CIVG Informa n.138

Se volete contattarci per collaborare con questo progetto, per proporci materiali, per chiedere altre informazioni o per essere cancellati dalla newsletter, inviate una mail a info@civg.it. A seguire, gli ultimi articoli caricati sul sito.
Hanno ucciso tutte le conquiste dei lavoratori: CHI SIA STATO NON SI SA
Cesare Allara

 

Tutta la sinistra, da quella di destra che si spaccia per sinistra ai centri sociali, è un ammasso di macerie. La scelta di governare la nuova fase del capitalismo intrapresa più di un quarantennio fa, che poco alla volta ha coinvolto tutta la sinistra, si è risolta in una catastrofica sconfitta politica e culturale. Ai lavoratori, alle classi popolari, alle nuove generazioni è stato fatto scientemente pagare il conto di quelle scelte governiste. Questi ladri di futuro tuttora bazzicano la scena politica, ma mai nessun giornalista chiede a costoro di spiegare perché, in che modo “la classe operaia più forte del mondo” ha perso tutte le sue conquiste e chi ne è responsabile. Quanto segue è un promemoria, un riassunto delle tappe principali dell'assalto alle conquiste dei lavoratori. Per capire il presente, per non dimenticare.

 

L'ULTIMA VITTORIA

 

Leggi tutto
Perchè uno dei prossimi 10 morti sul lavoro sara’ un agricoltore con un trattore o una macchina agricola?
Marco Caldiroli


L’andamento degli infortuni, ed in particolare quelli mortali, in agricoltura è soggetto alle note “approssimazioni” INAIL che considera non gli infortuni avvenuti ma quelli indennizzati, falsando il dato in particolare nel caso dell’agricoltura caratterizzato sia dalla elevata presenza di “imprenditori” solitari (e partite IVA solo per poter accedere all’acquisto agevolato di benzina).

Leggi tutto
YEMEN. Intervista a Mohamad al Houthi portavoce di Ansar Allah
Paola Angelini e Talal Khrais in collaborazione con la redazione Assadakah di Beirut

 

Lo Yemen sorge in un punto cruciale, è bagnato Mar Rosso, dal Golfo di Aden e dall’Oceano Indiano le rotte di vitale importanza per il commercio internazionale di merci e di barili di petrolio, una posizione geo strategica allettante per tutte le potenze dell’area e del mondo.

Leggi tutto
La portavoce delle tribù libiche, JoAnne Moriarty: "Le tribù libiche devono decidere il destino della Libia, non gli stranieri". (II parte)
Herland Report TV

“Il destino del popolo libico deve essere deciso dai libici, non dalle potenze straniere. Fin dal 2011 le potenze straniere come l'Unione Europea e gli Stati Uniti continuano a mantenere il controllo sulla Libia nonostante abbiano provocato il caos nello stato libico”, dichiara la portavoce internazionale delle tribù libiche, JoAnne Moriarty.

Lei e suo marito vivevano in Libia quando ha avuto luogo l'invasione della NATO e il colpo di stato militare nel 2011. Lei sostiene che la questione importante è che il popolo libico venga ascoltato e che le interferenze internazionali cessino in Libia.

 

Forum nazionale delle tribù libiche.

Leggi tutto
KOREA NOTIZIE – dicembre 2018
Comitato per la Pace e Riunificazione Corea – Torino/CIVG

  La Corea è Una 

 

A cura del Comitato  per la Pace e Riunificazione Corea – Torino/CIVG   info@civg.it

Sommario:

- Corea Nord: Appello per l’undicesimo anniversario commemorativo della Riunione di unificazione nazionale    

- Editoriale di Enrico Vigna, CPRC/CIVG

Campagna per la Pace in Korea  -   Veterans for Peace, USA

- La religione nella Repubblica Popolare Democratica di Corea. Il cristianesimo       

- Petizione Internazionale che richiede la realizzazione della Libertà di Espressione nella Repubblica di Corea

-  STOP alla costruzione di una nuova base militare USA a Henoko, Okinawa !

- Corea del Sud: Campagna per "I diritti delle lavoratrici domestiche devono essere tutelati". 7° anniversario della Giornata internazionale delle  lavoratrici e lavoratori domestici

//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Leggi tutto
Il leader del Partito Comunista della Federazione Russa ha proposto alla Duma il riconoscimento ufficiale delle Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk
Enrico Vigna SOS Donbass/CISDU - CIVG

 

La Russia deve fermare l'illegalità che vige in Ucraina e riconoscere le Repubbliche popolari del Donbass. Lo ha riaffermato durante una seduta alla Duma di Stato il leader del Partito Comunista della Federazione russa Gennady Zyuganov. "Credo che il nostro straordinario obiettivo congiunto, sia sostenere non solo la Crimea, ma anche il Donbass. Abbiamo inviato là quasi 100 convogli e continuiamo questa nobile opera, crediamo che sia necessario riconoscere queste Repubbliche e fermare questa illegalità che dura da troppo tempo.

