi ucraina, ….e Saif al Islam Gheddafi
Enrico Vigna

25 agosto 2022

 

Forse è ora che l'Europa e l’Italia in particolare, presti sensatamente attenzione alla situazione in Libia

 

Il governo di unità nazionale libico è arrivato a Tripoli - Internazionale Guerra in Libia: nel 2020 la Turchia è il vero ago della bilancia

 

Le continue e crescenti tensioni minacciano di rigettare il paese in una guerra civile dispiegata e avranno conseguenze per l'Europa, oltre alla comunità internazionale. Ma soprattutto per l’Italia, stante la posizione geografica e la storia che ci ha legato, una storia che rappresenta anche, per l’Italia, un debito storico, visti gli orrori, le atrocità e devastazioni compiute dal colonialismo prima e dal fascismo poi. I problemi della Libia non sono solo locali. L'Italia e l’Europa, con la Libia condividono il Mar Mediterraneo: Alessandro Magno, i Greci, i Romani e anche i Normanni hanno tutti scambiato beni, cultura e archetipi con la Libia. Ma questa prossimità ha anche significato che i problemi lì, si riversano quasi sempre sulle coste europee. 

Leggi tutto
CDC USA ammette di aver fornito informazioni false sul vaccino COVID-19
sadefenza

19 agosto 2022

 

 

Il quartiere generale di CDCad Atlanta

 

CDC confessa di aver mentito sui pericoli dei vaccini covid per proteggere Big Pharma


Una richiesta del Freedom of Information Act (FOIA) ha rivelato che i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) sono stati meno che onesti - per non dire altro - sui "vaccini" del coronavirus (Covid-19) di Wuhan.

Il CDC ha mentito quando ha affermato che stava monitorando attivamente la sicurezza dei vaccini per l'influenza Fauci, definendolo "gli sforzi di monitoraggio della sicurezza più intensi nella storia degli Stati Uniti". Si scopre che il CDC non ha nemmeno iniziato a esaminare le iniezioni fino a più di un anno dopo aver inizialmente affermato che la sorveglianza era iniziata.

Leggi tutto
In Kosovo sono rientrate le proteste, per ora, ma il nodo della provocazione alla Serbia, di NATO e occidente resta
Enrico Vigna

Forum Belgrado Italia, 4 agosto 2022

 

COSA STA SUCCEDENDO IN KOSOVO METOHIJA


31sajt


Le autorità dell'autoproclamato Kosovo, avevano comunicato che dal 1 agosto i documenti serbi cessavano di essere validi nel territorio sotto il suo controllo, in sostituzione dei quali verrebbe rilasciato un certificato provvisorio per l'ingresso nella regione, contestualmente, inizierà la re immatricolazione obbligatoria delle targhe auto con lettere serbe, sostituite con la sigla RKS "Repubblica del Kosovo".
Quando la notizia è divenuta ufficiale, nella stessa serata, nelle aree settentrionali del Kosovo abitate dai serbi, sono suonate le sirene d'allarme e le campane delle Chiese ortodosse, che dopo poche ore sono poi state zittite, nel contempo le forze speciali albanesi kosovare, sono state dispiegate vicino alla base della polizia di frontiera dell'autoproclamato Kosovo, al checkpoint di Jarinie, in giubbotto antiproiettile e con le mitragliatrici, hanno poi chiuso i checkpoint di Jarinie e Brnjak, ai confini amministrativi della Serbia.Un serbo è rimasto ferito ai barricamenti di Jarinie.

Leggi tutto

Stamattina, 17 agosto 2022 dopo un lungo periodo travagliato di sofferenze e difficoltà di salute, è mancato Cesare Allara

Se ne è andato un caro compagno e un amico, con una militanza durata una vita, da sindacalista della FIOM a quella in DP e poi in RC da cui uscì, senza mai perdere la voglia del confronto, della discussione e anche delle critiche pungenti ma sempre motivate aperte. 

Fu tra i promotori del Centro Culturale Italo Arabo e la sua profonda conoscenza dell’Iraq sia politica che storica che culturale, lo portò a scrivere il libro “Accadde in Iraq”, un testo che raccoglie una ricca, e importante ancora oggi documentazione sulla storia di quel paese. 

Cesare è sempre stato vicino a Cuba, alle vicende dell’aggressione alla Jugoslavia e della Palestina martoriata. Oggi eravamo impegnati a fianco del Donbass e della Siria, sempre su posizioni lucidamente e fermamente antimperialiste.

