Yemen:" l'Onu sotto ricatto continuo degli Usa"

Intervista a Enrico Vigna  di Radio Irib, ParsToday Iran

7 Ottobre  2019

 

PARSTODAY: " Come mai un' organo come le Nazioni Unite che dovrebbe tenere conto degli aspetti umanitari e cercare di impedire i massacri dei civili  non fa nulla di concreto contro il massacro degli yemeniti e contro la distruzione di questo Paese e non impone l'embargo di armi all'Arabia Saudita?...”: “…l'Onu infatti non ha un ruolo determinante nei teatri tragici della guerra ma sono ormai sotto ricatto economico e politico e anche militare degli Usa....", queste le parole di Enrico Vigna, delegato del World Peace Council nonchè responsabile del Centro dell'Iniziativa  per la Verità e la Giustizia a Parstoday sulla guerra in Yemen e sul ruolo degli Usa nei massacri degli yemeniti, nell’intervista a Radio IRIB.

Shima Skhansefid

 

http://media.parstoday.com/audio/4bsmd342f583ad1ig0m.mp3

 

Articolo completo:

 

Risultati immagini per Ansarullah Yemen

Leggi tutto: Yemen:" l'Onu sotto ricatto continuo degli Usa"

Yemen: sviluppi in un’area periferica ma nevralgica

27 settembre 2019

 

Immagine correlata

 

Premesse.

L’aggressione contro il poverissimo Yemen dura ormai da più di quattro anni. Una vera catastrofe umanitaria ordita da Mohammed bin Salman, il vero padrone del Regno saudita, figlio dell’attuale anziano e malato re, Salman bin Abdel Aziz, ed avallata dal suo mentore, altro ambizioso autocrate, Mohammed bin Zayed, di fatto alla guida degli Emirati arabi uniti, fratellastro di Khalifa bin Zayed, tuttora nominalmente Presidente, vittima nel 2014 di un grave problema di salute che lo ha, anche fisicamente, allontanato dalla direzione politica del suo Paese.

Leggi tutto: Yemen: sviluppi in un’area periferica ma nevralgica

Come il Pentagono condiziona e finanzia la ricerca scientifica in Italia

di 18 Settembre 2019

Sono coinvolte gran parte delle università del nostro Paese e industrie private.

 

http://www.labottegadelbarbieri.org/wp-content/uploads/2019/09/zio-sam-771x1024.jpg

La ricerca scientifica nelle università e nei laboratori di istituti pubblici e privati italiani? Sempre più finalizzata allo sviluppo di armi e tecnologie belliche e con il generoso contributo delle forze armate degli Stati Uniti d’America. E’ quanto emerge dall’analisi del data base relativo alle spese effettuate dal governo di Washington, consultabile liberamente in rete (vedi https://gov.data2www.com). La sistematizzazione dei dati, non certo facile per l’enorme mole degli indicatori e delle informazioni contenute, ha permesso di documentare come a partire dal 2010 ad oggi il Dipartimento della Difesa USA, congiuntamente a US Army, US Air Force e US Navy abbia sovvenzionato con oltre 15 milioni di dollari programmi, sperimentazioni, conferenze, workshop e scambi internazionali delle università e dei più noti centri di ricerca nazionali.

Leggi tutto: Come il Pentagono condiziona e finanzia la ricerca scientifica in Italia

La nostra solidarietà concreta continua – settembre 2019

S.O.S. Yugoslavia -  S.O.S. KOSOVOMETOHIJA          http://www.civg.it/images/02016/34/14SOSYUStudKiM/14SOSYUStudKiM_image001.png

Si è svolto dal 7 settembre il periodico viaggio per consegnare gli aiuti per i Progetti di Solidarietà concreta che la nostra Associazione ha in campo in Serbia e con le enclavi del Kosmet. 

Qui le foto dell’incontro per la consegna delle adozioni e del sostegno degli figli dei lavoratori ex Zastava disoccupati. Per questo Progetto sono state aiutate quasi 60 famiglie.

Leggi tutto: La nostra solidarietà concreta continua – settembre 2019

007 missione Nordcorea. Il mistero della stanza 39

22 Ottobre 2019

 

coreadelnord stadio 

Come semiologo trovo affascinante la propaganda anticoreana. A differenza, ad esempio, della propaganda anticinese, non c'è nessuno sforzo di verosimiglianza nella descrizione delle gesta di Kim Jong Un.
E' costantemente descritto come il mito greco dipinge i tiranni: per esempio, Kim avrebbe gettato lo zio in pasto ai cani; allo stesso modo Creonte, tiranno di Tebe, lasciò insepolto e alla mercé dei cani il corpo del povero nipote Polinice, reo di aver tradito la patria.

Leggi tutto: 007 missione Nordcorea. Il mistero della stanza 39