Leggi tutto
L'eredità della guerra e le elezioni incombenti condizionano la situazione dei migranti in Bosnia
Daniel McLaughlin

Il 13 agosto 2018 una coppia di rifugiati raggiunge il confine con la Croazia vicino a Velika Kladusa in Bosnia-Erzegovina.

 

C'è un detto a Velika Kladusa nella Bosnia nord-occidentale, l'ultimo punto di pressione sulla rotta migratoria dei Balcani, che cattura la visione del suo sindaco, Fikret Abdic: "Voda tece kud Babo rece" (L'acqua scorre dove dice il Papa).

Durante gli anni '70 e '80, Abdic ha aiutato a trasformare una piccola azienda agricola chiamata Agrokomerc in una delle più grandi imprese della Jugoslavia, impiegando più di 13mila lavoratori, esportando merci in ventidue paesi e migliorando gli standard di vita di una regione povera e remota.

Leggi tutto
Cuba Notizie Cuba (ottobre 2018)
Gioia Minuti (Granma Italiano) e Luigi Mezzacappa (CIVG)

 

Informatizzazione della società cubana, una priorità per il Paese

L’impegno dello Stato per sostenere l’informatizzazione della società è un fatto dimostrato: le azioni concrete si sviluppano in tutto il paese per completare la prima tappa per il "Governo Elettronico" come parte del progetto per il quale tutti gli organi dell’Amministrazione Centrale dello Stato, così come i governi territoriali, lavorano per far sì che entro la fine dell’anno siano pronti i loro siti web.

«Non si tratta solo di preparare le strutture, ma di farle funzionare in modo che offrano servizi alla popolazione e, attraverso questi, si interagisca con il popolo», ha sottolineato il Presidente Miguel Díaz-Canel Bermúdez.

Leggi tutto
Cuba Notizie - Latino America e Mondo (ottobre 2018)
Gioia Minuti (Granma Italiano) e Luigi Mezzacappa (CIVG)

La Bolivia è il paese dell'America Latina con la maggiore  crescita economica

Il presidente della Bolivia, Evo Morales, ha affermato che il suo paese occupa il primo posto nella crescita economica in America Latina e il secondo in tutto il continente. In occasione della cerimonia di inaugurazione di un centro educativo nello stato di Panco, Morales ha affermato che i dati del Banco Mondiale indicano che il paese ha un indice di crescita superiore al 4% che potrebbe raggiungere il 5% nel 2019 grazie alle misure economiche e agli investimenti stranieri promossi dal suo governo.

Leggi tutto
La protesta delle associazioni parti civili
Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

COMUNICATO STAMPA

 

Presentato al Presidente del Tribunale di Milano Dr. Roberto Bichi e al Presidente della V Sezione Penale del Tribunale di Milano Dr. Ambrogio Moccia una segnalazione che denuncia un grave nocumento per le Parti  Civili rappresentati dall’avv. Laura Mara

Leggi tutto
Il deputato russo Klintsevich dichiara: la Russia completerà le operazioni in Siria entro la fine dell’anno e lo stato russo deve rivedere le regole della nazione, per quanto riguarda l'uso di armi nucleari in caso di gravi tensioni con l'Occidente
Enrico Vigna


Il senatore della Duma russa, già primo vice presidente del Comitato del Consiglio della Federazione per la Difesa e la Sicurezza, ex comandante delle forze paracadutiste sovietiche in Afghanistan e  già Presidente del consiglio dell'Unione russa dei Veterani dell'Afghanistan, Franz Klintsevich, ha valutato che la lotta contro lo Stato islamico (ISIS) in Siria sarà completata entro la fine di quest'anno. Inoltre, prevede che gli aerei militari russi lasceranno il paese durante questo periodo, ha riferito RIA Novosti.
Klintsevich ha spiegato con queste affermazioni, le dichiarazioni fatte durante un incontro tra i presidenti Vladimir Putin della Russia e Bashar Al-Assad della Siria.

Leggi tutto
La più grande nemica della NATO è se stessa
Ulson Gunnar

 

Gli incidenti accadono. Tipo quello accaduto in Norvegia alla fine delle esercitazioni militari della “NATO Trident Juncture 2018” con la sua fregata HNoMS Helge Ingstad equipaggiata con il sistema AEGIS (sistema di difesa antimissile balistico marittimo n.d.t.)  della Lockheed Martin.