Un altro importante testo di riflessione profonda legato alle vicende internazionali, scritto da Cesare è stato “Chi vincerà la quarta guerra mondiale”. 

Nove anni fa per mantenere un impegno concreto  di informazione e solidarietà concreta con i popoli aggrediti e con i diritti e le lotte dei lavoratori dal basso, con Cesare tra i fondatori, abbiamo costruito il Centro Iniziative per la Verità e la Giustizia, di cui è sempre stato parte del Direttivo.

In questi ultimi anni ha contribuito all’aspetto informativo con contributi alla riflessione aperta e non ristretta da camice ideologiche, con pezzi e articoli in particolare sulla politica italiana, con analisi anche criticabili, ma sempre profonde, documentate e scorrevoli, che era una dote di Cesare.

A Enrica sua compagna di vita e nostra cara e preziosa compagna, ci stringiamo con un grande e forte abbraccio.

IL CIVG e tutte le associazioni in esso contenute

 

Cesare ci ha lasciati, ma resterà per sempre nei nostri ricordi, 

ciao fai buon viaggio.

Enrica

 

Con profonda tristezza apprendiamo che il compagno Luigi Tranquillino di Milano ci ha lasciato, causa un improvviso infarto.

Luigi Tranquillino è stato per tutta la sua vita un coerente e integerrimo comunista e antimperialista.

In sé racchiudeva due doti basilari: era un quadro politico con un ampia preparazione teorica, ma nello stesso tempo era un infaticabile militante, con un carattere e personalità dure ma sempre diretto, onesto, propositivo.

Fondatore e promotore di innumerevoli ambiti di impegno e lavoro politico, dalla Casa Rossa di Milano, al Comitato contro la guerra, alla Brigata Immortale, per Assange, nell’ambito ideologico comunista, nelle lotte sociali, in particolare quelle legate alla difesa della Sanità pubblica, su cui aveva una preparazione e una esperienza quasi uniche nella realtà lombarda e non solo. Dalla difesa della Memoria storica e dei valori VERI dell’antifascismo, al sostegno delle lotte antimperialiste e lla lotta contro le guerre. E proprio in questi campi di impegno e lotta, che con Luigi e i compagni di Milano e del Comitato contro la guerra, in questi ultimi 10 anni abbiamo lavorato fianco a fianco come CIVG e le varie Associazioni di solidarietà con i popoli ad esso legate, stabilendo un forte e produttivogemellaggio di lavoro, con una collaborazione costante e fruttuosa, sia sul terreno della Informazione che quello della Solidarietà concreta, per i vari Progetti solidali.

Personalmente la scomparsa di Luigi Tranquillino, mi ha lasciato una profonda e sincera tristezza e un vuoto, un sentimento di affetto sincero, che lui mi aveva sempre dimostrato e che oggi posso ricambiare col cuore.

Mi mancheranno le nostre lunghe telefonate con scambi di opinioni e valutazioni, di progettualità, iniziative prossime, dove poi sempre, alla versione “rigida” del compagno Tranquillino, si passava a condividere una sua umanità vera e profonda, che era l’altro lato della sua persona.

Senza timore di cadute retoriche, la sua figura non ne ha bisogno, sono la sua vita e la sua coerenza che parlano per lui, ritengo che la sua perdita e la sua assenza sono  e saranno un duro colpo.

Ma penso anche che i suoi compagni di milano e chi lo ha affiancato e conosciuto, come noi del CIVG, cercheranno di continuare e andare avanti sul sentiero che ci ha unito e che abbiamo condiviso come scelta di vita.

A Nadia sua insostituibile e cara compagna, e ai compagni della Casa Rossa e Comitato contro la Guerra di Milano, va il nostro forte e caro abbraccio e la riconferma del nostro esserci, per continuare insieme l’impegno e le lotte finora condivise.

 

Enrico Vigna e TUTTO il CIVG.

 

21 luglio 2022

 

 

CIAO Luigi.

CIVG Informa n.203

17 Luglio 2022
Se volete contattarci per collaborare con questo progetto, per proporci materiali, per chiedere altre informazioni o per essere cancellati dalla newsletter, inviate una mail a info@civg.it. A seguire, gli ultimi articoli caricati sul sito.
Udienza processo penale Materit
AIEA-MD

09 giugno 2022

 

 L'Anac definisce scandalosa la mancata bonifica dell'Ex Materit in  Valbasento - Ufficio Stampa BasilicataMaterit, riparte la bonifica. Oggi un incontro al ministero

COMUNICATO STAMPA

Nel Tribunale di Matera, c’è stata una udienza riguardante la morte di tanti lavoratori che hanno svolto la loro attività lavorativa presso l’azienda ETERNIT sita nella Val Basento a Ferrandina Scalo.

Leggi tutto
Notiziario Patria Grande - Giugno 2022
CIVG

NOTIZIARIO

 

GIUGNO 2022

 

 

 

 

TELESUR / COLOMBIA / ELEZIONE DI PETRO

Colombia tra la gioia della vittoria e l'enorme sfida di un futuro difficile ma non impossibile

 

REBELION (CUBA) / ESTERI / CONFLITTO IN UCRAINA

Pulizia etnica nelle biblioteche Ucraine

 

REBELION /  ANALISI / VERTICE DELLE AMERICHE E DELLA NATO

Due summit e una stessa tradizione imperiale

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / VERTICE DELLE AMERICHE E RIUNIONE DELLA CELAC

Riunione della Celac parallela al Vertice delle Americhe

 

GRANMA (CUBA) / ANALISI / PRESERVAZIONE DELL’AMBIENTE

Il prezzo  della morte

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / VIOLENZA NELLE STRADE USA

Negli Stati Uniti duecentrotrenta sparatorie dal 1° gennaio 2022

 

GRANMA (CUBA) / INTERNI / PROVVEDIMENTI PER L’ECONOMIA

L’industria cubana presenta nuove opportunità per l’investimento straniero

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / IL BLOCCO AL IX VERTICE DELLE AMERICHE

La condanna del blocco è rimbombata anche a Los Angeles

Leggi tutto
Cina Notizia - Luglio 2022
CIVG


Leggi tutto

La guerra in deroga verso il caos sistemico
Piotr

 Giugno 2022

 

Ucraina: Usa e alleati lavorano a sanzioni contro la Russia - Pars Today

 

 

Nel febbraio del 2013 pubblicai online (tramite il sito “Megachip”) due volumi intitolati “Al cuore della Terra e ritorno”.
Il secondo volume era intitolato “La crisi che verrà. Definanziarizzazione e deglobalizzazione”.

Leggi tutto
Come ci hanno mentito sulla minaccia russa negli ultimi 30 anni
Jan Oberg*

nuk

Un'autorità indiscutibile sugli affari interni della NATO rivela la verità, senza sapere che lo fa, e senza che i media comprendano le sue affermazioni scioccanti.

La verità verrà fuori, come si suol dire, e, a volte in modi strani. Il 9 marzo 2022, l'ex primo ministro danese ed ex segretario generale della NATO, Anders Fogh Rasmussen, ha rilasciato un'intervista alla televisione danese 2. Sotto un estratto di 30 secondi.

A mio avviso, è stato profondamente scioccante per tre ragioni.

Leggi tutto
L’amianto continua ad uccidere il Val Basento.
reteambientalista

12 giugno 2022

 

https://www.rete-ambientalista.it/wp-content/uploads/2022/06/FCC966C7143B452E97376800BE86968F.jpg

 

Proseguono le udienze (la prossima per il 25 ottobre 2022) davanti al tribunale di Matera del processo contro "MATERIT” nel quale sono imputati cinque ex dirigenti dell’omonimo stabilimento di Ferrandina Scalo , accusati di aver cagionato malattie professionali  e decessi causati dall’esposizione all’amianto. Il processo ha avuto inizio grazie all’incessante e complesso lavoro di indagine della Procura della Repubblica di Matera da parte del sostituto procuratore della Repubblica Rosanna Defraia. Il 24 febbraio 2020 si è tenuta la prima udienza istruttoria con l’audizione dei primi testimoni, tutti ex operai della fabbrica affetti da malattie professionali.