Dopo la collisione con una petroliera, il capitano della fregata ha ordinato di portare la nave in secca per prevenire una perdita totale. Proprio questa mossa repentina potrebbe aver salvato le vite dei marinai norvegesi e aver reso più semplici le operazioni di salvataggio. Fortunatamente non ci sono state vittime e i media occidentali hanno indicato soltanto otto feriti.

Leggi tutto
Yemen: Ansarullah elogia solidarietà dei “popoli liberi”
Giovanni Sorbello

 

Un alto funzionario del movimento yemenita Houthi Ansarullah ha elogiato i “popoli liberi” di diversi Stati arabi che si sono riversati nelle strade e hanno espresso la loro indignazione per le visite del principe ereditario saudita Mohammad bin Salman nei loro Paesi.

Leggi tutto
Rapporto da Tehran sotto le sanzioni americane
Diego Siragusa

 

Conoscevo la storia dell'Iran contemporaneo, almeno dal colpo di stato contro Mossadeq fino a oggi, e, soprattutto, avevo seguito con passione  la vicenda della rivoluzione popolare contro lo scià Reza Pahlevi. L'invito rivoltomi dall'Università di Tehran, per un incontro tra addetti ai lavori sul tema del DECLINO DELL'EGEMONIA USA E LE VOCI DI RESISTENZA, non mi ha trovato impreparato. I miei interlocutori conoscevano i miei lavori, libri e articoli, e, in particolare, il mio impegno accanto alla resistenza palestinese a cui l'Iran postrivoluzionario ha sempre dato il proprio sostegno. 

Leggi tutto
SOS SIRIA: la nostra solidarietà concreta continua
SOS - SIRIA

Novembre 2018

 

 

 

 Progetto: AIUTIAMO la piccola ALMA   

 

Mantenendo fede all’impegno preso in luglio 2018 con la famiglia Tamer di Aleppo, abbiamo provveduto in questo mese ad un ulteriore contributo economico attraverso il nostro referente J. Mistrih, in modo che la famiglia possa comprare le costose medicine necessarie per la sopravvivenza della piccola Alma.

Grazie a tutti coloro che con coscienza e senso della solidarietà ci aiutano ad aiutare i bambini dei popoli resistenti, prime vittime delle guerre di aggressione.

Leggi tutto
Doccia fredda
Sandro Moiso

Houria Bouteldja, I bianchi, gli ebrei e noi. Verso una politica dell’amore rivoluzionario, Sensibili alle foglie 2017, pp. 128, €12,00

“…Il nazismo è una forma di colonizzazione dell’uomo bianco sull’uomo bianco, uno choc di ritorno per gli europei colonizzatori: una civiltà che giustifica la colonizzazione […] chiama il suo Hitler, voglio dire il suo castigo. (Hitler) ha applicato all’Europa dei processi colonialisti afferenti, fino a quel momento, solo agli arabi d’Algeria, ai servi dell’India e ai negri d’Africa…” (Aimé Césaire)

Leggi tutto

CIVG Informa n.137

Se volete contattarci per collaborare con questo progetto, per proporci materiali, per chiedere altre informazioni o per essere cancellati dalla newsletter, inviate una mail a info@civg.it. A seguire, gli ultimi articoli caricati sul sito.
Tavolo di riflessione e iniziativa sui “Mondi del lavoro”
CIVG

Con questa presentazione, il CIVG propone un tavolo di riflessione e iniziativa sui “Mondi del lavoro”, che sarà presentato a breve in una serata pubblica. Chiunque intenda partecipare e interloquire con questo Tavolo di lavoro, contribuire alle sue attività potrà contattarne direttamente i responsabili: Andrea Bulgarelli e Alessandro Monchietto, all’indirizzo info@civg.it

Leggi tutto
Kosovo. Risoluzione 1244. Una chiave per la pace in Europa
Zivadin Jovanovic

 Z. Jovanovic e D. Vucicevic

 

La più antica casa editrice serba, la Cooperativa letterari, ha di recente stamapato il libro “1244. Una chiave per la pace in Europa”, di Zivadin Jovanovic, ex ministro degli esteri della Yugoslavia (1998-2000). Il libro è stato presentato al pubblico e ai media da Dragan Lakicevic, direttore della Cooperativa, dal prof. Milo Lompare dall’ambasciatore in pensione Dragomir Vucievic e dall’autore.

Leggi tutto
L’attivista neonazista banderista ucraino Dmitry Yarosh ha annunciato la creazione di Gruppi Territoriali che "difenderanno" l'intero territorio dell'Ucraina
glavnovosti.com

16 ottobre 2018

 




Il 14 ottobre nella città di Dnepropetrovsk Dmitry Yarosh, deputato e leader riconosciuto delle forze neonaziste che si rifanno al collaboratore dei nazisti nella II GM, Stefan Bandera,  ha annunciato in un comizio l'avvio della creazione di Gruppi di Difesa Territoriale in tutte le regioni dell'Ucraina.

Leggi tutto
La nostra solidarietà concreta continua – novembre 2018
SOS DONBASS / CIVG

 

Grazie alle sottoscrizioni ricevute della Campagna scuola 2018 per i bambini delle guerre, siamo riusciti a portare un piccolo aiuto a 31 bambini della cittadina di Yasinovataya nella Repubblica Popolare Donetsk, anche grazie all’impegno e cuore di Padre Vitaly, nostro referente sul posto.

Queste le parole di Padre Vitaly Bakun, indirizzate a tutti coloro che ci sostengono nell’impegno solidale

Leggi tutto
Il Consiglio Mondiale della Pace a Damasco in Siria
Comitato Contro Guerra Milano - SOS Siria/CIVG

Per la pace, la giustizia, l’amicizia e la solidarietà tra i popoli

 

 

Damasco, SANA- Le riunioni del Comitato Esecutivo del World Peace Council hanno preso il via sabato 27 Ottobre presso l'Università di Damasco con la partecipazione di delegazioni provenienti da 40 paesi arabi e stranieri.

Nel suo intervento, Maria do Socorro Gomes, presidente del World Peace Council, ha dichiarato: "Ci riuniamo oggi in Siria per esprimere la nostra solidarietà al popolo siriano che ha sopportato la peggiore guerra terroristica contro uno stato sovrano per più di sette anni.

Leggi tutto
Cuba Notizie Cuba (ottobre 2018)
Gioia Minuti (Granma Italiano) e Luigi Mezzacappa (CIVG)

Informatizzazione della società cubana, una priorità per il Paese

L’impegno dello Stato per sostenere l’informatizzazione della società è un fatto dimostrato: le azioni concrete si sviluppano in tutto il paese per completare la prima tappa per il "Governo Elettronico" come parte del progetto per il quale tutti gli organi dell’Amministrazione Centrale dello Stato, così come i governi territoriali, lavorano per far sì che entro la fine dell’anno siano pronti i loro siti web.

Leggi tutto
Latinoamerica Notizie (agosto-settembre 2018)
Gioia Minuti (Granma Italiano) e Luigi Mezzacappa (CIVG)

 

Cuba esprime piena solidarietà e appoggio al presidente Maduro e alla Rivoluzione Bolivariana e Chavista

Il Governo Rivoluzionario della Repubblica di Cuba ha condannato energicamente l’attentato contro il presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro Moros, perpetrato sabato 4 agosto durante una sfilata militare a Caracas in occasione dell'81º  anniversario della fondazione della Guardia Nazionale Bolivariana.

L'azione di terrorismo ignora la volontà del popolo venezuelano e costituisce un nuovo tentativo disperato d’ottenere attraverso la via dell’eliminazione del presidente ciò che non sono riusciti ad ottenere in molteplici elezioni e nemmeno attraverso il Colpo di Stato del 2002 contro l’allora Presidente Hugo Chávez, il colpo petrolifero del 2003 e la guerra non convenzionale sferrata mediante le campagne mediatiche, i sabotaggi, le sanzioni violente e crudeli.

Leggi tutto
Alitalia: FS, EasyJet e Delta presentano delle offerte di acquisto: UNA SITUAZIONE ANCORA DA DEFINIRE
C.U.B. TRASPORTI / AIRCREWCOMMITTEE

01 Novembre 2018

 

 

I Commissari AZ restano al loro posto e ottengono ulteriore cigs per un taglio di 1360 lavoratori

- NON ESISTE UN PIANO INDUSTRIALE E TUTTO RESTA INCERTO MA INTANTO SI COLPISCE UN’ALTRA VOLTA LA CATEGORIA - Eppure non servirebbe spremere lavoratori e casse pubbliche: basterebbe farsi risarcire da Etihad centinaia di milioni di euro per i danni subiti.

La presentazione di una offerta di acquisto vincolante da parte delle FS è ormai ufficiale, seppure subordinata ad una serie di condizioni tutte da scoprire (...vincolante ma vincolata!), tra cui quella sull’ingresso di soci privati e pubblici: una situazione che è nella direzione che auspicavamo della nazionalizzazione e/o partecipazione dell’investitore pubblico nel capitale AZ ma tutt’altro che definita.

Leggi tutto
Noi non dimentichiamo. Gli USA e la bomba atomica (come si cambia)
Luigi Cecchetti

30 ottobre 2018

 

Sono molti gli Stati che posseggono un armamento nucleare. Ufficialmente si conoscono i nomi di tali Stati i quali, naturalmente ammettono di possedere ordigni atomici, tutti salvo uno: ISRAELE che, pur essendo munita di notevoli quantità d’armi nucleari, non dichiara d’avere tale armamento e cerca di impedire che altri Stati possano eventualmente diventare potenze nucleari.