Leggi tutto
Solo 4 dei 55 leader africani partecipano alla chiamata di Zelensky, dimostrando neutralità su Ucraina e Russia
Benjamin Norton, Multipolar

20 giugno 2022

 

Zelensky Ucraina Bando dell'Unione Africana Russia's Wagner Play Undermines the Transition in Mali – Africa Center for  Strategic Studies

 

Francia e Germania hanno fatto pressioni per mesi sui leader dell'Unione africana affinché si unissero a una breve chiamata Zoom con l'ucraino Volodymyr Zelensky. 51 dei 55 capi di stato africani (93%) hanno boicottato l'incontro, mostrando una chiara neutralità sulla guerra per procura occidentale con la Russia.
 

I governi occidentali hanno cercato di radunare le nazioni africane affinché si unissero alla guerra contro la Russia. Ma la stragrande maggioranza del continente ha ignorato la loro campagna di pressione.

Per mesi, l'Ucraina ha tentato di organizzare una videoconferenza tra l'Unione Africana e il leader sostenuto dall'Occidente Volodymyr Zelensky. Anche Francia e Germania hanno esercitato forti pressioni sui governi africani affinché partecipassero alla chiamata Zoom, che si è tenuta il 20 giugno.

Leggi tutto
Slavoj Zizek e l’Ucraina
Tiziano Tussi

26 giugno 2022

 

Crisi della Crimea e guerra in Donbass, quando era l'Ucraina a uccidere la  popolazione civile

 

Sul quotidiano La Stampa di giovedì 23 giugno un intervento di Slavoj Žižek ci fa capire di non capire niente. Destra, sinistra, tutti in errore sulla questione Ucraina. La sua analisi si inerpica per un sentiero tortuoso e distopico. In soldoni: ogni vero patriota deve sbavare per l’Ucraina “il cuore di ogni vero patriota russo – e per estensione perciò ogni cuore di ogni vero patriota n.d.r.- batte per l’Ucraina.”


Leggi tutto

Dalla Donetsk resistente, fraterni saluti dai Veterani Antifascisti
Nikolai Stefan

Giugno 2022

 

 

 

Cari amici, vi giungano queste righe di informazione sulle nostre attività di solidarietà, nonostante siamo costantemente sotto i bombardamenti da oltre tre mesi.

Siamo in continuo movimento e facciamo molti spostamenti, seppure è tutto molto pericoloso e a rischio.

Leggi tutto
Bielorussia. Qualcuno si ricorda ancora dell’oppositore Roman Protasevic? Secondo i media occidentali rapito, torturato, segregato dal “regime” di Lukashenko.
Enrico Vigna

1 luglio 2022

 

Belarus: Colleague of detained journalist Roman Protasevich receives death  threats by text | World News | Sky NewsRoman Protasevich: el periodista que se convirtió en diana de Lukashenko |  Internacional | EL PAÍS

 La vicenda riguardante il blogger oppositore del governo bielorusso era stato uno degli argomenti più trattati al momento del suo arresto, insieme alla sua fidanzata di allora Sofia Sapieha, conseguente alla vicenda dell’aereo RyanAir fatto atterrare a Minsk  il 23 maggio 2021. Su tutti i media occidentali si scatenò una campagna internazionale per la sua liberazione dove si scriveva che era a rischio della stessa vita. Vediamo un anno dopo qual è la situazione.

Leggi tutto
Disastro ambientale della Italcementi in Sardegna.
reteambientalista

15 giugno 2022

 

https://www.rete-ambientalista.it/wp-content/uploads/2022/06/unnamed-38.jpg

 

Il prossimo 8 luglio al tribunale di Cagliari dovrebbe esserci finalmente (in tempo per evitare la prescrizione) l’udienza decisiva per valutare la richiesta del pm Giangiacomo Pilia di rinvio a giudizio a carico di cinque imputati (uno dei quali ha subìto anche un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari) di disastro ambientale provocato dallo stabilimento Italcementi, in località Nuraxi, comune di Samatzai. Su 220 mq di terreno e in prossimità sono state sottoposte a sequestro dieci aree abusive  con nascosti 196 mila metri cubi di materiali pericolosi che hanno compromesso le matrici ambientali suolo e falda per la riscontrata presenza fuori limite dei parametri arsenico, cromo esavalente, ferro, manganese nonché fluoruri e solfati, esponendo a pericolo la salute della locale popolazione.

Leggi tutto
La chiesa presbiteriana statunitense dichiara Israele ‘Stato di apartheid’ e crea il giorno del ricordo della Nakba.
Zeitun

 

http://zeitun.info/wp-content/uploads/2022/07/pcusa.png

 

Durante la 225-esima assemblea generale la chiesa presbiteriana statunitense ha dichiarato Israele ‘Stato di apartheid’ e ha votato per inserire nel proprio calendario il giorno del ricordo della Nakba.