Leggi tutto
L'adesione della Macedonia alla NATO è un errore con conseguenze
Enrico Vigna, Forum Belgrado Italia/CIVG


 

Il rappresentante permanente della Russia presso l'UE Vladimir Chizhov in un'intervista al quotidiano Ekathimerini ha espresso la speranza che la soluzione della disputa sul nome tra Atene e Skopje possa contribuire alla stabilità, ma ha suggerito che la successiva adesione della Macedonia alla NATO sarebbe un "errore con conseguenze".

Leggi tutto
Dal 16 al 18 novembre a Dublino in Irlanda, la Conferenza Globale contro le basi militari USA e NATO
Campagna Globale Contro le Basi Militari di USA/NATO



Appello della Campagna Globale Contro le Basi Militari di USA/NATO

Stimati amici della pace e della giustizia in tutto il mondo

La Campagna globale contro le basi militari USA-NATO, ha intrapreso un ambizioso piano, allo scopo di organizzare una conferenza internazionale che mira espressamente a costruire un movimento globale per chiudere tutte le basi USA e NATO in tutto il mondo.

Leggi tutto
Il 6 novembre 2018 ricorrevano i 75 anni, da quando l'Armata Rossa ha liberato Kiev dall’occupazione nazista tedesca
Marinella Mondaini

               

Un errore che durava da quasi 3 anni, centinaia di migliaia di ucraini uccisi, solo a Babij Jar ne furono fucilati 150.000, nei lager uccisi altrettanti, più di 100.000 giovani vennero mandati ai lavori forzati in Germania. Ma oggi in Ucraina non si festeggia questa data.

Leggi tutto
Una scolara del Donbass ha scritto ai leader del mondo
aasib

12 Ottobre 2018

 

 

“ Cara comunità mondiale, stimati leader del Mondo!

Una scolara della 10ma classe "B", Julija Tkacheva si rivolge a Voi

Voglio che la guerra finisca nella mia città, Donetsk. Ho 15 anni. All'inizio della guerra, nel 2014, uno dei miei fratelli è morto. Lavorava all'aeroporto e viveva nelle sue vicinanze. Stava tornando a casa. Durante la guerra sono diventata orfana e a 13 anni ho seppellito mia madre.

Leggi tutto
La serata "Medio Oriente: tra passato, presente e futuro"
CIVG

Interessante Seminario sulla situazione mediorientale è stato tenuto il 26 ottobre da Angelo Travaglini, ambasciatore in pensione e membro del Comitato Scientifico del CIVG.

Qui sotto il video della serata realizzato da L. Mezzacappa del CIVG.

 

Leggi tutto
Morti per amianto nelle metropolitane di Milano. Assolto oggi dal tribunale di Milano l’ex direttore generale di Atm Elio Gambini.
Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

 

Ancora una volta per il Tribunale di Milano uccidere i lavoratori non è reato. Il profitto viene garantito a scapito della vita umana: concessa l’impunità a chi non rispetta le misure di sicurezza.

Il Tribunale di Milano ha assolto il direttore generale  ATM Elio Gambini imputato della morte per amianto di 6 lavoratori. Ancora una volta i delitti contro i lavoratori restano impuniti.

Leggi tutto
Il 29 Ottobre è iniziata la Missione Internazionale di Pace in Siria del Consiglio Mondiale della Pace (WPC) e della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (WFDY)
Comitato contro guerra Milano

Il programma è partito dall'incontro presso la Direzione Centrale del Partito Arabo Socialista Baath con il Segretario regionale assistente Hilal al-Hilal sul tema:

“…L’esercito siriano nasce contro il sionismo: due piccoli popoli, quello siriano e palestinese, difendono la pace in tutto il mondo e sono un modello nella lotta all'imperialismo….”

 

 

Leggi tutto
Verdi come i dollari di Soros?
NandoRossi

4 novembre 2018

 

 

Opinionisti e politici italiani fanno il giro dei talk show e, un po’ per mascherare la sconfitta dei loro CDU, CSU e SPD, un po’ per farsi coraggio, teorizzano la comparsa di una nuova ‘sinistra verde’, che fermerà la deriva sovranista e populista in Europa

Perché i media e i partiti italiani hanno finto stupore verso il successo elettorale dei Verdi in Baviera, quando era evidente (tanto da essere da mesi nei loro pronostici) che i Verdi disponevano di mezzi finanziari e dell’appoggio di media importanti e soprattutto di quello prodotto nei social da centinaia di ONG e blogger collegati alla Open Society?