 

Martedì 28 giugno durante la 225-esima assemblea generale la chiesa presbiteriana statunitense ha votato per dichiarare Israele ‘Stato di apartheid’ e per inserire nel proprio calendario il giorno del ricordo della Nakba.

La chiesa dichiara di avere oltre 1,7 milioni di membri.

Leggi tutto
Retate e rappresaglie in Ucraina. Una macchina di terrore di stato contro qualsiasi dissenso o di sostegno a soluzioni di pace.
Enrico Vigna

luglio 2022

 

I Parte: Gli assassinati, gli scomparsi, i torturati.

Pubblicista e blogger di Kiev, autore del libro bandito in Ucraina “Le pedine nel gioco di qualcun altro.  Segreto... Una macchina del terrore è stata lanciata in Ucraina, come hanno fatto Poroshenko ei suoi scagnozzi per intimidire la gente

Leggi tutto

CIVG Informa n.202

15 Giugno 2022
Se volete contattarci per collaborare con questo progetto, per proporci materiali, per chiedere altre informazioni o per essere cancellati dalla newsletter, inviate una mail a info@civg.it. A seguire, gli ultimi articoli caricati sul sito.
Un lavoro organizzato per uccidere
Umberto Franchi

PERCHE’ LE MORTI ED INFORTUNI SUL LAVORO AUMENTANO ? RISPOSTA: PERCHE’ SONO PROGRAMMATI DAL SISTEMA PRODUTTIVO

 

L’ultimo morto di lavoro – scrivo il 24 maggio – si chiamava Alessandro Zabeo ed era un portuale precario interinale di 34 anni, caduto da un’altezza di oltre tre metri all’interno di una nave  container ormeggiata a Porto Marghera.

Secondo i dati INAIL nei primi tre mesi del 2022 gli infortuni sul lavoro sono saliti del 46,6% passando dai 109.662 casi dei primi tre mesi del 2021 ai 160.813 nei primi tre mesi 2022. E sempre nei primi tre mesi del 2022 i morti sul lavoro sono stati 189 con un incremento del 4% rispetto al primi tre mesi del 2021.

Gli omicidi nei luoghi di lavoro avvengono per schiacciamento, cadute, decapitazione e stritolazione nei macchinari, affogamenti, congelamenti… Ogni anno i morti sul lavoro continuano ad aumentare. Nel 2021 se ne contano 1.400 circa: 100 in più rispetto al 2020.

Non sono “incidenti” ma morti programmati da una organizzazione capitalista del lavoro che ha messo al centro il risparmio di tutti i costi compresi quelli della prevenzione, formazione, informazione, addestramento … per fare più profitti.

Leggi tutto
Nuove dinamiche in una turbolenta regione
Angelo Travaglini*

8 giugno 2022

 

Iran opens border crossing with Iraqi Kurdistan region: state media - Egypt  Independent

 

Il quadro politico nella turbolenta area del Levante si è sempre caratterizzato per il suo andamento fluido in uno scenario dove le tensioni non accennano a diminuire.

Un’evoluzione degna di essere rilevata, in essere in verità da diverso tempo, ma raramente assurta all’attenzione dei principali media internazionali, riguarda l’alleanza di fatto creatasi tra la Repubblica Islamica d’Iran ed il Partito dei Lavoratori Curdi (PKK).

Un ulteriore esempio di come la “Real Politik”, alla cui base si celano corposi interessi, sia ancora una volta in grado di soverchiare differenze ideologiche apparentemente insormontabili.

Come si ricorderà il PKK è un movimento di matrice marxista che da quattro decenni porta avanti una sanguinosa guerra negli spazi del sud - est della Turchia, (più di 40.000 morti), finalizzata all’acquisizione di una reale autonomia politica della numerosa minoranza curda ivi residente (più del 20%).

Leggi tutto
Cina Notizia - Giugno 2022
CIVG

 

 


Leggi tutto

Iniziativa “Per un Mondo Multipolare”
CIVG

maggio 2022

 

Da qualche tempo, il mondo è mutato. Una mutazione rapida, che procede tuttora ad un ritmo incalzante. I vecchi equilibri fra le potenze vengono bruscamente rimessi in discussione, sul piano militare, politico, economico e persino culturale. Piaccia o meno, la storia ci presenta questa situazione. Negarla equivale a nascondere la testa sotto la sabbia.