Leggi tutto
Perdona loro perché non sanno quello che dicono? Meglio di no
Sonia Savioli

08-11-2018

E dagli addosso a fiumi e boschi! Le speculazioni e le devastazioni ci hanno condotto ai disastri che oggi vediamo eppure non si fermano. Anzi! Cresce l'arroganza e si dichiara guerra agli ambientalisti.

 

 

Non c'era chi si fregava le mani dopo il terremoto? Imprenditori intercettati mentre sghignazzavano parlando delle future commesse. Perché dai terremoti si può guadagnare, anche senza fare niente di buono e anzi aggiungendo danno al danno, se si hanno buoni amici tra i politici al potere in quel momento o in quella regione. Ma si può guadagnare, aggiungendo danno al danno, anche dalle calamità naturali, facendo leva sull'opportunismo e sull'ignoranza.

Leggi tutto

SILK ROAD NOTIZIE - OTTOBRE 2018

La Nuova Via della Seta e l'Italia.

Intervista a Diego Angelo Bertozzi

 

 

 


Pubblichiamo questa bella intervista di Nicola Tanno a Diego Angelo Bertozzi sul blog  materialismo storico e riportata dall'Antiplomatico.


La Nuova Via della Seta è il grande progetto della Cina del XXI secolo. Rifacendosi all’antica via commerciale del secondo secolo d.C. della dinastia Han, la Belt and Road Initiative (BRI) è un piano per la costruzione di infrastrutture di trasporto e logistiche che coinvolge decine di paesi di tutto il mondo per un valore di più di mille miliardi di dollari. Di questo ambizioso progetto ne ha parlato Diego Angelo Bertozzi in La Belt and Road Initiative. La Nuova Via della Seta e la Cina globale (Imprimatur). In questa intervista Bertozzi, già autore di altri volumi sul paese orientale, ha discusso sulle prospettive della BRI e sul futuro della Cina.

Leggi tutto: SILK ROAD NOTIZIE - OTTOBRE 2018

CIVG Informa n.135

Se volete contattarci per collaborare con questo progetto, per proporci materiali, per chiedere altre informazioni o per essere cancellati dalla newsletter, inviate una mail a info@civg.it. A seguire, gli ultimi articoli caricati sul sito.
Oltre 700 ricercatori e studiosi si oppongono al programma di ricerca militare della UE
Rete Italiana per il disarmo

Gli accademici hanno aderito alla petizione “Researchers for peace” chiedendo ai propri colleghi di unirsi all’iniziativa

 

 

Viene lanciata oggi da una coalizione di organizzazioni del mondo scientifico e della pace l'iniziativa di respiro europeo “Researchers for Peace”. Oltre 700 scienziati e accademici, la maggior parte provenienti da 19 dei 28 Paesi Membri dell'UE, hanno firmato una petizione online con un testo che invita l’Unione Europea a interrompere il finanziamento della ricerca militare. Chiedendo anche ai propri colleghi nella comunità scientifica e di ricerca di unirsi all’iniziativa esprimendo il proprio supporto e prendendo una posizione chiara sulla questione.

Leggi tutto
Assassini del Donbass
Enrico Vigna

17 ottobre 2018

Il 13 ottobre, una madre e una figlia sono state assassinate dai battaglioni neonazisti della giunta di Kiev a Maryevka, nella Repubblica Popolare di Lugansk

 

 

Il 13 ottobre a seguito di uno dei quotidiani bombardamenti sui civili, di cui nessuno in occidente ormai parla più, alle 17,45 la diciassettenne Anastasiya e sua madre Larisa Kovtun, sono rimaste uccise dai proiettili di  un mortaio da 122 mm, sparato dall’area di Zolotoye su Maryevka. Anastasiya è morta per le lesioni da esplosione di proiettile, che ha provocato un trauma cranio cerebrale  con danno cerebrale e una ferita da schegge su entrambi i fianchi con i vasi sanguigni lesi. La mamma Larisa è morta per le ferite da esplosione dei proiettili, con una ferita da schegge sul parte sinistra del torace, con danni agli organi interni e ferite da schegge che l’hanno dilaniata sulla coscia sinistra con danni ai vasi sanguigni.

Leggi tutto
SIRIA. Quale guerra? Informazione e disinformazione
Luigi Mezzacappa


Il dibattito e il confronto sull'affidabilità dell'informazione è in atto da sempre, ma da quando siamo definitivamente entrati nell'era digitale si può certamente dire sia diventato quanto mai acceso e decisivo. Le opinioni al proposito (o a sproposito?) sono numerose.

Leggi tutto
Repubblica Serba di Bosnia: Milorad Dodik ha vinto le elezioni della Repubblica Serba (RS) e sarà uno dei tre presidenti della Bosnia Erzegovina
Enrico Vigna

13 ottobre 2018

 

                                                   

Milorad Dodik, presidente uscente della Repubblica Serba di Bosnia Erzegovina, dell’Alleanza dei Socialdemocratici Indipendenti della SRPSKA, insieme al Partito Socialista di BH e all’Alleanza Popolare Democratica, ha vinto, con il 56% dei voti, le elezioni e rappresenterà la popolazione serba nel Parlamento della Bosnia Erzegovina, nonostante forti pressioni da più parti. Tra cui pressioni e ricatti che venivano dalle ambasciate occidentali, che hanno cercato di escludere la componente serba di Dodik dalla scena politica bosniaca. L’altro candidato serbo sconfitto, Ivanic ha sicuramente pagato per le politiche subordinate verso l'Occidente di questi anni, e la sottovalutazione dell’interesse nazionale serbo nello scenario bosniaco.

Leggi tutto
La portavoce delle tribù libiche, Joanne Moriarty: "Le tribù libiche devono decidere il destino della Libia, non gli stranieri"
Herland Report TV

 

“Il destino del popolo libico deve essere deciso dai libici, non dalle potenze straniere. Fin dal 2011 le potenze straniere come l'Unione Europea e gli Stati Uniti continuano a mantenere il controllo sulla Libia nonostante abbiano provocato il caos nello stato libico”, dichiara la portavoce internazionale delle tribù libiche, Joanne Moriarty.

Lei e suo marito vivevano in Libia quando ha avuto luogo l'invasione della NATO e il colpo di stato militare nel 2011. Lei sostiene che la questione importante è che il popolo libico venga ascoltato e che le interferenze internazionali cessino in Libia.

Leggi tutto
Tribunale Internazionale contro i crimini coloniali degli Stati Uniti a Porto Rico
Berta Joubert Ceci

                  

Quest’anno corre il centoventesimo anniversario dell’invasione statunitense e della conseguente occupazione di Porto Rico durante la guerra tra Spagna e Usa, che si concluse con la conquista da parte degli americani di Porto Rico, Cuba, Filippine e Guam.

25 luglio 1898, fu il giorno in cui navi americane comandate dal Generale Nelson A. Miles sotto gli ordini del Presidente William McKinley, atterrato a Guanica nel sud ovest di Porto Rico. Tuttavia, poco si è detto sul 12 Maggio di quell’anno, quando 11 navi militari americane bombardarono San Juan sulla costa nord. E’ un fatto storico importante da ricordare, giacché gli apologeti della colonizzazione vogliono che si dimentichi la natura violenta dell’invasione nord americana.

Leggi tutto
Fallimento del referendum in Macedonia: sconfitta per l'espansione della UE e della NATO
Vladimir Unkovsky-Korica

1 ottobre 2018

 

Il 30 settembre 2018  è stato un disastro per la UE e la NATO nei Balcani. La grande maggioranza dell'elettorato macedone ha boicottato il referendum che chiedeva: "Sei a favore dell'entrata nella NATO e nell'Unione Europea e accetti l'accordo tra la Repubblica di Macedonia e la Repubblica Greca?" Nel momento in cui scriviamo la commissione elettorale statale è in attesa di fornire il risultato finale, tra il 36 e il 37%, ben al di sotto del 50% richiesto perché il risultato sia valido. Mezz'ora prima della chiusura delle urne la percentuale era del 34%. Con l'80% delle schede scrutinate, risultava che il 90% dei votanti erano in favore dell'accordo. Ma nessuno poteva nascondere il disastro della bassa affluenza alle urne.

Leggi tutto
La senatrice Tulsi Gabbard: Trump deve agire ora per salvare vite siriane
Team Tulsi

 

Il membro del Congresso USA Tulsi Gabbard  ha fermamente invitato il Presidente Trump a mettere immediatamente a disposizione nella politica degli Stati Uniti, un ​​sostegno integrale della  proposta delle Nazioni Unite di creare un corridoio sicuro che consenta ai civili siriani di evacuare Idlib.
"..La Siria è di nuovo di fronte ad un'inevitabile battaglia e tragedie - questa volta a Idlib, una città siriana nordoccidentale che è una delle principali roccaforti dei terroristi di Al Qaeda. Al fine di ridurre notevolmente le vittime civili da questa battaglia tra le forze governative siriane e al-Qaeda , l'amministrazione Trump deve immediatamente appoggiare pienamente la proposta delle Nazioni Unite di creare un corridoio sicuro che consenta ai civili di evacuare Idlib

Leggi tutto
Pillole di storia operaia. Esposti a morte.
LUIGI CONSONNI

14. settembre 2018

 

 

Pillole di storia operaia. Ci hanno esposto alla morte…
QUALCHE RIGA COME INTRODUZIONE… 

1981. Breda Fucine di Sesto San Giovanni. “A trenta metri dal mio posto di lavoro, nello stesso gigantesco capannone, c’era il “macchinone”, all’inizio della “seconda linea”. Vi si producevano aste per l’estrazione petrolifera su licenza americana. La “seconda linea” era stata acquistata nuova di pacca, perché nello stabilimento di Houston (Texas, USA) – stranamente – l’avevano accantonata subito dopo averla completata. Chissà perché?