Leggi tutto
Notiziario Patria Grande - Maggio 2022
PatriaGrande/CIVG

NOTIZIARIO

NOTIZIARIO

MAGGIO 2022

 

 

 

LA HAINE (SPAGNA) / ANALISI / SINISTRA E UCRAINA

La sinistra e il suo triste ruolo nella guerra in Ucraina

 

TELESUR (VENEZUELA) / LATINOAMERICA / HONDURAS

L’Honduras si riprende il controllo dell’energia elettrica 

 

TELESUR (VENEZUELA) / LATINOAMERICA / REPUBBLICA DOMINICANA

106 anni fa gli Stati Uniti invadevano la Repubblica Dominicana

 

TELESUR (VENEZUELA) / ESTERI / ELEZIONI IN COLOMBIA

Colombia: i candidati alla presidenza si preparano al ballottaggio

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / CUBA ESCLUSA DAL VERTICE DELLE AMERICHE

Cuba denuncia gli Stati Uniti che la escludono dal IX Vertice delle Americhe

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / VERTICE

Biden, il Vertice e le tre dittature

 

GRANMA (CUBA) / INTERNI / DECEDUTO RICARDO ALARCON

È morto il diplomatico e politico cubano Ricardo Alarcón de Quesada

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / DISINFORMAZIONE CONTRO CUBA

Manipolata un’immagine della sfilata del 1º maggio

 

GRANMA (CUBA) / INTERNI / NUOVO CODICE DELLA FAMIGLIA

Pronto a giugno il nuovo Codice della Famiglia

 

GRANMA (CUBA) / INTERNI / MISURE DEL BLOCCO USA CONTRO CUBA

Un passo in avanti nella giusta direzione, ma troppo limitato

 

GRANMA (CUBA) / INTERNI / ASSEMBLEA NAZIONALE DEL POTERE POPOLARE

Tempi complicati e sfide durissime, ma siamo allenati

 

GRANMA (CUBA) / ESTERI / VERTICE ALBA-TCP ALL’AVANA

XXI Vertice dei Capi di Stato e di Governo dell’ALBA-TCP

 

Leggi tutto
Sicilia in guerra
Pippo Gurrieri

Che 'bello': in Sicilia 16 basi Nato pronte ad essere colpite in caso di  guerra in Siria… - MeridioNews

 

La Sicilia è parte integrante dello scontro militare in atto tra Russia e USA/NATO; il suo coinvolgimento è diretto, quotidiano, preciso per il ruolo che stanno svolgendo la base militare di Sigonella e il MUOS di Niscemi, impegnati nel decollo e nel controllo dei droni-spia che sorvolano i cieli di Ucraina e Mar Nero da settimane. Ma la presenza di giacimenti di gas inesplorati o parzialmente attivati nel Mediterraneo orientale, o la necessità di controllare i giacimenti di greggio e le raffinerie libiche, ne accrescono il ruolo strategico vista la funzione trainante che ha la questione energetica nel conflitto in atto.

Leggi tutto
Riproponiamo uno scritto del 2014 ispirato dalle informazioni tratte dal mensile “La Contraddizione”
Luigi Cecchetti per il CIVG

Ottobre 2014

La Rivoluzione arancione

 

La penetrazione USA in Ucraina è un obiettivo strategico di lungo periodo per indebolire la Russia e data dal crollo dell’Unione Sovietica.

Il precedente tentativo di controllo statunitense del paese risale al 2003,”la sedicente rivoluzione arancione”.

Questo nuovo colpo di stato dell’inizio 2014, ha origine dall’urgenza di Washington di contrastare la crescente influenza russa nel Mediterraneo e in Europa.

Diviene così vitale, per gli USA, strappare all’influenza russa l’Ucraina.

Leggi tutto
2022: AIUTATECI A CONTINUARE LA SOLIDARIETA’ CONCRETA
SOS Yugoslavia

 

http://www.civg.it/images/SosYugoslavia/SosYugoslavia002.png

S.O.S. Yugoslavia - ODV

Associazione di Volontariato

C/c n. 115513 Intesa Sanpaolo

IBAN    IT30M0306909606100000115513

C/c postale n. 78730587

IBAN      IT66ZO760101000000078730587

 

CONTRIBUISCI GRATUITAMENTE AL SOSTEGNO ECONOMICO DI SOS YUGOSLAVIA – ONLUS

 

In occasione della prossima dichiarazione dei redditi delle persone fisiche è possibile destinare una quota del reddito a finalità sociali.