Leggi tutto
Okinawa, chi è il nippo-yankee che guida la battaglia contro le basi Usa
Marco Zappa

Figlio di un soldato Usa, ma avverso alle basi statunitensi, il nuovo governatore di Okinawa Denny Tamaki vuole negoziare direttamente con Washington aggirando Tokyo. E ha già rivoluzionato la politica giapponese

07 Ottobre 2018

 

Leggi tutto
AD MEMORIAM- NOI NON DIMENTICHIAMO
SOS DONBASS – CIVG


Il 28 settembre si è svolta, presso la Chiesa Ortodossa Russa, la serata di ricordo e commemorazione del Presidente della RPD A. Zakharchenko, assassinato dalla giunta nazifascista di Kiev, organizzata da SOS Donbass/CIVG. In un clima estremamente toccante e sentito, Padre Ambrogio ha svolto la Funzione funebre e poi ricordato il profondo valore umano del Presidente.

Leggi tutto
Riuscita serata con Sonia Savioli per la presentazione del suo ultimo lavoro sulle ONG
CIVG

Nonostante il tema delicato, davanti a un pubblico attento e partecipe, (la sala della Libreria Belgravia era piena) e con una buona partecipazione di giovani, l’autrice ( del Comitato Scientifico del CIVG) con semplicità di linguaggio ma con estremo rigore, ha documentato la tematica del libro e ha interloquito con i presenti, che hanno posto numerose domande e sottolineature, arricchendo e riempiendo la serata.

Leggi tutto
La nostra solidarietà concreta continua – ottobre 2018
Padre Benedetto

S.O.S. KOSOVO METOHIJA 

S.O.S. Yugoslavia – ONLUS  -  Via Reggio 14 10153  Torino, Italia

 

 

Anche quest’anno all’interno del Progetto “SOS Kosovo Metohija-Decani enclavi”, “APPARTENERE AL FUTURO”, riportato qui sotto, insieme ai Padri di Decani, abbiamo mantenuto e rafforzato l’impegno verso il vessato popolo serbo del Kosmet.

Leggi tutto
SOS DONBASS: settembre 2018
SOS DONBASS – CISDU /CIVG

 La nostra solidarietà concreta continua

 

 

Rispondendo all’appello di AASIB ( Aiutateci a Salvare i Bambini), che, come noi opera sul campo con Progetti di solidarietà concreta nel Donbass, abbiamo deciso di sostenere concretamente questo importante Progetto per attrezzare i due reparti di Chirurgia pediatrica e l’unità di Chirurgia d’Emergenza per la chirurgia endoscopica, della Clinica pediatrica di Donetsk (RPD) per la chirurgia pediatrica di guerra.

Leggi tutto
Chiediamo al governo...
SOS -SIRIA

SOS –SIRIA/CIVG 

 

Leggi tutto
In Italia si continua a morire come nell’800’
Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Bollettino n. 82–settembre 2018 __________________________________________________________

 

Sabato 6 ottobre 2018 - ore 15,30 - ASSEMBLEA

presso il CENTRO DI INIZIATIVA PROLETARIA “G. TAGARELLI”

Via Magenta 88 Sesto San Giovanni

 

O.d.G.:

1)     Bilancio delle attività del Comitato, informazione sulle cause penali

2)     Dibattito sui morti sul lavoro con lavoratori e delegati RSU di diversi sigle sindacali

3)     Avviato il contenzioso legale contro il Comune di Sesto San Giovanni per le spese abnormi della sede.

4)     Varie.

Leggi tutto
Recensione libro: RELAZIONI PERICOLOSE (Il movimento sionista e la Germania nazista)
Luigi Cecchetti

di FARIS YAHIA    -   Ed. LA CITTA’ DEL SOLE

 

                           

 

C’è molta confusione nell’uso di termini come sionismo, ebraismo, semiti, Israele, non pretendiamo certo noi di fare una lezione di chiarezza su queste parole, anche se a volte, è sufficiente consultare un dizionario per evitare di usarle in modo improprio.

Leggi tutto
Medio Oriente: tra passato, presente e futuro
Angelo Travaglini