Destina il 5%o a: SOS YUGOSLAVIA

Codice Fiscale  97587940012

Leggi tutto
Le rivelazioni di Lara Logan: Ucraina e menzogne
renovatio

 

https://www.renovatio21.com/wp-content/uploads/2022/04/lara-logana.jpg

 

Durante una trasmissione TV americana, l’inviata di guerra Lara Logan ha sganciato una serie di quelle che i conduttori e gli spettatori hanno chiamato «Truth bombs», «bombe di verità»  sull’Ucraina, la sua storia recente e passata, i neonazisti, la situazione militare sul campo e Vladimir Putin e le sue motivazioni.

 

Leggi tutto
Armi italiane: nel 2021 record storico di esportazioni effettive per un controvalore di quasi 4,8 miliardi
retepaceedisarmo

27 maggio 2022

 

Armi italiane: nel 2021 record storico di esportazioni effettive per un controvalore di quasi 4,8 miliardi

 

A seguito delle segnalazioni pubbliche degli analisti della Rete Italiana Pace e Disarmo è stata pubblicata nei giorni scorsi – senza grande evidenza – una nuova e corretta versione della Relazione annuale al Parlamento sull’export di armamenti. 

Solo grazie al documento aggiornato è possibile sapere come nel 2021 ci sia stato il record storico di esportazioni effettive e definitive di materiali militari (oltre 4,7 miliardi di euro) mentre rimangono alte le nuove autorizzazioni (per 4,6 miliardi di euro complessivi).

Leggi tutto
Crimini di guerra in Yemen: appello contro la richiesta di archiviazione delle indagini sull’export di armi
retepaceedisarmo

 

Crimini di guerra in Yemen: appello delle ONG contro la richiesta di archiviazione delle indagini sull’export di armi

 

Crimini di guerra in Yemen: le organizzazioni della società civile per i diritti umani contestano la decisione di archiviazione delle indagini penali sull’export di armi italiane

Tre organizzazioni per i diritti umani hanno impugnato la decisione della Procura di Roma di archiviazione delle indagini sulla responsabilità penale di alti funzionari dell’Autorità nazionale per l’esportazione di armamenti (UAMA) nonché dei dirigenti dell’azienda RWM Italia per le esportazioni di armi potenzialmente collegate a un attacco aereo mortale sul villaggio Deir Al-Ḩajārī in Yemen dell’8 ottobre 2016. La richiesta di indagine è stata inizialmente presentata nell’aprile 2018 da Mwatana for Human Rights (Yemen), dalla Rete Italiana Pace e Disarmo e dal Centro europeo per i diritti costituzionali e umani ECCHR (Berlino).

Leggi tutto
La Consultazione sull'Ucraina a Ramstein: dimostrazione di potere da parte di una potenza occupante?
Wolfgang Effenberger

 

Germania. Corte della Westfalia stabilisce la responsabilità del governo  per i droni usati nella base NATO di Ramstein - Kmetro0 - L'Europa a  distanza 0. Notizie di cronaca e molto altro Amt für Bundesbau: Modernisierung der Nordbahn


Su invito del Segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin, i rappresentanti di 40 paesi hanno discusso della guerra in Ucraina nella base dell'aeronautica statunitense di Ramstein/Renania-Palatinato martedì 26 aprile 2022, un giorno dopo la sua partenza da Kiev. Tra loro c'erano paesi che non sono membri della NATO. In fase di preparazione, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti aveva sottolineato che l'incontro non si sarebbe svolto sotto l'egida dell'alleanza.

Perché l'incontro non si è svolto a Washington o a Bruxelles, ma nella base statunitense di Ramstein? In un aeroporto militare della "United States Air Force", che si trova in territorio tedesco ma ha un'immunità simile a un'ambasciata ed è quindi esente dalla giurisdizione tedesca.(1)

Leggi tutto
Il grande Gap
Paolo Andruccioli

09/05/2022

 

 L'ad di Stellantis, Carlos Tavares

 

Il caso dell'ad di Stellantis ha riportato di attualità il fenomeno della differenza stellare tra le retribuzioni dei manager e i salari degli operai e dei tecnici. Quali sono le ragioni e quali le possibili alternative alla crescita infinita della diseguaglianza? Lo abbiamo chiesto a tre esperti

Il segretario generale della Cgil Landini urante una recente trasmissione delle Iene ha detto che è inammissibile la differenza tra remunerazioni dei manager e degli ad con quelle degli operai. Il caso è sorto per le battute del presidente francese Macron, che rispondendo alla domanda di un giornalista sullo stipendio milionario dell’ad di Stellantis, Carlos Tavares, ha parlato di un fenomeno scandaloso.

Leggi tutto
La grande menzogna sul grano ucraino. Kiev non è il granaio del mondo e neppure d’Europa
Augusto Grandi

29 maggio 2022

 

Grano, la Russia blocca l'export dall'Ucraina - Pars Today

 

“La Russia vuole affamare il mondo, bloccando l’esportazione del grano ucraino per via mare”. È questa la nuova bufala dei media italiani di regime. D’altronde sul terreno l’esercito russo avanza e non si può continuare a raccontare di ripiegamenti delle armate putiniane pronte ormai alla resa. Dunque occorre cambiare la menzogna quotidiana. E cosa c’è di meglio di provocare una nuova ondata di indignazione e di terrore nel gregge italico? Il Covid non funziona più, il vaiolo delle scimmie non funziona ancora. Ma la carestia è sempre un tema di successo.

Leggi tutto
Gli schieramenti nucleari in Finlandia e Svezia non sono esclusi, afferma la NATO
Will Porter

9 giugno 2022

 

https://libertarianinstitute.org/wp-content/uploads/2022/06/NukesCover.jpg

 

L'alleanza militare della NATO non offrirà alla Russia alcuna garanzia in merito al dispiegamento di armi nucleari nei potenziali Stati membri Svezia e Finlandia, con un alto funzionario del blocco che sottolinea che tali decisioni devono essere lasciate alle singole nazioni.

Leggi tutto
Radici del nazifascismo in Ucraina. Una genesi che viene da lontano.
Enrico Vigna

maggio 2022

 

FINO al 1945 ( II °parte)

Olocausto nel giugno-luglio 1941. I pogrom a Leopoli/Lvov

 

Molti storici indicano che il pogrom contro la popolazione ebraica iniziò dopo l'ingresso delle truppe di occupazione tedesche a Leopoli, i rastrellamenti iniziarono la mattina del 30 giugno 1941, da parte delle forze della milizia OUN, che avevano i bracciali giallo e blu sul braccio sinistro, contemporaneamente all'ingresso della Wehrmacht a Leopoli. La propaganda antisemita tra la popolazione locale dell'Ucraina occidentale era stata condotta instancabilmente dall'OUN, la cui posizione nazista e xenofoba era propagandata apertamente dalla sua leadership e dai suoi membri. All'inizio di luglio del 1941, l'OUN emise un proclama con le parole: "Gente! Ascoltate! Mosca, la Polonia, i magiari, gli ebrei, i comunisti, i “Lyakhs” ( polacchi) sono i vostri nemici. Distruggeteli! Distruggeteli senza pietà”. Le trasmissioni radiofoniche dell'OUN invitavano la popolazione a uccidere gli ebrei. Il programma di "soluzione finale" in stile tedesco della " questione ebraica" era popolare nell'Ucraina occidentale quanto lo era l'OUN. Il pogromdiretto dai banderisti….fu fermato il 2 luglio 1941 dalle forze della Wehrmacht!!

Uno dei comandanti dell’OUN era il futuro comandante in capo dell'UPA, Roman Shukhevych.

Al processo di Norimberga vi furono una serie di testimonianze dei comandanti delle unità della Wehrmacht che entrarono a Leopoli, dove furono trovati nelle prigioni molti cadaveri torturati e mutilati. Il 2 luglio 1941, il 49° Corpo da montagna tedesco prese provvedimenti contro il maltrattamento degli ebrei e dei vari prigionieri da parte dei nazionalisti ucraini locali. Il pogrom provocò la morte di circa 4.000 ebrei entro il 3 luglio, di cui mille furono uccisi durante l'assalto alla prigione di Brigidki e in altre prigioni di Leopoli, oltre a 3000 ucraini sovietici.

 

Львов погром -Печарский+стрелка 2

Leggi tutto